La guava: caratteristiche e usi

18 aprile 2018
Oltre ad apportare poche calorie, grazie al suo sapore gradevole, la guava può trasformarsi in un potente alleato nella lotta contro i chili di troppo e nella prevenzione della ritenzione idrica

Questo ricchissimo frutto caraibico ha talmente tante proprietà che un solo articolo non basta per elencarle! Potremmo dire che si tratta di uno dei frutti che apporta più benefici all’organismo. Volete conoscere la guava? Non perdetevi questo articolo!

Caratteristiche della guava

Guava a spicchi

Questo frutto che cresce dall’omonimo albero è originario dell’America Latina e in particolare del Perù, del Messico e del Brasile. La sua colorazione varia dal color crema al rosato e la sua buccia è sottile (e quindi facilmente masticabile). L’aroma è dolce e intenso.

Tra i nutrienti che apporta la guava spiccano:

  • La vitamina C (in quantità più elevate persino rispetto all’arancia sotto forma di spremuta)
  • Vitamine A e B3
  • Fibre, glucosio e fruttosio
  • Niacina, potassio e flavonoidi

La guava spicca per le sue proprietà astringenti e lassative e in entrambi i casi va consumata a crudo.

Altri modi in cui possiamo gustarci il suo sapore e i suoi benefici sono:

  • Nei dolci
  • Nelle tisane
  • Nei frullati
  • Nelle spremute
  • Nei succhi

La guava: frutto dalle numerose proprietà

Vediamo adesso quali sono i benefici che apporta la guava al nostro organismo. Pronti? Sono davvero tanti!

Ottimo per perdere peso

Se state cercando di perdere qualche chilo o se volete prevenire la ritenzione idrica e mangiare in modo più salutare, la guava fa al caso vostro. Questo frutto apporta poche calorie, grassi e proteine.

Inoltre è indicato in caso di  inappetenzaLe foglie di guava, impiegate per preparare un tè, trasformano i carboidrati complessi in zuccheri e riducono la sensazione di fame.

Consigliata in caso di Diabete e colesterolo alto

Sono due le malattie più diffuse al giorno d’oggi: nel caso del diabete il tè di guava riduce i livelli di glucosio nel sangue senza aumentare la produzione di insulina.

Per chi presenta problemi di colesterolo alto (LDL) è consigliabile questo infuso in quanto lo riduce senza alterare i livelli di colesterolo buono (HDL).

Combatte i problemi digestivi

Guava a metà

Da circa cento anni questo frutto viene impiegato per attenuare i sintomi di vari problemi  gastrointestinali. La ricerca ha dimostrato che la guava serve per:
  • Bloccare la diarrea.
  • Ridurre le coliche intestinali.
  • Disinfiammare l’intestino.
  • Combattere i problemi gastrici.
  • Contrastare l’intossicazione alimentare.
  • Ridurre i processi infiammatori gastrointestinali (per esempio, la colite acuta).
  • Combattere i batteri nocivi per l’intestino.
  • Curare la stipsi.
  • Combattere i parassiti o i lombrichi intestinali.
  • Alleviare la sindrome del colon irritabile.

Aiuta in caso di problemi delle cavità orali

Se avete ferite nella cavità orale o gengive infiammate, è consigliabile bere un infuso alle foglie di guava, utile anche per cicatrizzare afte e pieghe, nonché per curare mal di mola, gengive sanguinanti e ulcere orali.

In questi casi si consiglia di masticare alcune foglie della pianta.

Ingredienti

  • 3 guave mature
  • 1 litro di acqua

Preparazione

  • Tagliate la frutta e togliete i semini al suo interno.
  • Portate a ebollizione in una pentola con acqua.
  • Lasciate raffreddare l’infuso e filtratelo con un colino.
  • Bevetelo durante l’arco della giornata.

Un tonico ideale per problemi cutanei

Guava a cubetti con cucchiaio

Oltre a favorire la cicatrizzazione di ferite, tagli o ustioni, la guava evita l’insorgere di infezioni. Le foglie macinate vengono utilizzate anche per le punture d’insetto o per contrastare le reazioni allergiche.

Se avete punti neri o acne, queste foglie possono essere d’aiuto come esfoliante facciale.

Ingredienti

  • 1 manciata di foglie di guava
  • 1 po’ di acqua

Preparazione

  • Tagliate le foglie di guava e ponetele nel bicchiere del mixer.
  • Aggiungete acqua e mescolate bene.
  • Applicatelo sulla pelle, precedentemente lavata, con movimenti circolari.
  • Lasciate agire per 10 minuti e sciacquate con acqua tiepida.

Come se non bastasse, la guava aiuta anche a ridurre i segni dell’invecchiamento cutaneo precoce. Se avete problemi al cuoio capelluto (forfora, caduta dei capelli, dermatite), potete risciacquare con della guava alla fine del lavaggio.

Ingredienti

  • 1 pugno di foglie di guava
  • 1/2 litro di acqua

Preparazione

  • Riscaldate l’acqua con le foglie.
  • Una volta raggiunta l’ebollizione, lasciate cuocere per 10 minuti.
  • Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare per qualche minuto.
  • Filtrate e versate in una bottiglietta.
  • Versate poi sul cuoio capelluto e massaggiate con la punta delle dita.

Consigliata in caso di anemia e di problemi circolatori

Guave gialle

La guava rafforza i vasi capillari e li mantiene in salute. Apporta essi elasticità e ne previene l’invecchiamento precoce. È ottimo per combattere le varici e migliorare l’afflusso di sangue alle zone periferiche del corpo.

A sua volta aumenta la quantità di globuli bianchi in caso di anemia, di malattie immunodepressive o in caso di mancanza di nutrienti. In entrambi i casi bisogna consumarne il succo.

Ingredienti

  • 3 guave mature
  • 1 cucchiaio di miele (25 g)
  • 1 cucchiaio di semi di chia o di fiocchi di avena (10 g)
  • 1 tazza di latte di soia o di latte di mandorle (250 ml)

Preparazione

  • Rimuovete i semi, tagliate la frutta e mettetela in un frullatore.
  • Aggiungete il latte e mescolate bene.
  • Servite in un vaso con miele e semi di chia o fiocchi d’avena.
  • Bevete a digiugno ogni mattina.

Altri usi

Se questi impieghi della guava non vi sembrano sufficienti, eccone altri! La guava, infatti, serve anche a trattare:

  • Colera
  • Scarlattina
  • Emorragie vaginali
  • Disidratazione
  • Febbre
  • Accumulo di bile
  • Raffreddori
  • Problemi ai bronchi
  • Ittero
  • Mal di gola
  • Pressione alta

Cosa aspettate a inserire la guava alla vostra dieta?

Guarda anche