6 modi per pulire il bagno con l’aceto bianco

18 maggio 2016
Oltre ad essere un prodotto più economico dei detersivi industriali, con l’aceto bianco vi assicurerete di non usare ingredienti nocivi per la vostra salute e per l’ambiente

Per questioni di igiene e sicurezza, pulire e disinfettare il bagno è una delle faccende domestiche che non vanno mai prese sottogamba.

La pulizia del bagno va svolta più volte a settimana, con l’aiuto di prodotti che siano in grado di ridurre la presenza dei microorganismi che si accumulano in questo ambiente.

Oggigiorno, è possibile acquistare sul mercato moltissimi prodotti chimici che facilitano questo compito, per lasciare il bagno in condizioni impeccabili.

Nonostante ciò, è stato dimostrato che la maggior parte di questi prodotti sono altamente nocivi per l’ambiente e, infatti, alcuni possono anche mettere a repentaglio la nostra salute.

Per questo motivo, sono in molti ad optare per soluzioni naturali che permettono di ottenere risultati simili a quelli offerti dai prodotti convenzionali, ma senza correre nessun rischio.

Oggi vogliamo parlarvi soprattutto dell’aceto bianco, un ingrediente utilizzato in gastronomia che, però, ha delle proprietà che permettono di sfruttarlo anche per la pulizia della casa.

1. Pulire il WC

Pulire il WC con l'aceto bianco

Per ovvi motivi, il WC è uno di quegli elementi della casa in cui si accumulano più batteri e sporcizia.

Una soluzione semplice per sbiancarlo e, soprattutto, per ridurre la presenza di agenti patogeni, è versare al suo interno una buona quantità di aceto bianco.

Ingredienti

  • 1 tazza di aceto bianco (250 ml)

Che cosa dovete fare?

  • Spruzzate l’aceto bianco su tutta la superficie del WC e lasciate agire dai 15 ai 20 minuti.
  • Dopodiché, strofinate con lo scovolino e risciacquate.

Non dimenticatevi di leggere anche: 8 incredibili usi dell’aceto bianco

2. Pulire gli specchi

È normale che lo specchio del bagno si sporchi di polvere, resti di dentifricio e altre macchie.

Per evitare l’uso del detergente per vetri, potete provare una semplice miscela di aceto bianco e acqua, che funziona bene quanto i prodotti commerciali, se non meglio!

Ingredienti

  • ½ tazza di aceto bianco (125 ml)
  • ½ tazza di acqua (125 ml)
  • 1 nebulizzatore
  • 1 foglio di carta di giornale

Che cosa dovete fare?

  • Diluite l’aceto bianco nell’acqua e versatelo nel nebulizzatore.
  • Spruzzate la miscela sugli specchi e poi ripulite l’eccesso di prodotto con un foglio di carta di giornale.

3. Pulire la vasca da bagno

donna pulisce la vasca con aceto bianco

Bagno dopo bagno, la vasca si macchia, a causa dell’umidità e dell’azione dei prodotti convenzionali per l’igiene.

Per recuperarne la brillantezza e la pulizia, potete usare l’aceto bianco senza doverlo diluire o mescolato con un po’ di bicarbonato di sodio.

Ingredienti

  • ½ tazza di aceto bianco (125 ml)
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio (10 g)
  • 1 spugna

Che cosa dovete fare?

  • Mescolate il bicarbonato di sodio con l’aceto bianco e poi applicatelo sulla superficie della vasca da bagno, usando una spugna.
  • Lasciatelo agire per qualche minuto e poi risciacquate.

4. Pulire le piastrelle

Le piastrelle del bagno perdono la brillantezza per colpa dell’umidità e dei funghi che nascono all’interno delle piccole fessure.

Se volete che abbiano un aspetto impeccabile, strofinatele una volta al mese con una semplice soluzione preparata con questo ingrediente naturale.

Ingredienti

  • 1 tazza di aceto bianco (250 ml)
  • ½ tazza di acqua (125 ml)
  • 1 nebulizzatore
  • 1 panno

Che cosa dovete fare?

  • Diluite l’aceto bianco nella mezza tazza di acqua e versate la miscela nel contenitore con il nebulizzatore.
  • Spruzzate il prodotto sulle piastrelle e poi passate un panno pulito, per eliminare lo sporco.

5. Pulire i rubinetti

Pulire i rubinetti con aceto bianco

I rubinetti ed il telefono della doccia diventano opachi a causa dell’umidità e dei prodotti con cui entrano in contatto. Potete recuperarne la brillantezza e disinfettarli con una miscela a base di limone e aceto.

Ingredienti

  • 1 limone
  • ½ tazza di aceto (125 ml)
  • 1 spazzolino da denti usato

Cosa dovete fare?

  • Spremete il succo di limone nel bicchiere con l’aceto, mescolate e strofinate il prodotto sui rubinetti, con l’aiuto di uno spazzolino da denti che non adoperate più.
  • Dopodiché, risciacquate con un panno e vedrete che risultato.

6. Pulire il lavandino

Sono molti i batteri che restano attaccati al lavandino quando ci laviamo i denti, oppure quando ci sciacquiamo le mani.

Se a ciò aggiungiamo i resti dei prodotti che si accumulano senza che noi ce ne rendiamo conto, abbiamo a che fare con un elemento del bagno che diventa molto sporco e contaminato.

È normale notare che la sua superficie inizia a macchiarsi o che emana cattivi odori. In questi casi, potete provare la seguente soluzione.

Volete saperne di più? Leggete: Le spugne sono grandi fonti di batteri. Come disinfettarle?

Ingredienti

  • 1 limone
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio (10 g)
  • ¼ di tazza di aceto bianco (62 ml)
  • ½ tazza di acqua (125 ml)
  • 1 spugna

Cosa dovete fare?

  • Spremete il succo di limone e mettetelo in un recipiente, per poterlo mischiare con il bicarbonato di sodio, l’aceto bianco e la mezza tazza d’acqua.
  • Immergete una spugna nella soluzione ottenuta e strofinatela su tutta la superficie del lavandino.
  • Risciacquate dopo qualche minuto.

Come potete notare, l’aceto bianco è un ingrediente dai molteplici usi per quanto riguarda le pulizie domestiche. Provatelo e iniziate ad usarlo come un’alternativa più ecologica per mantenere il bagno in condizioni perfette.

Guarda anche