Trucchi per conservare gli avocado

· 15 novembre 2016
Se non vogliamo usare un avocado interno, possiamo conservarne una parte, bagnandola con del succo di limone o ungendola con dell'olio di oliva per evitare che la polpa si annerisca a causa del contatto con l'aria

L’avocado è un frutto molto versatile. Si può usare non solo per preparare moltissime ricette, frullati oppure in insalata, all’occorrenza può anche diventare l’ingrediente di base di ottime maschere per il viso o di trattamenti naturali.

L’unico aspetto negativo, che di sicuro avrete già notato, è che tende ad ossidarsi in fretta. Una volta aperto, infatti, perde presto il suo aspetto fresco , lasciando il posto ad un colore scuro che lo rende poco appetibile.

Sappiamo quasi tutti che, per poter sfruttare al meglio le proprietà benefiche di questo frutto, bisogna consumarlo intero e, possibilmente, nel minor tempo possibile.

Tuttavia, oggi vogliamo rivelarvi alcuni trucchi per poter conservare gli avocado più a lungo.

Come conservare gli avocado interi non ancora maturi

conservare-avocado-nel-giornale

Per conservare gli avocado non ancora del tutto maturi, una volta comprati, li avvolgeremo in carta di giornale o li metteremo in un sacchetto di carta. Non è un passaggio fondamentale, ma aiuterà a far maturare prima il frutto.

Senza questo accorgimento, gli avocado impiegano circa una settimana per maturare del tutto, un dato importante da tenere in considerazione se abbiamo acquistato più frutti e vogliamo consumarli poco alla volta.

Nel caso in cui si voglia accelerare ancora di più il processo di maturazione, non dovremo far altro che mettere una mela o una banana vicino agli avocado o nello stesso sacchetto di carta, e lasciare poi il tutto a temperatura ambiente.

Affinché gli avocado maturino senza però perdere il loro colore verde, dovremo riporli lontano dalla luce del sole diretta ed evitare di riporli in frigorifero. La luce e l’ambiente refrigerato del frigorifero, infatti, rovinano il processo di maturazione e rischiamo di passare da un frutto poco maturo ad uno in stato di decomposizione.

  • Controlleremo i nostri avocado ogni giorno.
  • Per sapere a che livello di maturazione si trovano, dovremo toccarlo e schiacciarlo leggermente. La polpa è matura quando, schiacciandolo leggermente, le nostre dita lasciano una lieve impronta.
  • Se gli avocado che abbiamo acquistato non sono ancora maturi, li possiamo conservare a temperatura ambiente per circa una settimana.

Leggete anche: Seme dell’avocado: dieci proprietà per la salute e la bellezza

Come conservare gli avocado non ancora maturi una volta aperti

Con l’aiuto di un pennello, spennelleremo la superficie delle due metà con del succo di limone o lime, coprendo bene tutta la polpa del frutto. Così facendo, freneremo l’ossidazione a cui tende la polpa quando entra a contatto con l’aria.

Se in casa non abbiamo né limoni né lime, possiamo anche usare del succo d’arancia, dell’aceto o del succo di pomodoro; dopodiché rimetteremo insieme le due metà. L’idea è limitare al massimo che la polpa venga a contatto con l’aria, per evitare che si ossidi annerendosi.

Una volta unite le due metà, avvolgeremo il frutto con pellicola trasparente.

In alternativa, possiamo riporre l’avocado in un contenitore ermetico, sotto vuoto in un apposito sacchetto o in un sacchetto di plastica con chiusura a zip. L’importante è ripararlo dall’aria.

In questo modo, potremo conservare i nostri avocado al fresco, nel frigorifero, per alcuni giorni o fino a che non siano maturati.

Come conservare gli avocado maturi interi

Metteremo gli avocado in un sacchetto di plastica, facendo attenzione a far uscire tutta l’aria prima di richiuderlo. Dopodiché, li potremo conservare in frigorifero per rallentare il processo di maturazione.

In questo modo, gli avocado dureranno molto più di quanto lo farebbero se conservati a temperatura ambiente, dove andrebbero a male molto velocemente.

Se gli avocado diventano troppo molli o se, schiacciandoli, l’impronta delle nostre dita resta troppo marcata, vorrà dire che la frutta è troppo matura e non è più mangiabile.

Come conservare gli avocado maturi già tagliati e senza nocciolo

avocado-aperto

Se i nostri avocado sono già senza nocciolo, bisognerà spennellare la superficie della polpa con del succo di limone per proteggere la parte esposta dall’azione ossidante dell’aria. Non dimentichiamo che, se non abbiamo limoni in casa, vanno bene tutti i tipi di agrumi o, in alternativa, un po’ di olio d’oliva.

Quest’ultimo, pur non agendo direttamente contro il processo di ossidazione della polpa, aiuta a non far passare l’aria.

  • Avvolgeremo gli avocado nella pellicola trasparente o in sacchetti di plastica.
  • Se, al posto del succo di limone, abbiamo optato per l’olio d’oliva, sarà meglio utilizzare la pellicola, giacché in questo modo proteggeremo ancora meglio la frutta.
  • A questo punto metteremo in frigorifero i nostri avocado.

Come conservare gli avocado maturi già tagliati e con nocciolo

Non privare del nocciolo la metà dell’avocado che non abbiamo utilizzato rallenterà il processo di ossidazione. Basterà poi avvolgere il frutto con della pellicola trasparente.

Riporremo, quindi, l’avocado nel frigorifero, controllandone periodicamente lo stato di maturazione. Di norma, un avocado maturo e tagliato conservato in questo modo resiste un paio di giorni prima che diventi troppo maturo.

Leggete anche questo articolo: Nove sorprendenti motivi per cui dovreste mangiare avocado

Come conservare gli avocado congelandoli

salsa-guacamole

Per conservare gli avocado congelandoli, dovremo tagliarli a metà con un coltello affilato. Taglieremo il frutto nel senso della lunghezza, gireremo delicatamente le due metà per separarle, toglieremo il nocciolo e, infine, peleremo l’avocado.

Cercheremo di separare la polpa dalla buccia con l’aiuto di un cucchiaio o, nel caso di frutti già maturi, direttamente con le dita. Con la polpa prelevata, faremo un purè o lo frulleremo, per poi riporlo nel congelatore.

Se lo conservassimo intero o tagliato in due metà, l’avocado cambierebbe aspetto e perderebbe consistenza, sapore e qualità.

  • Aggiungeremo un cucchiaio di succo di limone alla frutta prima di schiacciarla o di frullarla.
  • Lavoreremo l’avocado fino ad ottenere un composto cremoso ed omogeneo.
  • Metteremo il purè ottenuto in un contenitore ermetico e lo riporremo nel congelatore.

Seguendo questo procedimento, gli avocado si conserveranno per sei mesi. È un modo ideale se siamo abituati a mangiare questo frutto come un paté oppure come base per creme o frullati.

Si tratta di trucchi semplici, facili ed economici che ci permetteranno di conservare gli avocado in perfetto stato per mesi e mesi.

Guarda anche