Le conseguenze di dormire meno di 8 ore

24 novembre 2015
Sapevate che la mancanza di sonno può ripercuotersi direttamente sulla cute? Dormendo bene si favorisce la rigenerazione cellulare e si producono anche più ormoni che apportano elasticità alla pelle

Avete difficoltà a dormire? Dormite meno di otto ore a notte? Se le vostre risposte a questi interrogativi sono positive, è bene che sappiate che la vostra salute è a rischio ed è probabile che a lungo o breve termine soffriate di qualche disturbo.

Già da molto tempo, si sa che il sonno e la sua qualità sono strettamente relazionati con diversi aspetti della salute, poiché, proprio mentre si riposa, il corpo inizia determinati lavori che non può fare durante il giorno.

Tuttavia, oltre alle conseguenze fisiche, che si notano quasi subito, si presentano anche effetti emotivi che possono compromettere la qualità di vita della persona se non si presta la dovuta attenzione.

Godere di un sonno piacevole e privo di interruzioni è un’abitudine che aiuta ad equilibrare lo stato emotivo e fisico di ogni individuo; per questo motivo, quando non si riposa il tempo necessario, è molto probabile che si inizino a presentare diversi disturbi. Conoscete i rischi del non dormire bene?

Aumento della pressione arteriosa

misurazione pressione sanguigna

Non dormire, dormire molto poco o avere difficoltà a conciliare il sonno influiscono in modo diretto sulla pressione arteriosa.

Dedicare meno di 8 ore al proprio sonno può incrementare i livelli della pressione arteriosa sistolica, che può giungere a 132, quando l’ideale è 120.

Volete saperne di più? Leggete: Come abbassare la pressione arteriosa senza farmaci

Problemi al pancreas

La mancanza di riposo e sonno presenta importanti ripercussioni sull’abilità di processare il glucosio, condizione che porta ad accumulare elevati livelli di zucchero nel sangue ed aumentare il rischio di soffrire di diabete di tipo 2 e di sovrappeso. 

Incremento dell’appetito

La riduzione delle ore di sonno è associata all’incremento dell’indice di massa corporea (IMC). Non dormire a sufficienza riduce i livelli di leptina (riduttore dell’appetito) ed aumenta quelli di grelina (stimolante dell’appetito).

Per questo motivo, la mancanza di sonno è associata al rischio di soffrire di obesità. Questo si verifica perché aumenta il desiderio di ingerire carboidrati e calorie, creando allo stesso tempo ansia per il cibo.

Minor consumo di energia

Le persone che non riescono a conciliare il sonno in modo adeguato hanno minori probabilità di essere fisicamente attive, da ciò deriva un minor consumo energetico e, di conseguenza, un maggior accumulo di calorie.

Se alla riduzione dell’attività fisica si unisce l’aumento dell’appetito ed il desiderio di ingerire alimenti poco sani, è più che evidente che questi squilibri svolgono un ruolo essenziale nei confronti del peso corporeo.

Effetti sul cervello

cervello

Il cervello è uno degli organi che più risente dell’impatto negativo dell’assenza di sonno.

Gli effetti su di esso sono immediati, poiché se non si dorme bene, è difficile rendere al meglio e concentrarsi sulle proprie attività.

Oltre a ciò, a lungo termine, il cervello diminuisce la propria capacità di eliminare gli elementi che formano placche che, in seguito, danno luogo a demenza o all’Alzheimer.

Sistema immunitario debole

Lo sforzo fisico provocato da una cattiva qualità del sonno compromette il sistema immunitario, generando un deficit di anticorpi, condizione che aumenta il rischio di soffrire di malattie ed infezioni.

Stress

Le conseguenze sullo stato d’animo sono immediate e quasi sempre si manifestano con emozioni quali irascibilità stress, ansia o depressione.

Dopo aver passato una nottataccia, esiste un rischio maggiore di soffrire di stress, perché aumentano i livelli di cortisolo. 

Disturbi

Godere di meno di 8 ore di sonno al giorno implica un rischio maggiore di soffrire di dolori muscolari e di forti mal di testa durante la giornata.

Invecchiamento prematuro

invecchiamento

L’insonnia, insieme al tabacco e al danno solare sono le principali cause dell’invecchiamento prematuro della pelle.

Durante il sonno, l’organismo aumenta i livelli dell’ormone che dà elasticità alla pelle e che svolge un ruolo importante nella prevenzione delle rughe.

Un buon riposo, inoltre, contribuisce alla rigenerazione cellulare e riduce l’impatto dei radicali liberi sui tessuti della pelle.

Non dimenticate di leggere: Rimedio naturale per combattere l’invecchiamento

Debilita i muscoli

Non serve a nulla allenarsi per ore con l’intento di rafforzare i muscoli se di notte non si gode del necessario riposo.

Durante il sonno, l’organismo libera ormoni che regolano funzioni basiche, tra cui quella della crescita. Per questo motivo, chi dorme poco difficilmente sviluppa i propri muscoli in modo adeguato ed è molto probabile che risenta di maggiore cedimento fisico.

Guarda anche