Cosa fare in caso di dolori cervicali

Quando si soffre di un problema alla cervicale, è importante curarlo subito per evitare che peggiori. State attenti alla postura che adottate quando svolgete le attività quotidiane e, prima di prendere degli antinfiammatori, consultate un medico.

Il dolore cervicale è uno dei dolori muscolo-scheletrici più diffusi. Di solito si manifesta a fine giornata ed è fonte di grande dolore.

La pressione appare sulla nuca e sulla parte posteriore della testa, a volte può diffondersi fino alle spalle. Se soffrite spesso di cervicale, saprete che può persino impedirvi di svolgere le attività di tutti i giorni. Vi impedisce di muovervi e può persino scatenare nausea o vomito.

Cosa fare in queste situazioni? Non preoccupatevi, leggete questo articolo per avere informazioni che di sicuro vi saranno utili.


A cosa si deve il dolore cervicale?

Dolore Cervicale

Anche in questo caso, prevenire è meglio che curare, ma vediamo prima cos’è e quali sono le cause del dolore cervicale.

  • Il dolore nella zona cervicale si manifesta in seguito ad un meccanismo neurologico che attiva i nervi come risultato di una contrazione muscolare e di un’infiammazione.
  • Può essere dovuto ad alcune alterazioni nella struttura della colonna vertebrale oppure ad un problema all’attacco tra le vertebre, come risultato del logoramento.
  • Bisogna specificare che la maggior parte dei fastidi della zona cervicale si deve a semplici sovraccarichi muscolari ed ecco perché è importante prevenir il problema.

Leggete anche: Come curare il mal di collo?

Vediamo ora quali sono le possibili cause del dolore cervicale

1. Stress e ansia

Le preoccupazioni quotidiane, la tensione, il nervosismo… Tutto ciò fa sì che il tono muscolare cambi e che l’asse del corpo, così come i movimenti, siano più tesi e rigidi. Se siete in questo stato per 6-8 ore, probabilmente a fine giornata sentirete dolori nella zona cervicale e le tanto temute contratture.

2. In che posizione dormite?

cuscino cervicale antistress

Sappiamo tutti quanto è spiacevole arrivare a casa con dolori cervicali dopo una lunga giornata di lavoro, ma alzarsi la mattina con questo problema può essere anche peggio. Rende davvero difficile uscire di casa e affrontare la giornata in modo normale.

Dovete fare molta attenzione alla qualità del materasso su cui dormite. È fondamentale tanto quanto la posizione che adottate. Dormire a pancia in giù e con il collo piegato di lato è la peggior cosa che si possa fare di notte.

In questo modo, quando suonerà la sveglia, probabilmente la zona cervicale sarà del tutto rigida.

Ricordatelo sempre!

3. Le ore trascorse di fronte al computer

  • È necessario adottare le giuste posture. Dovete riposarvi ogni 15-20 minuti quando lavorate davanti a un computer, muovere il collo facendo dei cerchi, non contrarre il collo quando guardate il computer e avere lo schermo alla stessa altezza degli occhi.
  • Mantenere una postura sbagliata per molte ore e giorni significa soffrire di problemi muscolo-scheletrici, come per esempio, la temuta distorsione cervicale.

4. Attenzione ai movimenti sbagliati

  • Fate attenzione a come sollevate e portate i pesi. Quando arrivano le vacanze, per esempio, e dovete trasportare una valigia, ecco che arrivano le contrazioni.
  • Dovete stare attenti anche quando fate attività fisica. A volte, fare un movimento sbagliato quando camminate, correte o ballate, rende la cervicale troppo tesa e finisce per danneggiarla. Quando fate esercizio fisico, fatelo sempre in modo leggero, con equilibrio e pensando alla salute del vostro asse corporeo.

Ecco come combattere e prevenire il mal di schiena per stare meglio.

Rimedi per il dolore cervicale

Cervicale Spina dorsale Massaggio

Quando si soffre di dolore e fastidi cervicali, l’ultima cosa da fare è comportarsi come se non esistessero.

A volte, l’uso di analgesici o antinfiammatori può mandare via il dolore, ma non curare del tutto la contrattura. Vi esortiamo quindi a rispettare questi semplici consigli.

Scoprite anche: 7 alternative naturali all’ibuprofene

1. Moderate l’attività fisica

  • Una contrazione cervicale o anche un semplice fastidio in questa zona del collo, richiede cure e, soprattutto, tempo.
  • Dovete ricordare che il dolore è già un sintomo, un segnale d’allarme che indica che qualcosa non va. Dovete quindi impedire che l’infiammazione peggiori e che, per esempio, si manifestino nausea e vomito.
  • Restate a riposo ed effettuate movimenti delicati. Cercate di evitare movimenti bruschi delle spalle e della schiena. Non sollevate pesi e non fate movimenti strani.

2. Rimedio caldo-freddo

Usate questo rimedio 3-5 volte al giorno:

  • Applicate una bustina di ghiaccio per 2-3 minuti nella zona cervicale. Toglietela e sostituitela con un cuscinetto termico.
  • Ricordate che è sconsigliato dormire con un cuscinetto termico durante la notte. Può essere pericoloso per la pelle e, inoltre, può sovraccaricare la zona danneggiata. La cosa migliore da fare è alternare un trattamento a base di freddo e caldo.

3. Bagni all’acqua di rosmarino e all’acqua di lavanda

  • Il rosmarino e la lavanda sono due piante dai principi antinfiammatori molto efficaci contro contratture e dolori cervicali.
  • Per questo rimedio, mettete 5 rametti di rosmarino e 5 rametti di lavanda in 2 litri d’acqua calda, lasciandoli in infusione. Quando diventa tiepido, usate un panno per bagnare l’area cervicale con quest’acqua medicinale.

4. Fisioterapia e yoga per prevenire future contrazioni

  • L’aiuto di un professionista vi sarà molto utile e, inoltre, è sempre meglio ricorrere alle abili mani di uno specialista piuttosto che agli antinfiammatori.
  • Se soffrite spesso di dolori cervicali, dovreste cambiare alcune abitudini quotidiane.
  • Un modo molto efficace di prevenire contrazioni e fastidi cervicali consiste nel realizzare gli esercizi aerobici, lo stretching e gli esercizi di respirazione, che aiutano a prendersi cura della mobilità di questa zona e a sciogliere la tensione e la rigidità muscolare che scatenano questi problemi.

Scoprite anche: Consigli per fare esercizio in modo intelligente

Fare yoga è un’ottima soluzione, così come le passeggiate e il nuoto. Controllate lo stress e attenti alla postura che adottate davanti al computer. Ne vale la pena per prevenire i dolori cervicali.