La dieta del lievito di birra: un super-alimento che fa bene a tutti

· 11 Agosto 2015
Preferite sempre il lievito “vivo”, cioè non sottoposto a processi di trasformazione o “miglioramento” che, in realtà, lo peggiorano

Di sicuro conoscete già questo ingrediente, ma se ancora non lo avete integrato nella vostra dieta, vedrete che avrete voglia di comprarlo dopo aver letto questo articolo. Seguire la dieta del lievito di birra è una delle cose migliori che possiate fare per la vostra salute.

Un super-alimento

Sapevate che si tratta di uno degli ingredienti con più proprietà nutritive? Ecco tutti i suoi componenti più importanti:

  • 8 aminoacidi essenziali.
  • 10 aminoacidi fondamentali per la formazione delle proteine.
  • 40% di proteine.
  • 14 minerali, tra cui selenio, cromo, zinco, rame, calcio e ferro.
  • 20 vitamine, tra le quali bisogna sottolineare quelle del gruppo B.
  • Acido nucleico, essenziale per la rigenerazione cellulare.

A chi è consigliato?

Il lievito di birra è ideale per:

  • Le donne in gravidanza o nel periodo dell’allattamento.
  • I bambini (soprattutto fino ai 7 anni).
  • Gli adolescenti.
  • Gli sportivi (migliora il rendimento e ossigena i tessuti muscolari).
  • Chi vuole perdere peso.
  • I vegetariani e i vegani (per aumentare il consumo di proteine).
  • Gli anziani.
  • Coloro che soffrono di carenze nutritive o di disturbi alimentari (bulimia, anoressia, denutrizione).
  • Chi soffre di anemia.
  • I diabetici.
  • Persone con squilibri ormonali (progesterone, tiroide, testosterone).
  • I pazienti oncologici.
  • I pazienti che si sono appena sottoposti a un’operazione o a un intervento chirurgico.
  • Coloro che soffrono di malattie epatiche.
  • Chi soffre di colesterolo alto.

Leggete anche: Insufficienza tiroidea: i migliori alimenti

Come potete vedere, il lievito di birra è ricco di benefici per la salute di chiunque e a qualunque età.

Lievito di birra

Cos’è il lievito di birra?

Il lievito di birra è un fermento ottenuto durante il processo di fabbricazione di una delle bevande più consumate al mondo: la birra. Tuttavia il lievito non contiene alcol. È un prodotto della decomposizione dell’orzo da cui si ricava un fungo secco e in polvere noto come Saccharomyces cerevisiae.

Può essere anche coltivato in laboratorio per essere usato come integratore alimentare; la maggior parte del lievito di birra in commercio, tuttavia, proviene dai residui del processo di produzione della birra. Prima di essere messo in vendita viene pulito allo scopo di eliminare il sapore amaro. Così facendo, purtroppo, si perdono molti dei suoi benefici, il che significa che è di qualità inferiore rispetto al lievito ottenuto direttamente dalla produzione della birra.

Dovete quindi acquistare il lievito “vivo”, cioè non sottoposto a processi di trasformazione o “miglioramento” (che, in realtà, lo peggiorano).

Esistono due tipi di lievito di birra: amaro e non amaro, secondo il trattamento che riceve. Il lievito amaro, come abbiamo detto, contiene più nutrienti, perché non riceve trattamenti eccessivi.

Leggete anche: Capelli più sani con il lievito di birra

Le proprietà del lievito di birra per perdere peso

Vi consigliamo di consumare tra i 20 e i 30 g di lievito di birra al giorno. Questo integratore proteico, che si può acquistare al supermercato o nei negozi di prodotti biologici, viene apprezzato da molte persone che seguono diete ipocaloriche.

Dovete però fare attenzione quando lo acquistate. A volte, infatti, viene venduto con diversi sapori: naturale, alla mela o al formaggio, a seconda che si voglia consumare con piatti dolci o salati. È possibile, infatti, mescolarlo a qualsiasi alimento per migliorarne i valori nutrizionali, cioè per potenziarne i benefici.

Di solito si consuma con:

  • Il latte
  • Lo yogurt
  • I succhi
  • I frullati
  • I cereali
  • Gli ortaggi
  • La pasta
  • Le insalate
  • Le torte
  • I dessert
  • I biscotti
  • Gli infusi
  • La carne
  • Gli hamburger

Come vedete, quindi, si tratta di un prodotto molto versatile.

lievito di birra e cucchiaio

Consigli per la dieta del lievito di birra

  • Innanzitutto assicuratevi di acquistare il lievito di birra “vivo” e amaro ed evitate quello sottoposto a trattamenti chimici o di pulizia che ne distruggono i nutrienti.
  • Aggiungetelo ai succhi di frutta e verdura per saziare l’appetito e migliorarne i valori nutritivi.
  • Comprate il lievito in fiocchi per aggiungerlo alle vostre insalate, torte e altre ricette. Ne basta un cucchiaino per assumere proteine e vitamine senza ingrassare.
  • Cominciate la giornata con del lievito di birra disciolto in un bicchiere di acqua tiepida e un po’ di succo di limone. Bevetelo a stomaco vuoto per due settimane tutti i giorni. Aspettate mezz’ora prima di fare colazione.
  • Ogni volta che sentite fame, non mangiate qualsiasi cosa avete in frigorifero. Meglio spolverare del lievito di birra sopra un ortaggio crudo, come una carota o un cetriolo.
  • Aggiungete il lievito di birra alle insalate o agli hamburger cotti sulla piastra. Con una porzione minore vi sentirete più sazi e con più energie per continuare la giornata.
  • Vi consigliamo di usare il lievito di birra in polvere, in fiocchi o vivo tre volte al giorno (3 porzioni da circa 10 grammi), per un mese senza interruzioni. Così, otterrete i migliori risultati.
  • Non dimenticatevi di leggere le istruzioni sulla confezione. Così saprete la quantità esatta da aggiungere a ogni ricetta.

Infine:

  • Adottate uno stile di vita sano! La dieta del lievito di birra non basta se non fate attività fisica due o tre volte a settimana, se non bevete due litri d’acqua al giorno ed eliminate alimenti come il caffè, i cibi fritti, le farine e gli zuccheri raffinati. In questo modo, otterrete migliori risultati in meno tempo.