5 rimedi di origine naturale per calmare il dolore al seno

6 Gennaio 2021
I rimedi alle erbe contribuiscono a calmare il dolore al seno. Tuttavia, se il sintomo persiste, la cosa migliore da fare è rivolgersi al medico. Come possiamo preparare in casa questi rimedi? In questo articolo affrontiamo l'argomento dettagliatamente.

Il dolore al seno, una condizione conosciuta anche come mastalgia, è uno dei sintomi che, almeno una volta nella vita, hanno sperimentato tutte le donne. La sua comparsa si presenta di solito a causa della sensibilità di cui soffrono le ghiandole mammarie durante i cambiamenti ormonali, anche se può pure verificarsi a causa di malattie infiammatorie e infezioni come la mastite.

Anche se alcune donne si preoccupano perché lo associano al cancro al seno, enti come la Brest Cancer Foundation segnalano che, di solito, questo sintomo non costituisce un segno di questa malattia. Infatti, nella maggior parte dei casi rappresenta una condizione benigna che non richiede l’applicazione di trattamenti specializzati.

Rimedi naturali per calmare il dolore al seno

Secondo la sapienza popolare, esistono alcuni rimedi di origine naturale che possono risultare utili per alleviare questo dolore. Tuttavia, non esistono evidenze che ne confermino l’efficacia. In ogni caso, per la maggior parte delle persone adulte sane, il loro consumo è sicuro e possono quindi essere utilizzati senza problemi.

1. Infuso di amamelide per alleviare il dolore al seno

 

Non esistono evidenze che dimostrino che l’infuso di amamelide possa offrire sollievo in presenza di sintomi come il dolore al seno. Ciononostante, una ricerca pubblicata per mezzo del Journal of Inflammation sottolinea che gli estratti di questa pianta possiedono effetti antiossidanti e antinfiammatori.

Di conseguenza, non stupisce che la sua applicazione topica risulti utile per calmare questo sintomo. Fortunatamente, si tratta di una pianta delicata, che non tende a provocare effetti secondari.

Cucchiaio di amamelide.
La pianta di amamelide contiene sostanze dotate di effetto antinfiammatorio. Per questa ragione, a quanto pare, potrebbe essere utile per calmare il dolore al seno.

Ingredienti

  • 1 tazza d’acqua (250 ml)
  • 2 cucchiai di amamelide (20 g)

Preparazione

  • Mettete a bollire una tazza d’acqua.
  • Una volta arrivata ad ebollizione, aggiungete i cucchiai di amamelide.
  • Infine, lasciate riposare la bevanda per circa 20 minuti o finché non raggiunge una temperatura adatta al suo consumo.

Modalità d’uso

  • Immergete un panno di cotone e applicatelo sul seno.
  • Lasciate agire per 10 minuti, massaggiando per mantenere una leggera sensazione di calore.
  • Ripetete l’applicazione 2 volte al giorno, fino ad alleviare il dolore.

Leggete anche: Piante per combattere la cattiva circolazione

2. Infuso di Althaea officinalis

In un articolo pubblicato in National Center for Biotechnology Information si segnala che i preparati topici a base di altea comune sono consigliati nel trattamento dei capezzoli screpolati e del dolore al seno. Anche se al riguardo sono necessari maggiori evidenze, a questa pianta vengono attribuite proprietà antinfiammatorie.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di altea comune (10 g)
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Preparazione

  • Versate l’altea comune in una tazza di acqua bollente.
  • Infine, lasciatela riposare per 15 o 20 minuti.

Modalità d’uso

  • Immergete un panno di cotone nella bevanda e strofinatelo sul seno.
  • Lasciate agire per 10 minuti e ripetete l’applicazione 2 volte al giorno.

3. Acqua di semi di lino

 

La bevanda naturale a base di semi di lino è uno dei rimedi a uso interno che, grazie al suo alto apporto di principi nutritivi essenziali, potrebbe agevolare il controllo della mastalgia.

Anche se sono necessari ulteriori studi per verificare se effettivamente si tratta di una buona misura terapeutica contro questo problema, uno studio pubblicato in Complementary Therapies in Medicine ha stabilito che contribuisce a ridurre la mastalgia ricorrente.

Olio di semi di lino.
Grazie al suo contenuto di acidi grassi Omega-3, l’acqua di semi di lino possiede un lieve effetto antinfiammatorio che può essere utile in presenza di mastalgia.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di semi di lino (10 g)
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Preparazione

  • Immergete un cucchiaio di semi di lino in una tazza di acqua tiepida.
  • Coprite la bevanda e lasciatela riposare per tutta la notte.
  • Il giorno successivo, filtrate e consumate la bevanda.

Modalità d’uso

  • Assumete la bevanda a digiuno o a metà mattinata, fino a quando non percepite un miglioramento.

4. Infuso di camomilla

La maggior parte dei rimedi casalinghi a base di camomilla sono sicuri. L’aspetto migliore consiste nel fatto che questa pianta presenta molteplici applicazioni di cui è bene approfittare. In questo caso, la proponiamo come un complemento per ridurre il dolore al seno.

Secondo alcune informazioni pubblicate in Journal of Obstetrics and Gynaechology, la camomilla rappresenta un trattamento sicuro, ben tollerato ed efficace nei confronti di donne affette da mastalgia moderata.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di fiori di camomilla (10 g)
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Preparazione

  • Versate i fiori di camomilla in una tazza di acqua bollente.
  • Lasciate riposare l’infuso per circa 10 minuti.

Modalità d’uso

  • per prima cosa, immergete un panno nel liquido.
  • Applicatelo come impacco sul seno.
  • Infine, in maniera facoltativa, è possibile consumare la bevanda 2 volte al giorno.

Visitate questo articolo: 6 proprietà medicinali della camomilla

5. Infuso di coda cavallina

 

Fino a oggi non esistono ricerche che associno il consumo di coda cavallina con un effetto lenitivo nei confronti della mastalgia. Tuttavia, la cultura popolare sostiene che eserciti effetti vantaggiosi.

Secondo alcuni testimoni, il consumo di infuso di coda cavallina potrebbe contribuire a ridurre il dolore al seno, quando la sua origine è la ritenzione idrica che si verifica durante il periodo mestruale.

Come sostiene uno studio pubblicato in BMC Complementary and Alternative Medicine, questa pianta possiede proprietà diuretiche e antinfiammatorie che risultano utili contro l’accumulo di liquidi.

Coda cavallina per combattere il dolore al seno.
La coda cavallina è nota per le sue proprietà diuretiche. A quanto pare, grazie a queste caratteristiche può contribuire a combattere il dolore al seno. Ciononostante, mancano evidenze al riguardo.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di coda cavallina (5 g)
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Preparazione

  • Versate il cucchiaino di coda cavallina in una tazza di acqua bollente.
  • Coprite la bevanda e lasciatela riposare a temperatura ambiente per circa 10 minuti.
  • Filtratela e consumatela.

Modalità d’uso

  • Ingerite una tazza di infuso 2 volte al giorno, dai 3 o 4 giorni prima del periodo mestruale.

Altre considerazioni sul dolore al seno

L’applicazione dei rimedi citati rappresenta un buon complemento per combattere il dolore al seno. Tuttavia, la Mayo Clinic ci offre ulteriori raccomandazioni utili per affrontare questo tipo di dolore.

  • Utilizzare un reggiseno comodo, di una taglia appropriata.
  • Incrementare il consumo d’acqua.
  • Provare terapie di rilassamento.
  • Evitare il consumo di grassi saturi, zucchero e alimenti processati.
  • Limitare il consumo di sale.
  • Consumare alimenti ricchi di vitamine A ed E.

Il dolore al seno persiste? In tal caso, richiedete assistenza medica. Infatti, prima di ingerire i rimedi consigliati, è bene consultare un medico.

  • Smith, R. L., Pruthi, S., & Fitzpatrick, L. A. (2004). Evaluation and Management of Breast Pain. Mayo Clinic Proceedings. Elsevier Ltd. https://doi.org/10.4065/79.3.353
  • Berens, P. D. (2015). Breast pain: Engorgement, nipple pain, and mastitis. Clinical Obstetrics and Gynecology58(4), 902–914. https://doi.org/10.1097/GRF.0000000000000153
  • Petkewich, R. (2006, April 17). Marshmallow. Chemical and Engineering News. https://doi.org/10.1007/978-3-540-71095-0_6331
  • Mirghafourvand, M., Mohammad-Alizadeh-Charandabi, S., Ahmadpour, P., & Javadzadeh, Y. (2016, February 1). Effects of Vitex agnus and Flaxseed on cyclic mastalgia: A randomized controlled trial. Complementary Therapies in Medicine. Churchill Livingstone. https://doi.org/10.1016/j.ctim.2015.12.009
  • Saghafi, N., Rhkhshandeh, H., Pourmoghadam, N., Pourali, L., Ghazanfarpour, M., Behrooznia, A., & Vafisani, F. (2018). Effectiveness of Matricaria chamomilla (chamomile) extract on pain control of cyclic mastalgia: a double-blind randomised controlled trial. Journal of Obstetrics and Gynaecology38(1), 81–84. https://doi.org/10.1080/01443615.2017.1322045
  • Gründemann C, Lengen K, Sauer B, Garcia-Käufer M, Zehl M, Huber R. Equisetum arvense (common horsetail) modulates the function of inflammatory immunocompetent cells. BMC Complement Altern Med. 2014;14:283. Published 2014 Aug 4. doi:10.1186/1472-6882-14-283