Perché alcune persone si innamorano così facilmente?

Una persona che si innamora troppo facilmente non nasconde un cuore più grande, ma più fragile. Oltre a senso di vuoto, paura e incapacità di elaborare le emozioni negative .
Perché alcune persone si innamorano così facilmente?

Ultimo aggiornamento: 14 dicembre, 2021

Alcune persone si innamorano facilmente, tanto che hanno appena il tempo di capire i propri sentimenti che già si tuffano in un rapporto. Questo non sarebbe un problema se non fosse per il fatto che in più occasioni quelle cotte non vanno a buon fine.

Le ragioni per l’innamoramento facile sono diverse. In generale, ha a che fare con un intenso desiderio di amare, motivato da vuoti o carenze emotive. Altre volte è associato a difficoltà personali che si vorrebbe aggirare attraverso l’amore di coppia.

Comunque sia, la verità è che questa velocità porta spesso a relazioni temporanee che si trasformano in piccole o grandi frustrazioni. O, ancora peggio, a legami scomodi. Proviamo a capire come funzionano le persone soggette al “fuoco di paglia”.

Come “funzionano “le persone che si innamorano facilmente?

Le persone dalla cotta facile tendono ad avere alcuni tratti in comune. Il primo di questi è la convinzione che un partner li possa completare e questa è l’unica idea che li rende felici. La possibilità di stare bene è inconcepibile per loro se non con un amore al fianco.

Altre caratteristiche delle persone che si innamorano in continuazione sono le seguenti.

Tendenza a idealizzare

In fondo, queste persone sono innamorate dell’amore romantico. Sentono che il rapporto di coppia dà loro una pienezza difficilmente raggiungibile in altri modi. Sognano quell’amore perfetto che li terrà con le farfalle nello stomaco per sempre.

Allo stesso modo, tendono a idealizzare chiunque incontrino, a volte in modo esagerato. Sopravvalutano le qualità di chi li attrae e ne minimizzano i difetti. E quando la realtà smette di essere perfetta, cercano un nuovo sogno da rincorrere.

Persone che si innamorano facilmente.
È comune per queste persone vedere l’amore solo nel suo lato romantico, ignorando altri aspetti importanti.

Carenze affettive

È molto facile idealizzare l’amore quando questo elemento è mancato nella vita o almeno così si sente. Chi cresce in mezzo alla privazione affettiva cerca inconsciamente di riempire quei vuoti attraverso un partner.

Molte volte, più che l’amore, queste persone che partono subito in quarta, vogliono la prova del proprio valore. In fondo, sentono di non essere capaci di risvegliare l’amore negli altri ed è per questo che cercano di dimostrare a se stessi, ancora e ancora, che ne sono in grado. Tuttavia, la prima difficoltà viene interpretata come mancanza di amore e questo li porta a cercare una nuovo innamoramento.

Difficoltà a gestire le emozioni negative

L’amore può diventare anche una via di fuga. A volte le persone che si innamorano facilmente si comportano così perché hanno bisogno di fuggire da alcuni aspetti di se stesse che non accettano o tollerano.

Potrebbero non sentirsi competenti in alcune aree o trascinare sensi di colpa molto forti. Innamorandosi, concentrano tutta la loro energia emotiva, almeno per un momento, sulla relazione.

Paura di impegnarsi

Chi si innamora di tutti, alla fine ha la scusa perfetta per non innamorarsi di nessuno. Sa che ogni amore comporta anche momenti difficili e problemi da superare. Forse vuole evitare i cosiddetti “calici amari” e così si limita a bagnarsi le labbra, senza bere a fondo.

Perché succede?

I tratti delle persone che si innamorano facilmente ci danno già indizi sul perché ciò accade. Si potrebbe dire in termini generali, che la causa è l’esistenza di un vuoto che deve essere riempito attraverso un amore.

In questi casi, non si vuole incontrare, conoscere ed entrare in empatia con un’altra persona. Si vuole semplicemente sperimentare l’intero cocktail di emozioni che derivano dall’innamoramento. Quello che sente l’altro non conta molto. Queste persone fanno dell’amore una droga che li fa volare.

Pertanto, innamorarsi sempre è di solito il comportamento evasivo di chi non si impegna, alla cui base esiste un malessere che non si vuole riconoscere o sperimentare.

Dietro a questo atteggiamento si nasconde anche la tendenza a dipendere dagli altri e la paura della solitudine. In realtà, non si vuole costruire una relazione, ma solo smettere di stare male. Si tenta di soffiare via ansia, tristezza o incertezza: che tutto si risolva per opera e grazia di un nuovo amore.

Innamorarsi facilmente: come gestirlo e superarlo se capita a noi

Le persone che si innamorano facilmente tendono a disilludersi velocemente, facendo del male agli altri e a se stessi. Questo comportamento potrebbe diventare compulsivo e non portare da nessuna parte. Ecco perché è importante cercare di capire cosa sta succedendo e superarlo.

Un aiuto professionale è spesso l’ideale, soprattutto quando diventa un comportamento profondamente radicato che non può essere superato con qualche consiglio. In generale, tuttavia, si può cominciare a valutare la situazione.

  • Prendersi del tempo per conoscere l’altro: è meglio non flirtare o fare sesso al primo appuntamento. Perché non lasciare un po’ di tempo al tempo?
  • Stare più vicini alla famiglia e agli amici: ci sono altri legami che possono essere molto gratificanti, senza bisogno di passioni sfrenate.
  • Coltivare un hobby: le persone che si innamorano facilmente non si rendono conto che possono anche passare bei momenti da soli.
  • Usare il buon senso: non esistono persone perfette o relazioni perfette. Tutti abbiamo dei difetti ed è solo questione di tempo prima che vengano in superficie.
  • Informarsi: c’è un’ottima letteratura sull’argomento. Essere ben informati può dare preziosi indizi sui labirinti dell’amore.

Potrebbe interessarvi anche: Sologamia o sposarsi con se stessi

Innamorarsi e delusione.
Le frustrazioni non tardano ad arrivare quando c’è un’infatuazione facile e ripetitiva.

Cercare aiuto: una buona idea

Le persone che si innamorano facilmente sono spesso riluttanti a smettere. È molto comune che diventi una ricerca ostinata o una compulsione. In entrambi i casi è dannoso.

Spesso siamo prevenuti quando si tratta di cercare un aiuto professionale. Tuttavia, proprio di questo si tratta: di pregiudizi. Lo psicologo è la persona più indicata per identificare cosa si celi dietro questi comportamenti e per aiutare a superarli.

This might interest you...
Il partner non sa cosa vuole: cosa fare?
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Il partner non sa cosa vuole: cosa fare?

Cosa succede se il partner non sa cosa vuole? Come bisogna comportarsi in questo caso? Meglio rompere oppure dare un ultimatum?



  • Plou, P. M. (2006). Relaciones de dependencia: ¿cómo llenar un vacío existencial? Revista de psicoterapia, 17(68), 66.
  • Silva, L. C. (1984). La técnica de respuesta aleatorizada: un método para la reducción de conductas evasivas en las encuestas de población. Rev. cuba. adm. salud, 53-9.
  • Mora Montes, J. M. (2007). Comprensión del enamoramiento. Cauriensia.