4 trucchi per eliminare i cattivi odori dalla cucina

Le tubature della cucina emanano un cattivo odore e non sapete cosa fare per eliminarlo? Vi proponiamo alcune semplici procedure per sbarazzarsi di questo problema con ingredienti che avete in casa.

Se c’è una cosa che toglie qualsiasi fascino a una cucina è il cattivo odore. Soprattutto se proviene dalle tubature, dal momento che non è sempre facile risolverlo. Ecco alcuni trucchi per eliminare i cattivi odori dalla cucina.

I cattivi odori provenienti dalle tubature della cucina sono solitamente causati da scarti di cibo e da altri detriti. Questi, quando si lavano i piatti, rimangono attaccati ai tubi; con il passare del tempo, naturalmente, generano questo problema. Inoltre, in questo ambiente proliferano anche batteri e funghi che causano queste spiacevoli sensazioni.

L’opzione più semplice per questo inconveniente sarebbe ricorrere a prodotti chimici industriali. Tuttavia, questi presentano due grandi svantaggi; il primo è che, oltre alla pulizia, corrodono i tubi dell’impianto idraulico della vostra casa mentre continuano ad essere utilizzati.

D’altra parte, possono anche espellere gas quasi impercettibili che colpiscono persone sensibili a questi cambiamenti. Nello specifico, coloro che soffrono di allergie o asma saranno a rischio.

4 trucchi per eliminare i cattivi odori dalla cucina

1. Acqua con aceto e bicarbonato

Per questo primo metodo, avrete bisogno di mezzo litro di acqua calda, aceto e bicarbonato di sodio.

I passaggi da seguire per preparare questa soluzione sono i seguenti:

  • Versate l’acqua in una ciotola e aggiungete 200 ml di aceto.
  • Aggiungete anche 100 grammi di bicarbonato di sodio.
  • Vedrete una rapida azione. Rovesciate questa preparazione nelle tubature.
  • Dopo mezz’ora, versare un litro di acqua bollente nei tubi.

Come potete vedere, è un’alternativa per sbarazzarsi dei cattivi odori provenienti delle tubature della vostra cucina in modo semplice ed economico. Inoltre, è possibile utilizzarlo anche per il WC e per il lavandino del bagno, se necessario.

Potete anche leggere: Eliminare le incrostazioni del WC con rimedi fai-da-te

2. Ghiaccio, sale e limone

No, non prepareremo nessuna bevanda alcolica mentre aspettiamo che le tubature si sblocchino e smettano di emanare cattivi odori. La procedura che vi indicheremo di seguito consiste in qualcos’altro.

Cattivi odori cucina

Useremo l’effetto di cubetti di ghiaccio e sale per rimuovere i resti di cibo bloccati nei tubi. Come? Facile: togliete la griglia dal lavello, gettare i cubetti di ghiaccio e poi il sale grosso. Ripetete il processo nel caso sia necessario e, infine, grattate un po’ di scorza di limone per dare un tocco citrico al risultato finale.

3. Eliminare i cattivi odori con acqua e lievito

Questa combinazione di solito offre risultati molto buoni. Tutto ciò di cui avete bisogno per metterla in pratica è acqua e un cubetto di lievito per il pane.

Il primo passo è quello di far bollire un bicchiere d’acqua. Quando raggiunge il punto di ebollizione, aggiungete il cubetto di lievito e lasciatelo sciogliere completamente.

Successivamente, versate questo composto nello scarico della cucina e lasciatelo agire per tutta la notte. Poiché è consigliabile per rimuovere i cattivi odori dalla cucina, potete usare questo semplice ed economico trucco in bagno e nella lavanderia.

4. Bicarbonato e aceto bianco

È un’opzione simile alla prima che abbiamo elencato, ma il processo varia leggermente. Dovreste versare una manciata di bicarbonato di sodio sullo scarico; tenete presente che questo deve essere asciutto, quindi dovreste lasciarlo inutilizzato un po’ prima di mettervi all’opera.

Dopo un po’, aggiungete dell’aceto bianco; inizieranno immediatamente a formarsi delle bolle. Dopo 15 minuti, lasciando che la formula faccia effetto, fate scorrere l’acqua del rubinetto per alcuni minuti. Con questi semplici passaggi, i cattivi odori provenienti dalle tubature della cucina dovrebbero scomparire.

Infine, è anche opportuno prendere alcune precauzioni per evitare la proliferazione di cattivi odori in cucina. Il consiglio base e fondamentale è di non gettare rifiuti organici nelle tubature.

Bicarbonato e aceto

Tuttavia, sarete anche sorpresi di sapere che i detergenti che usiamo per i piatti di solito causano l’adesione di alcune sostanze ai tubi. Pertanto, è meglio prevenire questo inconveniente ripetendo con una certa frequenza qualsiasi dei processi elencati. L’uso sporadico del bicarbonato è molto efficace.

Vedete, non si tratta di una missione impossibile! D’ora in poi, non avrete più scuse. Prendetevi solo un paio di minuti ed eliminate i cattivi odori dalla cucina con queste semplici soluzioni.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche