I sintomi della fibromialgia e come alleviarli

21 Giugno 2020
La fibromialgia è un disturbo che si manifesta con caratteristici dolori muscolo-scheletrici generalizzati. Pur richiedendo terapia medica, alcuni trattamenti di origine naturale contribuiscono ad alleviarne i sintomi.

Le terapie che hanno lo scopo di alleviare i sintomi della fibromialgia di solito prevedono analgesici, antidepressivi e antiepilettici. Queste opzioni, che in genere vengono prescritte dal medico, hanno l’obiettivo di ridurre al minimo il dolore e altri disturbi a esso associati.

I pazienti con questa malattia soffrono di dolore cronico prolungato dei muscoli e delle ossa, oltre ad avere dei punti sensibili, a riportare stanchezza, problemi di concentrazione e altre manifestazioni che influiscono in modo importante sulla qualità della vita.

Per quanto sia fondamentale seguire i consigli medici per tenere sotto controllo la malattia, possiamo anche tenere conto di una serie di rimedi naturali che contribuiscono a donare sollievo. In questa sede, desideriamo condividere soluzioni alternative da provare.

Cos’è la fibromialgia?

Prima di conoscere i rimedi per calmare i sintomi della fibromialgia, è importante fare un breve ripasso su questa malattia. I pazienti che ne soffrono riportano dolori dell’apparato muscolo-scheletrico di tipo acuto o cronico, costante affaticamento, debolezza e disturbi del sonno.

I sintomi vengono definiti soggettivi e non sono valutabili mediante test. Per questo motivo, stabilire le cause è piuttosto complicato e spesso diventa difficile anche elaborare una diagnosi. Tuttavia, grazie a determinati studi di ricerca, conosciamo sempre meglio questa malattia.

Così, è stato ipotizzato che le cause siano genetiche o che siano da far risalire a infezioni, stress costante, traumi e fattori ambientali. Al tempo stesso, emerge l’ipotesi che il cervello e il sistema nervoso possano interpretare in maniera erronea i segnali di dolore, acutizzandoli. Le ragioni di ciò potrebbero risiedere nella mancanza di equilibrio della chimica cerebrale.

Leggete anche: Cosa fare in caso di dolori cervicali

Sintomi della fibromialgia

Donna con dolori
Le persone affette da fibromialgia devono convivere con stanchezza cronica e continui dolori.

In caso di fibromialgia vi sono alcuni punti sensibili da cui si irradia un dolore intenso, anche solo esercitando una leggera pressione sul punto. Fino a poco tempo fa, questi punti rappresentavano il fattore chiave per la diagnosi. Oggi invece se ne tiene conto raramente e i medici usano altri criteri per diagnosticare la malattia.

Un dolore sordo costante che colpisce diverse aree del corpo per oltre tre mesi è sintomo di questo disturbo. Ma lo specialista terrà conto anche di altri sintomi, quali:

  • Spossatezza prolungata nel tempo o affaticamento cronico
  • Disturbi del sonno
  • Sonno prolungato non ristoratore
  • Continui mal di testa
  • Ansia e depressione
  • Difficoltà di concentrazione
  • Dolore alla parte inferiore dell’addome

Terapie naturali per calmare i sintomi della fibromialgia

Alcuni pazienti non riescono a ottenere  sollievo dai sintomi della fibromialgia con i trattamenti farmacologici convenzionali. Per questo motivo, da qualche tempo sono in voga delle terapie naturali utili in tal senso. A seguire condividiamo le più importanti.

Yoga

Yoga e fibromialgia
Alcuni studi di ricerca hanno dimostrato l’efficacia dello yoga nel controllo dei sintomi della fibromialgia.

Lo yoga è uno dei migliori trattamenti complementari per alleviare i sintomi della fibromialgia. I suoi benefici sono stati testati mediante diverse ricerche. Questa disciplina aiuta a migliorare lo stato d’animo e a ridurre al minimo sintomi come dolore e affaticamento.

Si eseguono posture leggere allo scopo di aumentare la forza muscolare e alleviare le tensioni. Si raccomanda anche di integrare la pratica con la meditazione e con esercizi di respirazione, poiché intensificano i benefici.

Agopuntura

Un’altra terapia nota per il trattamento della fibromialgia è l’agopuntura. Si tratta di un’antica tecnica della medicina tradizionale cinese che fa uso di sottili aghi da inserire su diversi punti del corpo. Lo scopo è:

  • Favorire naturalmente la guarigione autoindotta
  • Stimolare un cambiamento nella circolazione sanguigna
  • Calmare il dolore cronico
  • Stimolare un cambiamento nei neurotrasmettitori cerebrali

Le persone che non sopportano gli aghi possono ricorrere all’agopressione. L’importante è accertarsi che il trattamento venga eseguito da un professionista con licenza, visto che una manovra sbagliata potrebbe portare a gravi conseguenze.

Potrebbe interessarvi: Sollievo dai dolori muscolari con rimedi naturali

Meditazione

La meditazione è una terapia naturale diffusasi in tutto il mondo. È utile per i suoi effetti sulla salute fisica e mentale, poiché aiuta a tenere sotto controllo gli squilibri che incidono sui dolori.

Proprio per questo è una famosa terapia coadiuvante al fine di alleviare i sintomi della fibromialgia, soprattutto quando accompagnata da stress, ansia e depressione.

Tai Chi e sollievo dai sintomi della fibromialgia

Tai chi
Il tai-chi è un’altra disciplina millenaria che sembra avere effetti positivi su stanchezza e dolore cronico.

Il tai chi è un’antica pratica della medicina tradizionale cinese. Consiste in lenti movimenti del corpo, da eseguire attraverso una serie di posture. Fa parte delle terapie per il dolore cronico e per la fibromialgia, visto che tra i suoi benefici spicca la capacità di calmare il dolore, favorire un sonno di qualità e controllare la depressione.

Terapia manuale per il drenaggio linfatico

Il trattamento manuale per il drenaggio linfatico è un massaggio il cui obiettivo è stimolare l’eliminazione delle tossine. Applicarlo aiuta a drenare il liquido linfatico e a muoverlo all’interno del corpo. Sottoporsi a diverse sedute può aiutare a calmare la stanchezza e l’ansia. Oltre a ciò, dona sollievo da dolore e tensione.

I sintomi della fibromialgia non vi danno tregua? Forse dovreste provare alcuni di questi trattamenti naturali. È meglio affidarsi a un professionista per essere certi della loro efficacia.

  • Hawkins, R. (2013). Fibromyalgia: A Clinical Update. The Journal of the American Osteopathic Association. https://doi.org/10.7556/jaoa.2013.034
  • Ablin, J. N., & Buskila, D. (2015). Update on the genetics of the fibromyalgia syndrome. Best Practice and Research: Clinical Rheumatology. https://doi.org/10.1016/j.berh.2015.04.018
  • Carson, J. W., Carson, K. M., Jones, K. D., Bennett, R. M., Wright, C. L., & Mist, S. D. (2010). A pilot randomized controlled trial of the Yoga of Awareness program in the management of fibromyalgia. Pain. https://doi.org/10.1016/j.pain.2010.08.020
  • Curtis, K., Osadchuk, A., & Katz, J. (2011). An eight-week yoga intervention is associated with improvements in pain, psychological functioning and mindfulness, and changes in cortisol levels in women with fibromyalgia. Journal of Pain Research. https://doi.org/10.2147/JPR.S22761
  • Deare, J. C., Zheng, Z., Xue, C. C. L., Liu, J. P., Shang, J., Scott, S. W., & Littlejohn, G. (2013). Acupuncture for treating fibromyalgia. Cochrane Database of Systematic Reviews. https://doi.org/10.1002/14651858.CD007070.pub2
  • Vickers, A. J., & Linde, K. (2014). Acupuncture for chronic pain. JAMA – Journal of the American Medical Association. https://doi.org/10.1001/jama.2013.285478
  • Sigl-Erkel, T. (2010). A randomized trial of Tai Chi for fibromyalgia. Deutsche Zeitschrift Fur Akupunktur. https://doi.org/10.1016/j.dza.2010.10.003
  • Ekici, G., Bakar, Y., Akbayrak, T., & Yuksel, I. (2009). Comparison of Manual Lymph Drainage Therapy and Connective Tissue Massage in Women With Fibromyalgia: A Randomized Controlled Trial. Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics. https://doi.org/10.1016/j.jmpt.2008.12.001
  • Cadenas-Sánchez, C., y Ruiz-Ruiz, J. (2014). Efecto de un programa de actividad física en pacientes con fibromialgia: revisión sistemática. Medicina Clínica, 143 (12), 548–553. https://doi.org/10.1016/j.medcli.2013.12.010.