5 modi di migliorare il flusso sanguigno del cervello

20 luglio 2015

Il flusso sanguigno cerebrale è la quantità di sangue che arriva al nostro cervello. Forse vi sorprenderà sapere che il nostro cervello ha bisogno di circa il 20% del sangue totale che viene pompato con ogni battito cardiaco. In questa percentuale è incluso il glucosio, fondamentale per ottenere le energie necessarie.

Sapete cosa accade se, in un momento specifico, non arriva abbastanza sangue al cervello? C’è il rischio di soffrire di un attacco ischemico e ciò significa che una piccola parte del tessuto cerebrale sta morendo, ci sono meno connessioni, si hanno problemi di memoria, aumenta il rischio di ictus, etc.

È anche importante sapere che il semplice fatto di migliorare il flusso sanguigno che arriva al cervello aiuta a prevenire malattie molto serie e a migliorare la salute cerebrale e cognitiva: migliora la memoria e la concentrazione.

Volete sapere come fare? Ecco 5 modi di migliorare il flusso sanguigno del cervello.

1. Gli esercizi aerobici

Camminare-per-rilassarsi

I cosiddetti esercizi aerobici o cardiofitness aiutano a migliorare le funzioni cardiovascolari, il che aumenta anche il flusso sanguigno che arriva al cervello. Sono ottimi per ossigenare l’organismo, il che migliora la salute delle cellule cerebrali e le connessioni neuronali.

Volete sapere quali sono i migliori esercizi aerobici che favoriscono il flusso sanguigno cerebrale? Potete scegliere uno qualsiasi di questi:

  • Camminare tutti i giorni per mezz’ora.
  • Correre per 15 minuti tutti i giorni.
  • Seguire delle lezioni di ballo.
  • 15 minuti di bicicletta.
  • Fare aerobica a casa.

2. I migliori alimenti che favoriscono il flusso sanguigno del cervello

Frutti-rossi

Alcuni ingredienti sono più indicati di altri per migliorare la salute del cervello. Come abbiamo già detto, questo organo ha bisogno del 20% del sangue pompato a ogni battito, il che significa che ha bisogno di alti livelli di energia che vengono soddisfatti con il glucosio, i carboidrati e, ovviamente, le giuste proteine.

Ecco quali sono gli ingredienti che non devono mai mancare nella vostra dieta.

  • Cereali come la quinoa, il riso integrale, l’avena, l’orzo, la segale…
  • Acidi grassi essenziali come quelli contenuti nel salmone, nelle sardine, nell’avocado, nell’olio d’oliva, nelle noci o nei semi di zucca.
  • I mirtilli, le fragole e gli agrumi.
  • I pomodori, il cavolo riccio, i broccoli, gli spinaci, gli asparagi…
  • Le uova.
  • L’infuso di salvia.

3. No al fumo, al sovrappeso e allo stress

Obesità

È fondamentale ricordare sempre che il tabacco, il sovrappeso e lo stress sono i tre grandi nemici della salute cerebrale. Il tabacco, per esempio, quando entra nel flusso sanguino sotto forma di nicotina, stimola le ghiandole surrenali a liberare l’ormone dell’adrenalina.

L’adrenalina viene liberata nell’organismo anche quando siamo stressati ed è proprio questo ormone a stimolare il sistema nervoso centrale, il che causa tachicardia, ipertensione… Tutto ciò, inoltre, riduce la produzione di insulina del pancreas, aumentando i livelli di glucosio nel sangue e sovreccitando il cervello. È una vera e propria bomba a orologeria.

E per quanto riguarda l’obesità, come compromette il flusso sanguigno cerebrale? Il sovrappeso aumenta il rischio d’infarto cerebrale. L’accumulo di grasso indurisce le vene e le arterie, il che rallenta il flusso sanguigno. Tutto ciò aumenta il rischio di incorrere in gravi problemi di salute che è possibile evitare stando attenti alla dieta e mantenendo abitudini di vita più sane. Credeteci, ne vale la pena!

4. Esercitare il cervello tutti i giorni

lavoro-a-maglia-500x282

Allenate spesso i vostri “muscoli cerebrali”? Per migliorare il flusso sanguigno che arriva al cervello, è necessario esercitare le sue funzioni cognitive. La memoria, la curiosità, l’interesse quotidiano, la motivazione… Tutto ciò crea nuove connessioni neuronali e, poco a poco, genera nuovi tessuti, strutture più resistenti alla vecchiaia e a eventuali malattie che possono attaccare il cervello.

Per questo motivo, la cosa migliore da fare è imparare cose nuove ogni giorno, leggere, iscriversi a diversi corsi, tenere un diario dove scrivere i propri pensieri, scoprire cosa può offrire il mondo virtuale di internet per migliorare la memoria e la concentrazione. Si tratta di ottime abitudini per la salute del vostro cervello.

5. Il potere delle emozioni positive

Salute-emotiva

Lo stress quotidiano, l’ansia o il vedere le cose da un punto di vista negativo o fatalista, alterano la neurochimica del cervello, stimolano la comparsa di cortisolo, aumentano i livelli di adrenalina nel sangue… Tutto ciò causa squilibri della circolazione cerebrale che, se si ripetono a lungo nel tempo, possono avere gravi conseguenze.

Le emozioni positive funzionano meglio delle vitamine e degli analgesici. Donano l’energia di cui l’organismo ha bisogno giorno dopo giorno e infatti la felicità e il benessere si vedono riflessi nella salute. Cercate quindi di seguire questi consigli:

  • Mantenete il senso dell’umorismo. Parlate di ciò che vi rende felici!
  • Fate esercizi di rilassamento, yoga… Tutto ciò aiuta a entrare in contatto con voi stessi e con ciò che vi circonda “qui e ora”, dando valore alle cose importanti.
  • Coltivate le relazioni sociali, godetevi gli amici e la famiglia. Non restatevene chiusi in casa!
Guarda anche