Come e cosa mangiare in gravidanza

· 26 Marzo 2019
È importante sapere che in gravidanza, oltre a consumare determinati tipi di alimenti, è necessario escluderne altri che potrebbero risultare dannosi.

La qualità del cibo è di fondamentale importanza per una corretta alimentazione in gravidanza. Infatti, l’assunzione indiscriminata di cibo potrebbe rivelarsi un problema.

Bisogna sempre tenere conto che il fattore chiave dell’alimentazione risiede nel valore nutrizionale dei cibi.

A tal proposito, la prima cosa da fare è quella di eliminare o ridurre il consumo di alimenti ricchi di zuccheri e grassi.

Queste sostanze, oltre all’elevato apporto calorico, sono caratterizzate dall’assenza di vitamine, proteine ​​e minerali, che rappresentano tutto ciò di cui abbiamo bisogno.

Naturalmente, per la cura di sé durante la gestazione, l’ideale è adottare abitudini di vita sane, tra le quali non dovrà mancare l’attività fisica.

Un’ottima alternativa all’esercizio fisico in gravidanza è senza dubbio camminare. Infatti, migliora la circolazione e favorisce la perdita di peso, senza troppi sforzi.

Suggerimenti per l’alimentazione in gravidanza

Evitate il pesce crudo

Evitare il pesce crudo

Il fenomeno della globalizzazione ha interessato la cucina rendendo sempre più frequente il consumo di piatti come il sushi. Inoltre, il pesce crudo è presente anche in molte ricette tradizionali di altri paesi, come ad esempio il ceviche peruviano.

Sebbene questi cibi siano sani e contengano alte dosi di proteine, non sono comunque raccomandabili in gravidanza.

I pesci utilizzati per la preparazione di queste ricette potrebbero contenere l’anisakis, un parassita che causa infezioni e disturbi dalle complicazioni molto serie. La cosa più sensata da fare è evitare il consumo di pesce crudo in questo periodo.

Leggete anche: Come capire se il pesce è fresco?

Eliminate il latte non pastorizzato e i formaggi freschi

Come sapete, i latticini sono prodotti delicati, in quanto possono essere facilmente contaminati da batteri e parassiti.

Esistono, però, molte altre fonti di calcio a cui ricorrere, così da evitare situazioni rischiose sia per la madre che per il feto.

Consumate 5 pasti leggeri al giorno

Donna incinta sul divano

Mal di stomaco e nausea sono molto frequenti in gravidanza. Alcune donne avvertono il senso di sazietà già dopo qualche boccone, smettendo quasi subito di mangiare, senza rendersi conto di non essersi nutrite abbastanza.

Per questo motivo, vi consigliamo di mangiare qualcosa ogni 3 ore. In questo modo, assumerete tutto ciò di cui avete bisogno senza provare troppo fastidio.

Aumentate il consumo di cereali integrali

Mangiare bene durante la gravidanza significa anche pensare all’energia. La digestione è un affare complicato in questa fase.

A tal fine, i carboidrati a lento assorbimento rappresentano un valido aiuto. Infatti, ci donano vigore ed energia in maniera graduale.

Grazie a ciò, riusciamo a godere di più energia e più a lungo, con il vantaggio di avere a disposizione nutrienti che non fanno ingrassare.

Inoltre, trattandosi della varietà integrale, sono più facili da digerire.

Può interessarvi anche: 6 cereali integrali che non dovrebbero mancare dalla dieta

Mangiare in gravidanza: consumate 5 pezzi di frutta

5 pasti leggeri

La frutta è una delle alternative più nutrienti. In primo luogo, per gli stessi vantaggi che abbiamo appena citato. Inoltre, è ricca di zuccheri e di una grande quantità di vitamine. Quando parliamo di zucchero, ci riferiamo a quello sano, quello che mantiene attivi ed è facilmente digeribile.

Al contrario, gli zuccheri aggiunti sono molto difficili da bruciare. Per questo si convertono facilmente in grasso e non fanno altro che danneggiare la nostra salute.

Optate per l’olio e per i grassi vegetali in gravidanza

I grassi animali alzano i livelli di colesterolo e indeboliscono l’organismo, mentre quelli vegetali hanno l’effetto opposto e mantengono sani i nostri organi.

In questo senso, l’ideale è integrare elementi come l’olio d’oliva crudo, l’avocado o lo yogurt scremato nei 3 pasti principali.

Con queste semplici raccomandazioni, l’alimentazione in gravidanza non sarà più un problema.

Ricordate che dovremmo cercare di facilitare la digestione e al contempo assumere tutte le vitamine e i minerali di cui il corpo ha bisogno per mantenersi sano.

  • Muñoza, E. B., & Del Moral, A. O. (2007). Embarazo. FMC Formacion Medica Continuada En Atencion Primaria. https://doi.org/10.1016/S1134-2072(07)71605-5

  • Ministerio de Salud de la Nación. (2013). Nutrición y Embarazo. Ministerio de Salud de La Nación. https://doi.org/10.2310/6670.2008.00008

  • Obesidad y Embarazo. (2011). Progresos de Obstetricia y Ginecologia. https://doi.org/10.1016/j.pog.2011.11.001