Indumenti di lana e consigli di lavaggio

31 Maggio 2019
Gli indumenti di lana sono delicati e richiedono particolari attenzioni per essere lavati. In questa sede, vogliamo condividere con voi alcuni consigli che potrebbero esservi utili.

Se avete degli indumenti di lana e avete provato a lavarli senza le dovute precauzioni, è possibile che adesso ne state piangendo le conseguenze. Perché per lavare gli indumenti di lana, bisogna tenere conto di alcuni aspetti.

In questo articolo vi presentiamo alcuni accorgimenti per mantenere gli indumenti di lana in perfette condizioni. Con alcuni semplici consigli, non avrete più problemi con questo tessuto e lo sfoggerete sempre al meglio.

Gli indumenti di lana

La lana è la scelta perfetta per i giorni più freddi, visto che è un isolante ideale per mantenere il nostro corpo al caldo e per allontanare l’umidità. Ma questa fibra naturale è molto delicata e assorbente, per cui dobbiamo imparare a trattarla e a lavarla nel modo corretto.

In caso contrario, rischiamo di rovinare gli indumenti, di farli stringere o di deformarli. E visto che tutti noi vogliamo mantenere intatta la qualità, il confort e la morbidezza della lana, oggi condivideremo con voi alcuni consigli indispensabili per riuscirci.

Leggete anche: Bucato: 10 trucchi per mantenere i capi come nuovi 

Consigli per lavare gli indumenti di lana

1. Leggete bene l’etichetta di fabbrica

Gomitolo e sciarpa di lana
Per il lavaggio dei capi di lana è importante leggere con attenzione l’etichetta. In questo modo scopriremo in dettaglio gli accorgimenti richiesti.

Per lavare gli indumenti di lana, è importante leggere con attenzione le raccomandazioni sull’etichetta. Così facendo, possiamo avere un quadro dettagliato della procedura da adottare.

Quando dobbiamo lavare un indumento, che sia lana o altri tessuti, per prima cosa dobbiamo leggere l’etichetta del produttore. Proprio lì troveremo le informazioni necessarie per prenderci cura degli indumenti nel modo giusto. Inoltre, scopriremo anche la qualità del tessuto e se è 100% lana.

Nel caso degli indumenti di lana, è fondamentale perché non tutti i tessuti richiedono le stesse cure. Alcuni devono essere puliti a secco e altri vanno lavati a mano. Altri ancora possiamo metterli in lavatrice.

2. Se scegliete la lavatrice, fate attenzione

Si possono lavare gli indumenti di lana in lavatrice? Sì. Tuttavia, dovreste fare attenzione al programma che scegliete, perché rischiate di rovinarli.

Alcune lavatrici automatiche prevedono già un programma dedicato per gli indumenti di lana. Nel caso in cui non ce ne fossero, dovreste selezionare l’opzione lavaggio delicato o lavaggio a mano. 

Tuttavia, bisogna accertarsi sempre che si tratti di un ciclo ad acqua fredda e a bassa intensità. Fate attenzione, perché anche l’acqua calda può far restringere i capi!

Consigliamo anche di lasciare a mollo i capi in acqua fredda per mezz’ora, prima del lavaggio per evitare che si restringano. 

Quando decidiamo di lavarli in lavatrice, possiamo mettere gli indumenti in una busta per lavaggio per evitare che restino incastrati o che danneggino altri tessuti. Questa alternativa, però, è opzionale.

3. Asciugatura degli indumenti

Indumenti di lana asciugatura
Per asciugare i capi di lana, si consiglia di eliminare l’acqua in eccesso. In questo modo eviteremo che l’indumento si deformi.

L’asciugature rappresenta il passaggio più delicato, visto che rischiamo di rovinare i capi. Il calore potrebbe far restringere gli indumenti, pur avendo seguito tutti i passaggi per un corretto lavaggio.

Dobbiamo stendere la biancheria in orizzontale, posizionandola in cima allo stendibiancheria. Se lo appendeste in verticale, il peso dell’acqua sui capi appesantirebbe e deformerebbe gli indumenti.

Si può anche optare per avvolgere gli indumenti in un telo, in modo da eliminare parte dell’umidità prima di asciugarli. A tale scopo, li piegheremo oppure li arrotoleremo, in modo da eliminare l’acqua in eccesso.

Leggete anche: Pulire e disinfettare i frigoriferi con prodotti ecologici 

4. Consigli generali

Alcuni consigli generali valgono sia per il lavaggio a mano che in lavatrice:

  • Lavate gli indumenti quando diventa indispensabile, non troppo spesso. La lana non va lavata con la stessa frequenza di altri tessuti.
  • Raccomandiamo di mettere i capi al rovescio prima di lavarli.
  • L’intensità deve sempre essere bassa. Se il lavaggio è in lavatrice, va selezionata la tipologia, e se è a mano, bisogna evitare di strofinare con forza.
  • Scegliete sempre un detersivo delicato e da sciogliere in acqua; se possibile, meglio se specifico per capi in lana.
  • Se vogliamo eliminare i cattivi odori dai capi, possiamo far arieggiare oppure semplicemente lasciare a mollo.
  • Nonostante i dovuti accorgimenti, se i capi sembrano essersi ristretti dopo il lavaggio, il momento giusto per stirarli con delicatezza è quando sono ancora umidi.
  • Quando i capi sono troppo delicati, bisogna optare per il lavaggio a mano. Ad esempio, se sono arricchiti da ricami o lustrini.

Volete prendervi cura dei vostri indumenti di lana e far sì che risplendano sempre come nuovi? Seguite questi semplici consigli e godetevi la morbidezza di questo tessuto naturale.