5 motivi per concludere la giornata con un infuso di dente di leone

8 aprile 2017
L'infuso di dente di leone può aiutarci a prevenire i picchi glicemici notturni e, persino, a rafforzare il nostro sistema immunitario, ma dobbiamo sempre consultare uno specialista prima di assumerlo

Il dente di leone è per molti quell’erbaccia fastidiosa ed infestate che spunta persino nelle crepe di marciapiedi e pavimenti.

In realtà, dovremmo essere grati per la sua proliferazione e questa forza naturale che ci dà un chiaro esempio delle sue potenti virtù. 

E, infatti, il dente di leone è una meravigliosa pianta medicinale che la natura ci offre.

D’altro canto, di certo avrete già provato un infuso di dente di leone dopo i pasti per favorire la digestione se siete soliti ricorrere ai rimedi naturali,

Oggi nel nostro spazio vi facciamo una proposta diversa, sana e indicata quasi a tutti: bere questo infuso prima di mettervi a letto.

A seguire vi diamo 5 buoni motivi per farlo.

1. Dente di leone per la salute epatica e renale

Uno degli organi più attivi mentre dormiamo è il fegato. Una volta conciliato il sonno, il fegato inizia diversi processi fondamentali per depurare l’organismo, metabolizzare gli enzimi, produrre vitamine…

Il nostro laboratorio interno ha bisogno di due elementi fondamentali durante le ultime ore della giornata:

  • Che la cena non sia copiosa
  • Che la cena non includa un eccesso di grassi.

Il fegato gradisce alimenti ricchi di antiossidanti, per cui un infuso a base di dente di leone è ideale per favorire molte delle sue funzioni.

A sua volta, non possiamo dimenticare che questa pianta è un ottimo diuretico ed aiuta i reni ad eliminare i rifiuti di sale e l’eccesso d’acqua tramite l’urina.

Allo stesso modo, il dente di leone ostacola la crescita dei microbi nel sistema urinario e regola l’equilibrio tra il sodio ed il potassio nell’organismo.

2. Evitare i picchi glicemici notturni

I livelli di zuccheri nel sangue di solito si riequilibrano qualche ora dopo aver mangiato; tuttavia, in alcune persone, soprattutto nei soggetti diabetici, spesso aumentano di notte.

  • Questa condizione è conosciuta come “fenomeno alba” e si deve all’attività di determinati ormoni, come il cortisolo o l’epinefrina, i quali possono provocare questi picchi spontanei.
  • Bisogna anche dire che questa condizione può essere causata da altri fattori, come dimenticare di prendere i farmaci oppure aver esagerato a cena.

Un gesto semplice come bere un infuso di dente di leone prima di andare a dormire può evitare questo curioso fenomeno che, come abbiamo detto, accomuna molte persone.

3. Dente di leone in caso di infiammazione

Il dente di leone contiene acidi grassi essenziali, antiossidanti come il betacarotene ed è ricco di vitamina C, potassio, ferro, calcio, magnesio, zinco, fosforo e persino di vitamina D.

Questo sensazionale “cocktail” di nutrienti agisce come un insieme di agenti ottimi per il trattamento dei processi infiammatori interni come, per esempio, quelli associati all’artrosi o all’artrite.

Se di notte siete soliti avvertire formicolio alle mani, crampi ai piedi o il classico dolore articolare, non dubitate: bevete sempre questo fantastico infuso prima di andare a dormire.

Scoprite 12 infusi per rafforzare le difese

4. Dite addio alla stitichezza

Se c’è un momento chiave per andare in bagno è la mattina. Un intestino regolare trova nelle prime ore del mattino quel momento perfetto per evacuare con normalità ed iniziare la giornata nel migliore dei modi.

  • Per riuscirci, non c’è niente di meglio che optare per un semplice rimedio capace di stimolare il movimento intestinale sin dalle ore notturne: un infuso di dente di leone.
  • Il dente di leone è ricco di fibra dietetica ed è capace di prevenire diversi problemi gastrointestinali. Inoltre, riduce il dolore gastrico ed evita la formazione di aria nello stomaco.

Tutto ciò, permetterà di godere di un sonno rilassante e di svegliarsi pronti per andare in bagno.

5. Rafforzare il sistema immunitario mentre si dorme

Sono molti gli studi che confermano i grandi benefici del dente di leone nei confronti del sistema immunitario. Quel sapore “amaro” ci dà già qualche indizio sulle proprietà di questa pianta.

La sua azione depurativa, unita all’elevato contenuto di vitamine, minerali e fitonutrienti, libera l’organismo dalle sostanze di rifiuto.

A sua volta, questi benefici donatici dalla natura agiscono con maggiore intensità, poiché aumentano le difese immunitarie.

Per concludere, un’abitudine piacevole come bere un infuso tiepido di dente di leone può aiutarci moltissimo durante i momenti precedenti al riposo.

Leggete anche Dormire poco: 5 insospettabili conseguenze 

Tuttavia, ricordate: il dente di leone non è indicato per le donne in gravidanza, per le persone con problemi alla cistifellea o per chi tende a soffrire di calcoli renali.

Non esitate a consultare il vostro medico in caso di dubbi.

Guarda anche