Fiori di Bach per le persone sotto pressione

· 5 gennaio 2016
Tra i grandi benefici dei fiori di Bach spicca il fatto che non abbiano effetti secondari e che non causino alcun tipo di dipendenza, dunque possono essere assunti anche da bambini o donne in stato di gravidanza.

Quante volte ci capita di avere giornate o periodi in cui ci addossiamo troppe responsabilità? A volte si tratta di lavoro, altre volte di emozioni che non riusciamo a sopportare e che ci causano uno stress notevole.

È fondamentale poter recuperare la serenità per affrontare queste situazioni e non permettere che si ripercuotino negativamente sul nostro stato di salute.

In questo articolo vi spiegheremo come ricorrere ai fiori di Bach per eliminare, in modo del tutto naturale, la pressione eccessiva dalla vostra vita.

Cosa sono i fiori di Bach?

I fiori di Bach sono 38 essenze floreali che agiscono sul nostro organismo a livello emotivo, psicologico ed energetico, per contrastare i nostri blocchi grazie all’energia che apportano queste fragranze di origine vegetale.

Questi rimedi funzionano come un vero e proprio kit di pronto soccorso emotivo, infatti, aiutano il nostro sviluppo personale senza interferire negativamente.

Tutti possono assumerli, infatti, non presentano alcuna controindicazione né effetti secondari. Per questo motivo, sono adatti anche ai bambini, alle donne in stato di gravidanza, agli anziani e agli animali domestici.

Volete saperne di più? Leggete: 7 pratici consigli per ridurre l’ansia

fiori-di-Bach

Come ci aiutano?

Il vantaggio di ricorrere alla medicina naturale in questi casi è quello di evitare gli effetti secondari della medicina tradizionale, sia a livello di sintomi e disturbi indesiderati, sia di cambiamenti di atteggiamento e personalità.

Si tratta, inoltre, di un’ottima opzione, perché non creano alcuna dipendenza e permettono che sia il nostro stesso organismo, con le sue risorse, a combattere per trovare il giusto equilibrio.

I fiori di Bach, in particolare, agiscono solo quando il corpo ne ha bisogno. Se li assumiamo senza averne davvero bisogno, non ci faranno alcun effetto.

pressioni

Quali fiori assumere?

Castanea sativa

Anche conosciuto come castagno dolce o sweet chestnut. Questo fiore ci fornisce forza quando l’angoscia che sentiamo è quasi insopportabile e ci troviamo al limite delle nostre forze, sia a livello fisico che mentale.

Ulmus procera

Possiamo trovarlo anche sotto il nome di elm. È adatto quando non sappiamo bene come affrontare una situazione che stiamo vivendo, perché ci sembra troppo complicata o non sappiamo gestirla.

Olive

L’olive è adatto a coloro che soffrono da molto tempo e sono esausti, privi della necessaria forza per affrontare la vita di ogni giorno. Questo fiore aiuta a superare la spossatezza fisica e mentale. 

Mustard

La senape selvatica può aiutarci quando a generare pressioni è un sentimento di disperazione e malinconia, un pessimismo che ci impedisce di iniziare la giornata con allegria.

Impatiens glandulifera

L’impatiens è efficace per coloro che sono impazienti e che non sanno gestire le pressioni, il proprio tempo o che non sanno essere costanti. Questo fiore elargisce pazienza.

Aqua petra

Rock water è pensato per chi è troppo esigente con se stesso e, in realtà, si crea pressioni da solo a causa della sua incapacità di essere flessibile o di chiedere aiuto. Queste persone di solito soffrono di contratture muscolari e problemi alla schiena.

Aesculus hippocastanum

Conosciuto come ippocastano, o castagno d’India, questo fiore è adatto a coloro che sono tormentati da pensieri ricorrenti. In alcuni casi questi pensieri non abbandonano la nostra mente neppure di notte, ostacolando il riposo.

Junglans regia

Il walnut o noce, può essere molto utile se le pressioni sono relazionate a un cambiamento importante o una tappa di transizione, come ad esempio un divorzio, la morte di un caro, una nascita, un cambiamento di lavoro, ecc.

Rescue Remedy

Questa miscela di varie essenze floreali può essere di grande aiuto nei momenti in cui ci sentiamo in crisi, angosciati, oppure di fronte a una situazione che ci provoca molto stress.

fiori-di-Bach-2

Come si assumono?

È possibile che, avendo letto il paragrafo precedente, vi rendiate conto di aver bisogno di più di un fiore. Possiamo assumere contemporaneamente fino a un massimo di 7 fiori, ma solo se ne abbiamo davvero bisogno.

La dose abituale è costituita da quattro gocce sotto la lingua quattro volte al giorno. Se ci sentiamo particolarmente sotto pressione, possiamo aumentare il dosaggio giornaliero, ma limitandoci sempre ad assumere quattro gocce alla volta.

I bambini piccoli possono assumere i fiori con un po’ d’acqua o un succo.

Per gli animali domestici dovremmo mescolare i fiori con l’acqua e assicurarci che la prendano almeno tre volte al giorno. Possiamo anche farglieli assumere con un contagocce.

Non dimenticate di leggere: Cos’è il rimedio d’emergenza?

Dove possiamo trovarli?

Possiamo comprare i fiori di Bach in erboristeria, in alcune farmacie e in negozi di prodotti naturali e terapie alternative. Se abbiamo bisogno di più di un fiore, chiederemo di farci preparare una miscela personalizzata. 

Guarda anche