Isolanti acustici fai-da-te: come realizzarli?

Il rumore costante può diventare un problema. Per attenuarlo, vogliamo darvi alcune semplici opzioni da realizzare comodamente in casa.
Isolanti acustici fai-da-te: come realizzarli?

Ultimo aggiornamento: 29 agosto, 2021

Il rumore è presente in diversi ambienti. Di fatto, l’inquinamento acustico è una realtà, soprattutto nelle aree urbane. Che sia causato dal vicinato, dal traffico in strada, dal suono di macchinari, se non volete che qualcuno possa sentire ciò che avviene in casa vostra, vi starete domandando come realizzare voi stessi degli isolanti acustici fatti in casa.

Per isolamento acustico si intende quell’azione volta a impedire che un suono esca o entri da o in un luogo, riducendo il rumore di un determinato ambiente isolandolo con diversi materiali.

Innanzitutto, vale la pena chiarire che esistono gli isolanti acustici fai-da-te e e poi ci sono gli attenuatori acustici, ma non sono la stessa cosa. Attenuare il rumore in un ambiente significa fare in modo che entro un determinato spazio il suono diventi piacevole.

I diversi tipi di isolanti acustici in commercio

L’isolante acustico è un tipo di materiale che serve ad attutire il suono che entra in una stanza e che proviene dall’esterno.

Il suono viaggia lungo le vibrazioni che si muovono attraverso l’aria. Le onde sono si disperdono e urtano una certa barriera, evitando che il suo entri in uno spazio. Si può procedere con un pannello fonoassorbente o con l’attenuazione del suono.

Attutire il suono è possibile creando uno spazio intermedio tra le stanze, in modo che il suono abbia più spazio per dissolversi.

Il caso dell’assorbimento del suono è un tipo di ammortizzazione. L’energia delle onde sonore si trasforma in calore nell’isolante, sopprimendo così l’eco e il riverbero. Per riverbero si intende il riflesso del suono in una stanza.

Inquinamento acustico.
Il rumore del traffico cittadino può diventare insopportabile per chi lavora e per chi studia.

Isolanti acustici in gomma piuma a forma piramidale

Questo tipo di isolante è quello presente negli studi di registrazione e in teatro. Si tratta di pannelli in gomma piuma di diverso spessore e densità.

Andranno installati a seconda delle esigenze e dello spazio da insonorizzare. In questo modo assorbirà il rumore ed eviterà il riverbero.

Trucioli di gomma piuma

I trucioli di gomma piuma aiutano ad attenuare i rumori provenienti da qualunque direzione. Si tratta di pannelli di spuma acustica che possono essere installati sul soffitto e sulle pareti. Fungono anche da isolante termico e sono disponibili di diverso spessore e densità.

Isolante di alluminio

L’alluminio è un tipo di materiale conduttivo, per cui oltre a essere un isolante acustico è anche un isolante termico. Si compone di diversi strati di alluminio e di polietilene, ma può anche essere composto da poliestere.

Lana di roccia

Il pannello di lana di roccia ha un nucleo isolante e due strati esterni rigidi. Il materiale è composto da roccia vulcanica. Offre proprietà isolanti termiche, acustiche, ritardante di fiamma e impedisce la proliferazione di microrganismi.

Fibra di vetro tra gli isolanti acustici

La fibra di vetro è composta da sabbia di silicio, carbonato di sodio e calcare. Questi materiali si riscaldano fino a una temperatura di 1500 gradi centigradi. Proprio a quelle temperature produce dei filamenti che si intrecciano per formarla.

In quanto isolante acustico, la fibra di vetro aiuta a ridurre il rumore, il riverbero, i suoni che provengono dall’esterno e quelli prodotti all’interno della stanza.

Vernice insonorizzante

Si tratta di un tipo di vernice che possiamo applicare su qualunque superficie adatta a una vernice normale. Funziona solo a livelli di rumore fino a 52 decibel, anche se è meglio domandare sempre al venditore fino a quanti decibel copre quella che stiamo per acquistare.

Come realizzare un isolante acustico fai-da-te

Se non disponete di denaro a sufficienza per installare lane minerali, potete anche servirvi di alcuni trucchetti per bloccare il rumore attraverso un isolante acustico fatto in casa.

Tutto sulla base del principio secondo cui più spesso è il materiale, maggiore sarà l’isolamento. In realtà non si dovrà far altro che installare delle barriere acustiche o delle strutture che fungono da attenuatori acustici.

Tappeti, tende e arazzi

Questo è un metodo semplice per isolare la casa dei rumori. Potete collocare un tappeto molto spesso in modo che possa creare un ostacolo in grado di impedire al suono di penetrare e per far sì che rimbombi sul pavimento.

Le tende e gli arazzi di tessuti corposi come il velluto, il lino molto spesso e il velluto a coste sono sicuramente un metodo economico se vivete in un condominio e il vicino del piano inferiore è molto rumoroso.

Scaffali per i libri come isolanti acustici

Un altro modo economico per attenuare il rumore è installare delle librerie a parete con dei libri che ammortizzeranno il suono. Potete anche installare armadi e mobili a parete. Un altro tipo di barriera può essere costruita con specchi e quadri.

Insonorizzanti alle finestre

Le finestre sono i conduttori del suono per eccellenza: la loro stessa vibrazione provoca rumore. In genere è un problema comune nelle case che si trovano in città.

Il consiglio è sostituire le finestre con vetri migliori dal punto di vista dell’efficienza acustica, ad esempio installando i doppi vetri. Per evitare le vibrazioni potreste installare dei sostegni elastici all’interno della finestra.

Per insonorizzare un finestra in casa esistono diversi modi. Il primo consiste nell’utilizzare pesanti tende che fungano da barriera.

Fate attenzione anche a fessure e guarnizioni, che vanno sigillate con la gomma piuma in poliuretano o con il silicone, in caso di spazi ridotti. Prima di tutto bisogna eseguire questa procedura all’esterno della finestra, quindi passeremo all’interno. Le guarnizioni sul vetro vanno sigillate con delle guaine di gomma.

Donna apre le tende in casa.
Le finestre fanno penetrare i rumori esterni e a loro volta ne generano altri con la loro semplice vibrazione, che è importante attenuare.

Finto soffitto

Il finto soffitto è un’installazione su un soffitto a 10 centimetri dall’originale, in modo da creare una camera d’aria che assorba il rumore. L’installazione in genere non è costosa: è tutta una questione di preventivi.

Un isolante acustico fai-da-te può offrire tranquillità

Ricordate che a creare l’isolamento sarà lo spessore dei materiali, per cui utilizzare i cartoni delle uova per insonorizzare l’ambiente è un falso mito, dato che si tratta di un materiale molto sottile, che non può raggiungere questo obiettivo.

Per eseguire qualunque modifica in casa vostra dovreste affidarvi a un costruttore edile di fiducia oppure fare ricorso a piccoli trucchi che vi faranno risparmiare denaro. In alcuni casi, si tratta semplicemente di provare e vedere se davvero vanno bene. Ad ogni modo, vale la pena provarci, per dormire, lavorare e studiare in serenità.

Potrebbe interessarti ...
Il silenzio come terapia: quali sono i benefici?
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Il silenzio come terapia: quali sono i benefici?

Il silenzio come terapia offre numerosi benefici fisici e mentali, dunque è davvero curativo. Scoprite tutti i dettagli in questo articolo.



  • GUÍA TÉCNICA PARA AISLAMIENTO ACÚSTICO Y DISEÑO Y CONFIGURACIÓN DE SISTEMAS DE REFUERZO SONORO PARA ESTABLECIMIENTOS. Convenio de Asociación No. 124 De 2015, Celebrado entre la Corporación Autónoma Regional del Valle del Cauca –CVC- Y La Universidad De San Buenaventura Medellín.