12 infusi per rafforzare le difese

· 28 marzo 2017
Non dobbiamo dimenticare che, anche se questi infusi possono essere molto efficaci per aumentare e rafforzare le nostre difese, non possono sostituire i trattamenti medici, possono soltanto integrarli.  

Durante i freddi mesi invernali ed autunnali, ma non solo, non è raro ammalarsi (e spesso in più di un’occasione).

Se alle temperature esterne aggiungiamo un’alimentazione inadeguata, poco riposo e molto stress, il risultato è una lunga permanenza a letto almeno una volta al mese e in qualsiasi periodo dell’anno.

Per questo motivo, oggi vogliamo parlarvi dei migliori infusi per rafforzare le difese e dire addio a virus e batteri.

Erbe ed infusi per rafforzare le difese

Il sistema immunitario ha la funzione di proteggerci dall’ingresso e dalla proliferazione di virus, batteri, parassiti e funghi.

Queste “difese” identificano gli aggressori e lottano contro gli elementi nocivi (attraverso gli anticorpi e i globuli bianchi).

In certe occasioni questo sistema viene debilitato ed è a quel punto che l’organismo è maggiormente esposto alle malattie.

I fattori che possono ridurre le difese sono molteplici. Tra essi spiccano:

  • Cambiamenti emotivi
  • Cancro
  • Deficit di principi nutritivi
  • Stress

La buona notizia è che esistono diversi infusi che migliorano questa “barriera” che ci difende dalle malattie.

1. Echinacea

Uno dei principali benefici di questa pianta è la sua capacità di attaccare virus, funghi e batteri.

  • È considerato uno dei migliori antibiotici naturali.
  • Stimola il sistema immunitario, aiuta a produrre i globuli bianchi e a neutralizzare l’azione di microorganismi e patogeni. 

Leggete anche: Come aumentare il numero dei globuli rossi in modo naturale

2. Boldo

L’infuso di boldo è molto conosciuto per le sue proprietà digestive ed epatiche, ma è utile anche per rafforzare le difese in modo naturale.

  • Quest’erba è immunomodulatrice e ci impedisce di ammalarci, soprattutto in inverno.
  • Si consiglia di assumerne una tazza dopo i pasti.

3. Ginseng

Si tratta di un’erba con molte proprietà e varietà.

La più conosciuta è il tipo panax ginseng (o ginseng coreano). Esso fornisce componenti attivi, come ad esempio i ginsenosidi, che sono antinfiammatori e prevengono lo sviluppo del cancro.

4. Unghia di gatto

La virtù più importante di quest’erba è la sua capacità di rafforzare le difese. 

  • Questa caratteristica la si deve ad un alcaloide denominato isopteropodina e all’acido clorogenico.
  • Entrambi migliorano il lavoro dei globuli bianchi affinché distruggano gli elementi estranei o i microorganismi presenti nel sangue.

5. Ginkgo Biloba

Le foglie di questa pianta contengono due antiossidanti molto potenti: ginkgolido e bilobalide.

  • Questi due composti possono proteggere l’organismo dall’azione negativa dei radicali liberi.
  • Inoltre riducono gli effetti delle radiazioni ed impediscono la morte cellulare. 

6. Genziana

Un’erba adatta a rafforzare le difese perché stimola la produzione dei globuli bianchi e migliora il sistema immunitario.

È indicata per prevenire diverse malattie, soprattutto quelle che colpiscono l’apparato respiratorio come:

  • L’angina
  • La faringite
  • La sinusite

È anche consigliata per le persone che hanno raffreddore, influenza o bronchite. Si tratta, inoltre, di un rimedio naturale efficace per trattare certi tipi di allergia.

7. Rooibos

Il tè rooibos contiene sostanze (tra esse polisaccaridi ed aspalatina) che rafforzano il sistema immunitario e ritardano il processo di invecchiamento.

  • Inibisce lo sviluppo dei virus nei pazienti con immunodeficienza acquisita.
  • Consigliato per persone che soffrono di rinite o allergie respiratorie.

8. Astragalo cinese

Questa pianta aumenta le difese e allo stesso tempo rinnova le cellule danneggiate o invecchiate.

È particolarmente consigliato per coloro che, dopo aver sofferto di un’infezione o semplicemente perché hanno un sistema immunitario debilitato, non hanno la forza per alzarsi dal letto o realizzare alcune attività.

Il tè di astragalo è consigliato anche per pazienti con tendenze ad ammalarsi o che soffrono di raffreddore, influenza e bronchite diverse volte all’anno.

È adatto per casi di anemia, stress, ansia o astenia primaverile.

9. Astralagus propinquus o membranaceus

Si tratta di un’erba diuretica davvero potente, molto efficace per trattare infezioni e malattie provocate da un sistema immunitario debilitato. 

I flavonoidi, i polisaccaridi e le saponine sono i responsabili di tali virtù.

L’astralagus propinquus è consigliato per le persone che soffrono assiduamente di raffreddori e influenze.

10. Vischio

Contiene una buona dose di alcaloidi, mucillagini e tannini, che fanno di questa pianta un rimedio naturale ideale per prevenire e persino curare il cancro.

Il vischio impedisce la proliferazione delle cellule cancerogene e aiuta il sistema immunitario nella sua dura lotta contro virus e batteri.

Favorisce anche la crescita delle cellule sane e previene infezioni di ogni tipo.

11. Idraste

Anche conosciuta con il nome di goldenseal (sigillo d’oro), è una pianta usata sin dall’antichità dagli aborigeni delle tribù nordamericane per trattare le malattie contagiose.

Previene il cancro, combatte la pertosse e riduce le infezioni cutanee provocate da ferite o punture di insetti.

Vi ricordiamo di leggere: Come ripristinare la flora intestinale in modo naturale

12. Pau d’arco (handroanthus impetiginosus)

Questa specie originaria dell’America centrale possiede molte proprietà curative grazie ai suoi composti, tra cui spiccano saponine e tannini.

Da molti secoli a questa parte se ne impiega la corteccia con finalità medicinali, in quanto risulta utile per trattare diverse malattie:

  • Malaria
  • Infezioni
  • Febbre
  • Lupus
  • Diversi tipi di cancro
Guarda anche