Proteggere l’ambiente da casa propria

29 Maggio 2020
Vi preoccupano le condizioni del nostro pianeta e dell'ambiente in cui viviamo? Ecco alcune abitudini che potete cambiare e piccoli gesti che potete compiere per proteggere l'ambiente direttamente da casa.

Proteggere l’ambiente da casa propria non è una missione impossibile! Basta adattare le nostre abitudini per riutilizzare, riciclare e prenderci cura di ciò che il nostro pianeta ci offre.

Negli ultimi anni, il movimento green si è trasformato in una tendenza e sono sempre di più le persone che si preoccupano per l’ambiente. E non a torto! Se non siamo noi a prenderci cura del nostro mondo, chi altri lo farà?

Nelle righe che seguono desideriamo condividere alcuni consigli per proteggere l’ambiente da casa. Vedrete che si tratta di azioni molto semplici: dovete solo acquisire consapevolezza del problema.

Come proteggere l’ambiente da casa

1. Non sprecare acqua

Acqua corrente nella doccia
L’acqua è una risorsa limitata. Quando facciamo la doccia o apriamo il rubinetto, dobbiamo adottare alcune precauzioni.

L’acqua è un bene dalla disponibilità limitata e, in quanto tale, dobbiamo prendercene cura! Il modo migliore per farlo consiste nel ridurne lo spreco. A tale scopo possiamo realizzare semplici gesti come quelli che seguono:

  • Riciclare l’acqua piovana: potete raccoglierla in secchi e poi utilizzarla per innaffiare l’orto.
  • Chiudete il rubinetto mentre vi spazzolate i denti e lavate i piatti. Ancora meglio, togliete i resti dai piatti, puliteli con uno strofinaccio umido e una goccia di detersivo e poi metteteli nel lavandino. Poi non dovrete fare altro che sciacquarli.

In questo modo consumerete meno acqua. Un’altra opzione è riempire d’acqua il lavandino e lavarli direttamente al suo interno. In un modo o nell’altro, utilizzerete meno acqua rispetto a quando si lascia il rubinetto aperto.

  • Sistemate le perdite di acqua in rubinetti e serbatoi del water.
  • Comprate lavastoviglie di classe A o A+.

2. Spegnere le luci che non si usano

Dobbiamo prendere coscienza del costo dell’energia. Non ci riferiamo solo al suo costo economico, ma all’inquinamento generato dalla sua produzione. Vi consigliamo quindi di spegnere le luci quando uscite da una stanza.

Un altro consiglio è quello di mettere in tutta la casa delle lampadine a basso consumo. Risparmierete e proteggerete l’ambiente, con una sola azione!

Vi consigliamo di leggere anche: La Giornata Mondiale dell’Ambiente

3. Scegliere alimenti di stagione e di produzione locale per proteggere l’ambiente

Cesta di frutta e verdura per proteggere lo ambiente
Il cibo locale e di stagione rappresenta un’alternativa alimentare sana e sostenibile.

Acquistare cibi che sono stati raccolti nella propria regione consente di proteggere l’ambiente. In che modo? È molto semplice. Gli alimenti locali non devono percorrere grandi distanze a bordo di camion che contaminano il pianeta per raggiungere i supermercati e i mercati del quartiere in cui viviamo.

Oltre a ciò, scegliendo frutta e verdura locale e di stagione, mangerete in maniera più sana ed economica; allo stesso tempo, darete un contributo positivo al mantenimento dell’economia della vostra zona.

4. Separare i rifiuti

Riciclare è uno dei modi migliori per proteggere l’ambiente. Inoltre, siamo realisti: non ci ruba troppo tempo né ci costa molto lavoro. L’ideale è riciclare in famiglia per insegnarlo anche ai bambini e far capire loro che possono aiutarci.

Potete comprare secchi della spazzatura speciali oppure fare la raccolta differenziata usando sacchetti o cassette. Ciò che conta è differenziare la spazzatura affinché i rifiuti riciclabili possano godere di una seconda vita!

5. Produrre il proprio compost

Compost con cui concimare il terreno
Potete preparare facilmente un compost casalingo per le piante.

Avete qualche pianta in casa o sul balcone? Che ve ne pare di preparare da voi il compost per concimarle? Vi serve solo un po’ di pazienza e uno spazio apposito. Nelle righe che seguono vi spiegheremo brevemente come preparare un compost in uno spazio ridotto:

Avete bisogno di:

  • Un vaso grande contenente della terra, fino alla metà.
  • Terra.
  • Un pezzo di cartone, delle dimensioni della bocca del vaso.
  • Resti di cibo.

Come preparare il compost?

  1. Mettete il vaso sul balcone.
  2. Inserite i resti di cibo (bucce di frutta e verdura, avanzi di insalata, torsoli di mela… Evitate di aggiungere carne e latticini) nel vaso.
  3. Coprite i resti con un po’ di terra e il vaso con il cartone.
  4. Smuovete ogni 3 o 4 giorni con una paletta da giardino.
  5. Aggiungete dell’acqua un paio di volte alla settimana, senza inzuppare il miscuglio.
  6. Aspettate: vedrete che i resti si trasformano in un compost di qualità che potrete utilizzare per creare un orto urbano 0 concimare le piante.

6. Realizzare l’orto urbano per proteggere l’ambiente da casa

L’autosufficienza è una qualità che offre notevoli benefici alla salute del pianeta. Vi è mai capitato di pensare a come sarebbe coltivare in casa le verdure che mangerete?

Non solo risparmiereste, ma evitereste anche di comprare cibi che sono stati trasportati su camion dall’estremo opposto del paese (oppure per via aerea, da un altro continente).

A prima vista, potrebbe sembrare uno sforzo inutile. Eppure, se tutti noi avessimo un orto urbano, contribuiremmo notevolmente alla tutela dell’ambiente. Inoltre, la frutta e la verdura sono molte più buone appena raccolte!

Potrebbe interessarvi leggere anche: Coltivare i pomodori e avere una produzione continua

7. Regolaee la temperatura di casa

Regolare la temperatura del condizionate per proteggere lo ambiente
Il riscaldamento e l’aria condizionata esercitano un effetto negativo sull’ambiente.

Evitate di alzare troppo il riscaldamento durante l’inverno e di regolare l’aria condizionata a temperature molto basse in estate. L’uso dell’energia deve essere razionale, come abbiamo già detto. Il pianeta e le vostre tasche ve ne saranno grati!

8. Scegliere prodotti riutilizzabili

Evitate di comprare prodotti monouso. A che scopo utilizzare tovaglioli di carta se ne esistono di stoffa, che potete lavare e utilizzare di nuovo? Ogni tovagliolo di carta che usiamo è stato prodotto da un albero che è stato tagliato.

Lo stesso accade con i piatti e i bicchieri di plastica, così come con tutti gli oggetti usa e getta che compriamo, per esempio, per festeggiare i compleanni dei bambini. L’uso indiscriminato della plastica è altamente nocivo per l’ambiente.

9. Riutilizzare e riciclare

Barattoli riciclati per decorare casa
Riutilizzare è uno dei modi migliori per preservare l’ambiente.

Avete in casa alcuni barattoli di vetro e non sapete che cosa farne? Potete utilizzarli per creare delle lampade. Avete raccolto un gran numero di lattine? Preparate qualche attività manuale da svolgere con i bambini e utilizzatele lattine come portapenne, per esempio.

Avete un’infinità di opzioni a vostra disposizione per dare nuova vita ai materiali più eterogenei. Fate qualche ricerca!

10. Essere consumatori consapevoli per proteggere l’ambiente

Scegliete prodotti biologici che non danneggino l’ambiente. Sapevate che esistono prodotti per l’igiene ecocompatibili? Invece di utilizzare agenti chimici tossici, optate per l’aceto e altre sostanze biodegradabili per pulire la casa. Oppure preparate i prodotti per l’igiene domestica utilizzando ingredienti naturali!

Proteggere l’ambiente è un compito che spetta a tutti. Non esistono scuse per sfuggire alle nostre responsabilità. Cambiate le vostre abitudini e unitevi alla rivoluzione green!

  • Gallop, G., Sostenible, D., & Humanos, A. (2015). Medio Ambiente Y Desarrollo. 2003. https://doi.org/10.1515/CCLM.2011.790n/j/cclm.2012.50.issue-3/cclm.2011.790/cclm.2011.790.xml [pii]
  • Diputació Barcelona. El ahorro de agua doméstica. https://www1.diba.cat/uliep/pdf/49525.pdf
  • Lara, J. (2008). Reducir, Reutilizar, Reciclar. Dpto. Universitario Para El Desarrollo Sustentable, Instituto de Ciencias.