Cucinare nel microonde fa bene alla salute?

20 Marzo 2019
Anche se non è rischioso usare il microonde sporadicamente, la verità è che può essere pericoloso se vi cuciniamo il cibo, dal momento che alcuni batteri possono sopravvivere

Oggi molte persone si chiedono se è sano cucinare nel microonde. Anche se questo elettrodomestico è spesso usato per riscaldare e cucinare alcuni alimenti, non tratta i cibi alla pari della cottura tradizionale.

In questo articolo cercheremo di risolvere tutti i dubbi al riguardo e capire se cucinare nel microonde apporta più vantaggi o svantaggi.

Come funzionano esattamente i forni a microonde?

I forni a microonde funzionano generando onde elettromagnetiche che riscaldano i vari elementi contenuti negli alimenti, come ad esempio l’acqua, i grassi e i liquidi.

In questo modo, gli alimenti assorbono l’energia prodotta dal microonde. Si tratta di un processo tecnicamente noto come riscaldamento dielettrico o elettronico.

Questo riscaldamento provoca vibrazioni, attriti e shock nelle molecole all’interno di questi alimenti, aumentando così la loro temperatura.

Tuttavia, questo riscaldamento è più efficiente negli elementi liquidi rispetto a quelli solidi, poiché in questi ultimi il movimento delle molecole tende a essere più lento e limitato. È significativamente più basso anche in grassi e zuccheri, in quanto hanno un numero minore di molecole rilevabili.

Leggi questo articolo: Oli e grassi naturali che fanno bene alla dieta

Vantaggi del forno a microonde

Vantaggi dell'uso dei microonde

Attualmente i microonde sono diventati degli strumenti di cucina abituali che permettono di:

  • Cucinare in breve tempo.
  • Preparare pasti semplici e completi.
  • Utilizzare altri metodi di cottura.

Tuttavia, è importante imparare a usarli in modo corretto; un uso improprio potrebbe generare rischi nella dieta di chi lo utilizza.

Si corre qualche pericolo se si cucina con il microonde?

È facile notare le differenze tra la cottura a microonde e quella tradizionale. Il microonde ha una cottura più aggressiva e veloce. Alcuni esperti ritengono che questo tipo di cottura è in grado di alterare la composizione degli alimenti.

In questo modo non solo può influire sulle sue proprietà fisiche e nutrizionali, ma può anche essere dannoso per il corpo umano. In tal senso ricordiamo:

Alterazione dei componenti degli alimenti

Preparazione del microonde

La cottura a microonde può modificare in modo significativo la formula molecolare degli alimenti, come ad esempio:

  • Amminoacidi
  • Zuccheri
  • Proteine
  • Minerali
  • Vitamine
  • Antiossidanti

Questa reazione ai suoi effetti influisce su come il nostro organismo assimila gli alimenti; questo con il tempo e se utilizzato per la cottura abituale può rappresentare anche dei potenziali danni per il corpo umano.

La distribuzione del calore

Anche se la maggior parte delle persone sono convinte che il microonde riscaldi il cibo dall’interno verso l’esterno, è vero il contrario.

Il forno a microonde ha una maggiore capacità di riscaldamento negli alimenti che contengono liquidi. Per questo motivo riscalderà alcune parti del cibo con estrema facilità (specialmente quelle che non sono congelate o contengono più liquidi).

Tuttavia, il calore fornito dal microonde non è distribuito in modo uniforme. C’è la possibilità che non raggiunga correttamente l’interno del cibo. Come conseguenza potrebbero persistere dei batteri o elementi dannosi per la salute.

Leggi anche: Volete migliorare la vostra salute? Cominciate dall’intestino

La disidratazione degli alimenti

Alterazione dei suoi componenti

Le onde elettromagnetiche fanno vibrare, strofinare e collidere le molecole all’interno degli alimenti. Questo può causare una notevole perdita di succhi e disidratazione.

Questa disidratazione influenza il gusto, l’aroma e la consistenza degli alimenti, rendendoli diversi da quelli cucinati con metodi tradizionali o da quelli a cui siamo abituati.

Cucinare nel microonde fa male alla salute?

Il microonde può facilmente divenire un oggetto di uso quotidiano, poiché è uno dei pochi elettrodomestici che offrono più di una funzione.

Come abbiamo visto, il microonde modifica notevolmente la composizione del cibo durante la cottura, il che implica una minore quantità di valori nutrizionali.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha sottolineato che non vi è alcun rischio significativo quando lo si utilizza per cucinare o riscaldare, a condizione che sia occasionale.

In questo modo, il modo migliore per proteggere la salute è variare tra i metodi di cottura forniti da ogni apparecchio.

È inoltre necessario cercare di preparare ricette sane che forniscano vitamine, minerali, acidi, fibre e qualsiasi altro componente di cui l’organismo possa aver bisogno.