Conoscere il gruppo sanguigno dei familiari

Oltre a essere utile quando è necessaria una trasfusione, conoscere il nostro gruppo sanguigno può darci una serie di indizi sui possibili disturbi a cui possiamo essere più inclini

È noto che conoscere il gruppo sanguigno proprio e dei familiari è un dato necessario in un’emergenza medica in cui è richiesta una trasfusione.

Tuttavia, ci sono altri importanti motivi per cui dovremmo conoscere il gruppo sanguigno di tutti i membri della nostra famiglia. Vediamoli insieme.

Come sono classificati i diversi gruppi sanguigni?

I gruppi sanguigni

Esistono quattro gruppi sanguigni, classificati in base alla presenza o assenza di determinate proteine ​​sulla superficie dei globuli rossi:

  • A: contiene la proteina A
  • B: contiene la proteina B
  • AB: presenta entrambe le proteine
  • 0: manca di entrambe le proteine

Vi è anche il fattore RH: se c’è presenza della proteina RH nel sangue, esso viene classificato come RH positivo. L’assenza della proteina, invece, viene indicata come RH negativo.

Il proprio gruppo sanguigno è composto dal gruppo e dall’RH. Ad esempio una persona con un gruppo sanguigno A e presenza di RH avrà un gruppo sanguigno A-RH positivo (A +).

Leggete anche: Le analisi del sangue potrebbero rivelare dove si sviluppa un tumore

Perché dovremmo conoscere il gruppo sanguigno dei nostri familiari?

Come già accennato, in caso di trasfusioni e donazioni è fondamentale saperlo.

E mentre possono ricevere tutti sangue da un soggetto 0-RH negativo (0 -), un paziente 0-RH negativo può ricevere trasfusioni solo del proprio tipo.

Ci sono anche altri motivi medici altrettanto importanti per conoscere il gruppo sanguigno dei propri familiari:

1. Rilevare la predisposizione alla trombosi venosa profonda

Analisi del sangue

Esiste una chiara predisposizione genetica dei gruppi sanguigni A, B e AB a soffrire di trombosi venosa profonda (TVP), o coaguli di sangue nelle gambe che iniziano come vene varicose.

Questi coaguli, se non adeguatamente trattati, possono viaggiare fino ai polmoni e mettere in pericolo la vita.

Dopo aver analizzato i dati su circa 66.000 persone per più di 30 anni, uno studio ha mostrato che le persone con gruppo sanguigno A, B e AB corrono un rischio maggiore del 40% di soffrire di TVP rispetto a persone con gruppo sanguigno 0.

2. Sapere se qualcuno nella famiglia è incline a problemi cardiaci

Secondo alcuni studi, le persone con il gruppo sanguigno AB hanno il 23% in più di rischio di incorrere in malattie cardiache rispetto alle persone con gruppo sanguigno 0.

  • Chi ha il gruppo sanguigno B corre un 11% di rischio in più; mentre nel caso del gruppo sanguigno A si corre un 5% di rischio in più.
  • È stata scoperta una maggiore predisposizione al colesterolo nelle persone con gruppo sanguigno A.
  • Le persone con gruppo sanguigno 0 hanno il più basso rischio di attacchi cardiaci.

Per fortuna, queste predisposizioni genetiche possono essere tenute sotto controllo seguendo uno stile di vita sano e adottando abitudini alimentari che aiutino a minimizzare i rischi per sé e la famiglia.

Vi consigliamo di leggere: Scoprite l’ingrediente che si prende cura della salute del vostro sangue

3. Tendenza a sviluppare determinati tipi di cancro

Sangue e prevenzione cancro

Secondo uno studio realizzato nel 2015, il rischio di tumore allo stomaco è maggiore nelle persone con gruppo sanguigno A, a differenza delle persone con gruppo sanguigno 0, più inclini alle ulcere gastriche.

D’altra parte, il sangue di tipo B o AB aumenta il rischio di sviluppare un tumore al pancreas.

4. Rilevare problemi legati alla riproduzione

Le donne con sangue di tipo 0 hanno il doppio delle probabilità di avere riserve ovariche basse, a causa di alti livelli dell’ormone FSH, che può portare alla sterilità.

Per quanto riguarda la gravidanza, può verificarsi incompatibilità con il sangue del feto se non hanno lo stesso RH (positivo o negativo).

Ciò potrebbe indurre il corpo della donna a reagire come se fosse allergica al feto, cosa che potrebbe danneggiarlo. La soluzione è un farmaco iniettabile.

5. Pianificare la dieta della famiglia

Alimentazione sana

Non ci sono risultati conclusivi sulla possibilità di migliorare la salute seguendo una dieta in base al gruppo sanguigno.

Tuttavia, le persone che hanno provato questa dieta ne confermano i risultati positivi: perdono peso e mantengono alti i livelli di energia.

La dieta consiste:

  • Tipo 0: potete mangiare carne, pesce, frutta e verdura; si consiglia di limitare il consumo di cereali, leguminose e legumi.
  • Tipo A: I migliori alimenti sono verdure, tofu, pesce, frutti di mare, cereali, fagioli e frutta. Dovreste limitarvi nel consumo di carne, latticini, lime e grano.
  • Tipo B: vanno bene tutte le carni, tranne il pollo. Si consiglia anche di consumare prodotti caseari, fagioli, cereali e verdure.
  • Tipo AB: potete mangiare pesce e frutti di mare, latticini, fagioli, frutta e verdura, il tutto con moderazione; anche se dovreste evitare le carni rosse.
Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche