Perché le unghie si sfaldano?

23 agosto 2014
Non utilizzate smalti per le unghie per più di tre giorni di seguito e lasciatele respirare per due giorni, prima di applicare nuovamente lo smalto.

Molte persone hanno le unghie fragili e che si sfaldano. Le cause di questo problema sono diverse, dallo stress a una cattiva alimentazione, ma è dovuto anche a problemi alla tiroide o al fatto di avere spesso le mani bagnate. Continuate a leggere questo articolo per saperne di più sui trattamenti, i rimedi e sul perché le unghie si sfaldano.

Unghie fragili: quali sono le cause?

Come vi abbiamo già anticipato, le cause delle unghie deboli e che si sfaldano sono varie. Vi consigliamo di rivolgervi ad uno specialista per un controllo, ma potete comunque prevenire o trattare questo problema in maniera naturale comodamente a casa vostra.

Se le unghie fragili sono la conseguenza di una cattiva alimentazione, allora dovete compensare la carenza di calcio. Per fare questo, è importante consumare latticini, come latte, yogurt, formaggio, ma anche spinaci, bietole e tutte le verdure a foglia verde. Evitate il consumo di bibite gassate, mate, , caffè, etc., perché ostacolano l’assorbimento di questo nutriente fondamentale. Potete anche assumere integratori di vitamina A, B, e D o di calcio.

Unghie2

Se, invece, la causa delle unghie fragili è la scarsa idratazione, vi raccomandiamo di consumare frutta, liquidi (acqua e succhi) e anche verdure come il pomodoro per evitare che il problema peggiori. Una volta al giorno applicate una crema idratante sulle unghie, possibilmente prima di andare a dormire oppure dopo essere stati a contatto con l’acqua per molto tempo (se, per esempio, avete lavato il bucato a mano, lavato i piatti e le stoviglie, fatto il bagnetto ai bambini o fatto un bagno caldo). Applicate la crema anche se vi mangiate le unghie perché a causa di questa brutta abitudine sono costantemente a contatto con l’acqua (la saliva), oltre ad essere indebolite a causa dei denti che le strappano.

Dal punto di vista estetico, alcuni trattamenti o tecniche possono danneggiare la salute delle unghie, ad esempio l’applicazione di unghie finte, l’uso eccessivo della lima, gli smalti di bassa qualità o che contengono troppa formaldeide, l’asciugare continuamente le unghie se sono bagnate, l’uso di solventi troppo aggressivi (l’acetone fa male non solo alle unghie, ma anche alla pelle che le circonda se vi entra in contatto) o il fatto di non lasciar passare uno o due giorni senza applicare lo smalto e permettere così alle unghie di respirare, etc.

Un’altra causa delle unghie fragili è il contatto con prodotti chimici, come disinfettanti o detergenti, senza l’utilizzo di guanti. Questo vale non solo per le unghie, dovete indossare sempre i guanti perché i detersivi, la candeggina e altri prodotti possono irritare la pelle e indebolire le unghie fino a quando queste si sfaldano o si spezzano.

Unghie3

Le malattie tiroidee possono provocare delle alterazioni per quanto riguarda la durezza e la resistenza delle unghie. In questo caso, è importante consultare un endocrinologo che vi prescriva il trattamento adeguato in base alla malattia.

Infine, le unghie fragili possono essere una conseguenza dello stress o della mancanza di sonno. Questi due problemi si possono facilmente risolvere evitando di portarsi a casa il lavoro e le preoccupazioni, cercando il lato positivo nelle discussioni con il partner, trovando possibili soluzioni a problemi economici, etc. Per dormire meglio, invece, esistono diverse erbe con cui preparare ottimi infusi per rilassare il corpo e la mente.

Alcuni consigli per evitare che le unghie si sfaldino

  • Non utilizzate smalti di bassa qualità o troppo economici perché possono contenere prodotti chimici pericolosi per la salute delle unghie.
  • Usate smalti specifici per impedire che le unghie si sfaldino. In commercio esistono diverse marche di cosmetici che offrono prodotti specifici per questo problema, che rientrano nella linea di “trattamenti curativi”.
  • Applicate uno smalto rinforzante tre volte alla settimana.
  • Evitate di tagliare o di tirare le porzioni delle unghie che si sfaldano per non danneggiare ancora di più la matrice dell’unghia.
  • Immergete le dita in un recipiente con acqua e aceto di mele per tre minuti, due volte alla settimana.
  • Usate una lima speciale che pulisca delicatamente le unghie eliminando le parti rotte e lasciandole, quindi, più lisce. Vi sconsigliamo un uso prolungato della lima perché potreste assottigliare troppo le unghie e quindi indebolirle.
  • Imbevete un batuffolo di cotone di olio d’oliva e passatelo sulle unghie per idratarle.

Unghie4

Come preparare in casa dei rinforzanti per unghie

Se avete le unghie deboli e che si sfaldano, quello di cui avete bisogno è un valido rinforzante per restituire loro un aspetto sano in poco tempo. In commercio potete trovare una grande varietà di marche e prodotti rinforzanti per unghie. Tuttavia, esistono anche delle ricette casalinghe per preparare da soli dei rinforzanti efficaci, economici e naturali.

  • Crema rinforzante per unghie: si prepara con 2 cucchiai di olio d’oliva, 1 di miele d’api puro, 1 pizzico di sale e un tuorlo d’uovo. Mescolate tutti gli ingredienti e applicate la crema sulle unghie. Lasciate agire per 20 minuti e poi risciacquate con acqua tiepida. Potete ripetere il procedimento tre volte alla settimana.

Unghie5

  • Olio extravergine di oliva: immergete le unghie in un recipiente con olio extravergine di oliva per diversi minuti prima di andare a dormire oppure imbevete un batuffolo di cotone e massaggiate le unghie tutte le sere. Se mescolate l’olio d’oliva con l’olio di mandorle, otterrete un composto ideale per rafforzare le vostre unghie (2 cucchiai di ciascun olio). Applicate il composto su unghie e cuticole e lasciate agire per 10 minuti.
  • Rinforzante “potenziato”: se avete già acquistato un rinforzante in farmacia o in profumeria, aggiungete al flacone uno spicchio d’aglio tritato finemente, 5 gocce di succo di limone e 5 di tintura di iodio incolore. Mescolate per bene, lasciate riposare per due giorni e poi applicate il vostro rinforzante sulle unghie per due settimane di seguito.
  • Cipolla: tagliate a metà una cipolla e metteteci dentro le unghie per cinque minuti. Lasciatele poi asciugare all’aria aperta.

Immagini per gentile concessione di Vincent Lock, Peter Stevens, Julian Partridge, viviandnguyen, sjephoto e soaringbird.

Guarda anche