Cucine con isola: vantaggi e svantaggi

La presenza di un'isola in cucina aggiunge un tocco di modernità, oltre all'utilità che offre. Ma questo tipo di piano di lavoro comporta anche alcuni svantaggi.
Cucine con isola: vantaggi e svantaggi

Ultimo aggiornamento: 07 novembre, 2023

Le cucine con isola sono tra le prime idee che vengono in mente quando si progetta una ristrutturazione o una costruzione ex novo. Sebbene siano una risorsa utile per le attività culinarie, sono anche un’installazione definitiva, con possibilità limitate di modificare la disposizione in un secondo momento.

Questo non significa che siano un cattivo progetto, ma prima di sceglierle come elemento di spicco, è meglio sapere quali sono i loro pro e contro. Scopriamo cos’è un’isola in cucina e perché dovreste integrarla in questo spazio importante della vostra casa.

Cosa sono le cucine con isola?

Un’isola in cucina è un mobile che funge da organizzatore, da piano d’appoggio e offre un’ampia superficie di lavoro. Sono diventate popolari per l’estetica e l’utilità, rendendo l’area di preparazione dei cibi moderna e pratica.

Guadagnano attenzione nella stanza perché danno personalità e spazio a più persone per riunirsi e condividere, mentre si esegue una ricetta. Architectural Digest Spagna indica le isole da cucina come un componente essenziale da integrare in progetti spaziosi, con l’obiettivo di massimizzare l’utilità della stanza e migliorare gli aspetti funzionali e interattivi dell’open space.

L’intelligente Architectural Digest suggerisce che, nel progettarle, occorre concentrarsi sull’uso che se ne farà. Ad esempio, se non è prevista la possibilità di sedersi, allora omettete gli sgabelli; seinvece volete usarla come area esclusiva per la preparazione dei pasti, estendete il piano d’appoggio.

Diseño clásico de una cocina con isla.
Le cucine con isola devono rispondere a un’esigenza e a un’utilità di chi vive in casa.

Vantaggi delle cucine con isola

Oltre a essere un punto di incontro con la famiglia o gli amici, le isole offrono un’atmosfera originale. Ecco alcuni altri vantaggi:

  • Adattabilità: possono essere adattate a qualsiasi tipo di arredamento e sono disponibili in tutte le dimensioni. Possono essere quadrate o allungate.
  • Divisione degli ambienti: le cucine open concept sono tra le più diffuse, quindi l’aggiunta di un’isola favorirebbe la separazione degli ambienti.
  • Comodità: la spaziosità e la versatilità di un’isola sono evidenti quando più persone si riuniscono per preparare una ricetta; è anche pratica per i pasti informali, se ci sono sgabelli intorno.
  • Ottimizzazione dello spazio: i cassetti di un’isola aiutano a riporre le stoviglie e gli ingredienti. Allo stesso modo, alcuni progetti incorporano rubinetti e piani cottura incassati; in quest’ultimo caso, le isole sono progettate per aggiungere cappe d’aspirazione.
  • Aggiornamento: la modernità è uno dei fattori di spicco. È possibile progettare isole di varie dimensioni, con diversi materiali e in qualsiasi colore. Il progetto si adatta ai gusti dell’utente e alla forma della cucina e include accessori personalizzati come parte della personalizzazione.
  • Fluidità: grazie alla presenza di cassetti o ripiani sui lati, è più facile organizzarsi e muoversi.

Gli architetti sottolineano la connessione di 3 zone cruciali della cucina: il frigorifero, il lavello e il piano cottura. L’isola dovrebbe essere collocata in un ambiente tale da facilitarne gli spostamenti.

Si consiglia una distanza da 1,20 a 3 metri tra loro e l’isola, senza ostacoli lungo il perimetro.

Svantaggi delle cucine con isola

Oltre ai vantaggi, avere un’isola in cucina presenta alcuni svantaggi. Eccoli elencati di seguito:

  • Prezzo: non sono economiche. Al contrario, comportano un investimento considerevole, soprattutto quando si progettano design di tendenza con ampie funzionalità.
  • Richiedono collegamenti: nel caso di isole che consentono di incorporare lavelli, è necessario installare collegamenti idrici e di scarico. E se vi sono elettrodomestici, sono necessarie prese di corrente.
  • Sono permanenti: le isole non sono tavoli che si possono spostare dove si vuole. Sono un’opzione perenne. Anche se esistono modelli mobili, non sono molto diffusi. Per questo motivo, è bene pensarci bene prima di dare il via libera.
  • Non si adattano a tutte le cucine: in caso di spazi ridotti è possibile ricorrere a design speciali. Tuttavia, le isole sono consigliabili per le grandi dimensioni, in modo che gli spazi adiacenti non siano angusti. In ogni caso, cercate di lasciare una zona di passaggio libera.
Diseño elegante en cocinas con islas.
La scelta di un’isola deve essere fatta con attenzione. Dopo, sarà molto difficile tornare indietro.

Quali sono gli errori da evitare quando si installa un’isola in cucina?

L’errore peggiore quando si installa un’isola è non rispettare le dimensioni della stanza. Se l’area è ampia e si vuole condividerla, va bene progettare un’isola XXL. Ma il concetto cambia se la cucina/zona pranzo è piccola.

La cosa giusta da fare è consultare un team di specialisti di interior design e lavorare sulla base delle misure.

Un altro errore legato alle isole è quello di non considerarle come un elemento ornamentale. Certo, la funzionalità spicca, ma anche la portata decorativa di questa risorsa prevale, quindi sfruttatela al meglio per avere una cucina utile e bella.

Potrebbe interessarti ...
I 20 utensili da cucina più necessari
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
I 20 utensili da cucina più necessari

Per conquistare i palati è necessario avere a portata di mano gli utensili da cucina necessari. Scoprite quali sono gli elementi essenziali.


Tutte le fonti citate sono state esaminate a fondo dal nostro team per garantirne la qualità, l'affidabilità, l'attualità e la validità. La bibliografia di questo articolo è stata considerata affidabile e di precisione accademica o scientifica.



Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.