Dipingere le piastrelle di casa: 7 errori da evitare

Ecco gli errori da evitare nel dipingere le piastrelle di casa, soprattutto quelle del bagno e della cucina.
Dipingere le piastrelle di casa: 7 errori da evitare

Ultimo aggiornamento: 24 agosto, 2022

Molte persone amano dedicarsi personalmente a ristrutturare la casa, ma a volte non sanno bene come farlo. Si mettono al lavoro, anche in compiti più complessi come dipingere le piastrelle di casa. Sembra un compito semplice, ma gli errori sono frequenti.

Se stai cercando di dare una ventata di freschezza alle piastrelle della tua cucina o del tuo bagno, ma senza rinunciare ad un tocco professionale, devi sapere che alcune vernici professionali assicurano estrema lucentezza. Ma non finisce qui. Per ottenere un risultato di qualità è importante anche la tecnica. Scopriamo di più in questo articolo.

Dipingere le piastrelle di casa: errori da evitare

Una persona inesperta può dipingere con successo le piastrelle di casa sua, solo se non commette i tipici errori, peraltro irreversibili. Ecco quali sono:

1. Non utilizzare vernici speciali

Se applichi vernice satinata, gommata o persino ad olio, molto probabilmente le piastrelle finiranno per rovinarsi al punto da sembrare peggiori di quanto non fossero all’inizio.

La vernice scrostata e le macchie appariranno in pochissimo tempo, soprattutto se le piastrelle si trovano in bagno o in cucina. Per evitare questi errori è necessario acquistare una vernice speciale per questi rivestimenti. Puoi trovarla nei negozi specializzati.

In questo modo la vernice potrà aderire alle piastrelle in modo ottimale, indipendentemente dal fatto che si tratti di un luogo umido come il bagno. Inoltre, questi prodotti sono caratterizzati dalla capacità di respingere acqua, grasso e polvere.

2. Dipingere senza l’aiuto di un pennello o una cazzuola

Il rullo velocizza il lavoro di verniciatura, non c’è dubbio. Ma avrai bisogno dell’aiuto di un pennello per ottenere una buona finitura, perché il rullo può lasciare delle aree non verniciate lungo i bordi.

Per questo motivo si consiglia di dipingere con un pennello, prestando particolare attenzione alle fughe e ai pori. Infine, rifinire tutta l’area con il rullo, in un’unica direzione e ordinatamente.

Rullo per dipingere.
Il rullo consente di risparmiare tempo, ma non è lo strumento adatto per rifinire i dettagli.

3. Il rullo che hai scelto non è adatto

Il tipo di rullo dipenderà dalle dimensioni e dalla consistenza delle piastrelle. Se sono grandi, avrai bisogno di vernice a sufficienza per coprirle. Pertanto, si consiglia l’uso di un rullo in schiuma.

D’altra parte, i rulli di lana sono adatti a chi non ha molta esperienza, poiché assorbono più vernice.

4. Non pulire la superficie prima della verniciatura

Forse perché vogliamo vedere rapidamente la trasformazione o perché siamo pigri, ma la verità è che molti saltano la pulizia della superficie da trattare.

Sporco, grasso e schiuma di sapone che si attaccano alle piastrelle creano una superficie irregolare. Stando così le cose, la vernice non aderirà in modo ottimale e potrebbe risultare grumosa. La pulizia delle piastrelle è un passaggio da non saltare.

5. Iniziare a dipingere senza delimitare i bordi

Quando hai finito di pulire la ceramica, usa un panno per asciugarla. A quel punto è il momento di delimitare l’area di lavoro, con l’ausilio di un telo di plastica per proteggere il pavimento e del nastro per i bordi.

6. Dipingere le piastrelle senza carteggiare

Se hai già dipinto le piastrelle e stai cercando di ridipingerle, dovrai carteggiare la superficie o rischierai di formare grumi e sbavature. Ricorda che la vernice precedente potrebbe essere in cattive condizioni. Dopo aver pulito le piastrelle, carteggiare con l’aiuto della carta vetrata.

Allo stesso modo, se lo ritieni necessario, usa una levigatrice elettrica per rimuovere parte della lucentezza della piastrella. In questo modo i prodotti da applicare possono essere riparati senza correre nel tempo.

7. Saltare il primer per piastrelle

Con le piastrelle già pulite e carteggiate, si consiglia di applicare uno strato di fissativo. Puoi acquistare questo prodotto sia nei negozi fisici che online. È necessario affinché la vernice speciale abbia una presa migliore.

È bene usare un pennello per iniziare, applicando il fissativo attraverso le fughe. Quindi usare il rullo per coprire l’intera area.

Pittura per piastrelle.
Il cambiamento che si può ottenere con una vernice base per piastrelle è sufficiente per trasformare il volto della cucina o del bagno.

Leggi anche: Lavare le piastrelle: 7 utili consigli

Dipingere le piastrelle della casa da soli è possibile se si evitano errori

Ciò che garantisce il successo nella pittura delle piastrelle per la casa sono i materiali giusti e il fatto di seguire le istruzioni del produttore. Inoltre, è necessario garantire un tempo di asciugatura sufficiente tra il sigillante e la vernice.

Ti suggeriamo che di farlo ad una temperatura ambiente compresa tra 15 e 25 gradi Celsius, quindi se hai il riscaldamento acceso, dovresti spegnerlo fino al termine della verniciatura della ceramica. Non dimenticare di tenere a portata di mano un prodotto speciale o un diluente per pulire le spazzole al termine della procedura.

Potrebbe interessarti ...
Ristrutturare casa: 7 errori comuni da evitare
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Ristrutturare casa: 7 errori comuni da evitare

Per ristrutturare casa nel migliore dei modi vi consigliamo di affidarvi ad un esperto e di considerare ogni minimo dettaglio.