Patacones venezuelani: deliziose frittelle di platano farcite

14 agosto 2018
I patacones sono una ricetta molto amata in Venezuela. Possiamo accompagnarli a vari tipi di salse e scoprire ogni volta un gusto diverso.

Avete mai provato i patacones? Sono frittelle di platano verde, tipiche del Venezuela e buonissime.

Dal platano possiamo creare tante ricette quante ci ispira la nostra fantasia e abilità in cucina. I deliziosi patacones richiedono una serie di passi precisi. Ve li insegniamo oggi.

L’obiettivo è cambiare la consistenza del platano, da morbida e vellutata a rigida e croccante. Questa ricetta è una base che viene spesso accompagnata da un ripieno di carne di manzo tagliata a striscioline (carne mechada), il condimento tipico e tradizionale dello stato di Zulia (Venezuela), la culla dei patacones.

Se non li avete mai assaggiati, resterete piacevolmente sorpresi. È forse uno dei pochi piatti salati che utilizza la frutta come ingrediente principale, in cui giocano un ruolo altrettanto importante le salse e le farciture.

È una buona occasione per conoscere un po’ il Venezuela attraverso la sua cultura gastronomica.

Vi sfidiamo, inoltre, a prendere nota del tempo impiegato dall’inizio alla fine: per i patacones non più di venti minuti! Siete pronti?

Prepariamo insieme i patacones

Ricetta classica

Questa ricetta è quella che in genere riscuote maggiore successo e quindi la più nota.

Platano verde

Si utilizza il platano ancora verde. Una volta salato e fritto assume una consistenza che ricorda le chips di patate.

Ingredienti

  • 4 platani verdi
  • 1  tazza di olio per friggere (250 ml)
  • Sale

Preparazione

  1.  Cominciate a sbucciare i platani, uno alla volta. Attenzione: non dovete tagliarli a rondelle. La ricetta classica dei patacones vuole il platano intero, non a fette. È importante!
  2. Fate scaldare a fuoco medio l’olio in una padella.
  3. Appena sarà molto caldo, sistematevi il platano intero e fatelo dorare su entrambi i lati.
  4. Deve acquistare il caratteristico colore dorato e diventare leggermente croccante.
  5. Toglietelo dall’olio e mettetelo da parte. Ripetete la stessa operazione con tutti i platani.
  6. Adesso potete schiacciarli, interi, senza tagliarli. Sistemateli tra due fogli di pellicola da cucina e schiacciateli con forza sotto un piatto o un tagliere.
  7. È il momento di friggere nuovamente. Una volta ridotti a frittella, immergeteli di nuovo nell’olio caldo. Lasciateli friggere per circa 5 minuti. Saranno pronti quando diventeranno duri e croccanti.

Leggete anche: Polpette di platano ripiene di formaggio: 3 ricette

Farcitura classica

La farcitura va sistemata sulla frittella. Condite, infine, con la salsa che preferite: la maionese, il ketchup o qualunque altra salsa che avete in frigorifero. C’è chi ama, ad esempio, una punta di piccante.

 Maionese

Ingredienti

  • Carne per bollito (400 g)
  • 1 cucchiaino di aglio in polvere (facoltativo)
  • 2 cucchiai di salsa worcestershire
  • Qualche cucchiaiata di salsa di pomodoro
  • 2 cipolle bianche
  • Maionese a piacere

Preparazione

  1. Mettete a bollire in una pentola acqua, sale e una cipolla tagliata a metà. Sistemate la carne e fate cuocere per circa 20 minuti a fuoco vivace.
  2. Man mano che l’acqua si riduce, mescolate con un cucchiaio di legno.
  3. Al termine, separate la carne dal brodo e lasciate intiepidire.
  4. Sfibrate la carne con le mani ricavando delle striscioline.
  5. Mettete a soffriggere una cipolla tritata; quando comincerà ad ammorbidirsi aggiungete la salsa worcestershire, qualche cucchiaiata di salsa di pomodoro e la carne.
  6. Aggiungete, se vi piace il sapore, un po’ di aglio in polvere.
  7. Coprite con il brodo di cottura e lasciate ancora cuocere per una ventina di minuti.
  8. Assaggiate e aggiustate di sale se necessario.
  9. Sistemate la carne sopra i patacones; conditela con la maionese o con la salsa che preferite. Buon appetito!
Guarda anche