Cattivo odore dalle tubature: un trucco per eliminarlo

· 16 giugno 2016
Oltre ad evitare di far finire nello scarico alimenti che possono decomporsi al suo interno causando cattivi odori, dobbiamo mantenere in buone condizioni i giunti dei tubi.

Uno dei problemi più comuni in casa è costituito dal cattivo odore che proviene dalle tubature del bagno o della cucina. A prescindere da quanto teniamo pulita la casa, questo odore di muffa può sentirsi in diversi momenti nell’arco della giornata. Soprattutto quando il clima è troppo caldo o piovoso.

L’uso di deodoranti per ambienti o di spray è il modo più veloce per limitare il problema. Tuttavia, i loro effetti non sono durevoli e il cattivo odore ritorna presto.

Oggi ci sono diversi prodotti chimici che si versano nei tubi di scarico per sturarli in modo tale che smettano di emanare cattivi odori. Il problema è che è stato dimostrato quanto essi siano poco eco-sostenibili e, a volte, anche dannosi per la salute.

Per fortuna, ci sono alcuni rimedi ecologici che possiamo preparare con ingredienti molto economici ottenendo risultati simili. Oggi vogliamo condividere con voi un trucco molto semplice che potrete usare per eliminare il cattivo odore dalle tubature. Non perdetevelo!

Da cosa dipendono i cattivi odori provenienti dalle tubature?

Prima di scoprire nel dettaglio questo metodo naturale per eliminare il cattivo odore che proviene dalle tubature, è bene sapere prima di tutto perché tali odori si generano e quali misure adottare per evitare che compaiano di nuovo.

Quasi sempre il forte odore è il risultato di cattive abitudini che mettiamo in pratica tutti i giorni e che, senza saperlo, influiscono in modo negativo su questo aspetto.

Detersivi e saponi

Uomo che lava piatti

L’uso costante di detersivi e saponi nel lavandino sprigiona una serie di sostanze chimiche che aderiscono sotto forma di grasso alle tubature. Poco a poco ciò favorirà la formazione di cattivi odori.

Leggete anche: Detersivo naturale con borace e bicarbonato di sodio

Anche se è molto difficile trovare una soluzione in questo senso, se scegliamo prodotti di buona qualità possiamo diminuire le probabilità che si generino tali odori.

L’acqua stagnante

Esistono aree delle tubature in cui l’acqua stagna, formando focolai di batteri e muffa. Nonostante sia quasi impossibile evitarlo, una pulizia profonda e continua può evitare che questi microorganismi proliferino.

I giunti dei tubi

Giunti e tubature

I giunti dei tubi del gabinetto, dei rubinetti e dei lavandini si rovinano di solito a causa dell’umidità e della muffa. Il risultato è un fastidioso odore di silicone che peggiora con quello prodotto dai batteri.

Può interessarvi anche: Eliminare umidità e muffa in casa con prodotti naturali

Tubature vecchie

Tubature vecchie non solo possono danneggiarsi con più facilità, ma creano anche l’ambiente ideale per la proliferazione di lieviti e batteri. L’acqua stagnante insieme ai residui di cibo porta alla formazione di strati che possono persino ostruire le tubature.

Residui di cibo

Piatti nel lavandino

Attenzione! I residui di cibo che si lasciano cadere nel lavandino sono una delle cause principali di cattivo odore e ostruzione delle tubature. È molto importante usare un filtro che impedisca ai piccoli residui di cibo che rimangono nei piatti di finire nello scolo.

Trucco per eliminare il cattivo odore dalle tubature

Pulizie e bicarbonato

Conoscendo ora le possibili cause dei cattivi odori nelle tubature, vi invitiamo a mettere in pratica il seguente trucco per pulirle in modo del tutto naturale.

Si tratta di una semplice combinazione di bicarbonato di sodio e aceto bianco. Due ingredienti naturali che servono per eliminare dalle tubature funghi, grasso accumulato e altre sostanze che sprigionano cattivi odori.

Ingredienti

  • ½ bicchiere di bicarbonato di sodio (100 gr)
  • 1 bicchiere di aceto bianco (200 ml)
  • ½ litro d’acqua calda

Cosa bisogna fare?

  • Per prima cosa dovrete far bollire il mezzo litro d’acqua.
  • Prima che arrivi ad ebollizione, aggiungete l’aceto bianco e mescolate bene.
  • Mentre il composto bolle, aggiungete il bicarbonato di sodio all’interno della tubatura che volete pulire.
  • In seguito, ritirate dal fuoco l’acqua con l’aceto e versatela nel lavandino affinché si unisca all’interno della tubatura con il bicarbonato.
  • Si produrrà immediatamente una reazione effervescente assolutamente normale.
  • Mettete un tappo nel lavandino per evitare che cadano acqua o altre sostanze nel corso dell’ora successiva.
  • Lasciate agire per tutta la notte per ottenere risultati migliori.
  • Ripetete questo rimedio almeno una volta alla settimana per mantenere lontani i cattivi odori.

Per concludere, con pochi soldi, potrete mantenere le vostre tubature pulite e prive di cattivi odori. In più, non dovrete ricorrere all’utilizzo di prodotti aggressivi che danneggiano l’ambiente.

Guarda anche