Cos’è il rimedio d’emergenza?

1 aprile 2014
I fiori di Bach possono aiutarvi a superare le crisi nervose e le situazioni difficili.

Con frequenza, le persone possono entrare in situazioni d’emergenza meglio note come crisi. Queste crisi si verificano quando una persona esplode emotivamente e perde il controllo delle proprie emozioni. In questi casi la persona è invasa da una tensione che non riesce ad assimilare né a controllare, tanto meno a scaricare con facilità.

Crisi emotiva, fisica e mentale

Una crisi si può presentare in seguito a traumi, brutte notizie, attacchi di panico, ansia, paura, tensione, violente discussioni, stato d’animo confuso, agitazione e altre circostanze in cui la persona sente la necessità di liberarsi.

Oltre a ciò, alcune donne fanno uso di questo rimedio per alleviare forti mal di testa, coliche mestruali o in caso di nervi fragili.

Il rimedio d’emergenza

rescue remedy

Il noto Dr Edwars Bach (1886 – 1936) scoprì i poteri terapeutici delle essenze floreali e creò un rimedio naturale proprio per i pazienti che hanno queste crisi. Il medicinale fu pensato come un rimedio di pronto soccorso per aiutare le persone che non riescono ad affrontare facilmente le situazioni difficili.

Lo potete trovare anche con il nome di “Rescue Remedy”, a gocce o sotto forma di crema. Il suo sapore può variare in base alla marca o alle essenze floreali.

Di cosa è fatto?

Rescue-componenti

Questo medicinale d’emergenza è composto da 5 fiori, le cui qualità descriviamo a seguire:

  • Rock Rose: aiuta a controllare il panico ed il terrore di fronte a situazioni inattese.
  • Clematis: aiuta a mantenerci in stato d’allerta e ad assimilare la realtà con consapevolezza.
  • Cherry plum: questo fiore aiuta ad alleviare la disperazione e a prevenire lo shock.
  • Impatiens: libera dalla tensione, dall’ansia e dallo stress. Allevia il dolore muscolare.
  • Star of Bethlehem: in questo fiore si concentrano gli effetti delle cinque piante. La persona recupera la sua compostezza emotiva, fisica e mentale. Allo stesso modo, si libera dal dispiacere, dall’ansia e dal dolore.

La combinazione di questi fiori era stata studiata previamente per poter soccorrere i pazienti in qualsiasi situazione in cui la calma e la tranquillità fossero assenti.

Come si assume?

Le dosi di questo rimedio possono variare in base allo stato emotivo della persona. In generale, si consiglia di prendere 4 gocce, 4 volte al giorno. In casi estremi, si consiglia di prendere 10 gocce la mattina e 10 gocce la sera. Oltre a queste, se la persona perde troppo il controllo, può prendere altre 4 gocce d’emergenza durante la giornata.

Il modo più corretto di assumere le gocce è tramite il contagocce con cui applicarle sotto la lingua; lasciare agire qualche secondo e poi inghiottire il liquido. Si consiglia di assumerle in questo modo, poiché lasciando riposare le gocce sotto la lingua, l’organismo le assorbe più velocemente e il loro effetto è visibile già dopo pochi minuti.

Dato che si tratta di medicina naturale, non ci sono casi di sovradosaggio, effetti collaterali dannosi né reazioni negative. Ricorrendo a questo rimedio, il paziente si sentirà più tranquillo, potrà pensare con facilità e riprenderà il controllo del suo corpo e della sua mente di fronte ad una situazione sfavorevole.

I rimedi naturali sono sempre migliori

La natura ci ha donato la sua potenza per prenderci cura della nostra salute e della nostra vita. Questo rimedio d’emergenza è un tesoro naturale per tutte le persone che hanno perso il controllo delle proprie emozioni e hanno trovato nella natura la migliore soluzione per proteggere la propria salute e recuperare la tranquillità fisica e mentale.

“La malattia non esiste in natura, ma nasce dalla disarmonia tra corpo, mente e anima” (Dr. Bach)

Guarda anche