Errori sotto la doccia: quali sono i più comuni?

26 marzo 2018
Molti di noi associano la presenza di schiuma nella doccia a una maggiore pulizia, quando questa è totalmente inutile e, inoltre, può far seccare troppo la pelle 

Farsi la doccia è una pratica nota e diffusa, tuttavia, in molti commettono alcuni errori sotto la doccia.  Scoprite quali sono e cercate di evitarli il più possibile.

Errori sotto la doccia

1. Temperatura ottimale

La temperatura ottimale durante la doccia non deve superare i 35 ºC, poiché è il valore più appropriato. Spesso scegliamo di lavarci con acqua troppo calda, ma è meglio evitare.

Dobbiamo tenere presente che le temperature molto elevate possono disidratare la pelle, causare secchezza e desquamazione.

L’acqua troppo calda,inoltre, può rimuovere il grasso in eccesso della pelle. Questo renderà il derma indifeso contro i batteri e le sostanze nocive.

D’altra parte, l’acqua troppo calda provoca un eccessivo flusso di sangue, che alla fine porta a prolungati arrossamenti, infiammazioni e brufoli.

Volete saperne di più? Leggete questo articolo: 11 benefici della doccia con acqua fredda

2. Troppo a lungo sotto la doccia

Fare doccia con acqua calda

Non fa bene fare docce troppo lunghe. Come con l’acqua troppo calda, anche una doccia prolungata secca la pelle.

Una doccia troppo lunga può provocare la comparsa di brufoli, irritazioni, ecc. Cercate di non stare più di 10 minuti.

3. I prodotti schiumosi non sono buoni come si pensa

Uno dei principali errori sotto la doccia riguarda i prodotti scelti. I saponi molto schiumosi sono così perché contengono tensioattivi. Il loro funzionamento consiste nell’attaccare le molecole di grasso a quelle dell’acqua.

Se notate che il vostro gel doccia genera troppa schiuma, vuol dire che presenta tali sostanze in eccesso.

  • Tenete presente che più schiuma produce un bagnoschiuma o un sapone, più grasso protettivo rimuoverà, con conseguente pelle secca e ruvida.
  • Non è consigliabile utilizzare saponi antibatterici a meno che il medico non l’abbia specificatamente indicato.
  • Cercate di acquistare sempre saponi che riportino sull’etichetta un pH di 5,5 poiché è il livello alcalino più adatto per la cura del corpo.

Qualora facciate più di una doccia al giorno, ricordate che la seconda può essere fatta solo con l’acqua per evitare di seccare la pelle e danneggiarla.

4. Usare spugne vecchie

Idratati con olio nella doccia

Le spugne vecchie possono essere più morbide, ma non sono consigliate. Anche se può sembrare strano, usare la stessa spugna per un lungo periodo può rappresentare un grande rischio per la salute.

Dovete tenere a mente che le spugne umide diventano il luogo perfetto per lo sviluppo di batteri e funghi.

Quindi, non usate la stessa spugna per più di 4 settimane di fila. È meglio usare un guanto di stoffa o una piccola salvietta invece di una spugna a rete.

Leggete questo articolo: Rituali quotidiani per una pelle perfetta

5. Asciugarsi troppo

Anche se, ovviamente, è bene asciugarsi dopo la doccia, farlo in eccesso non è appropriato. Tenete presente che asciugare la pelle correttamente è importante quanto lavarla bene.

Per questo motivo, si consiglia di non usare asciugamani ruvidi e di lasciare il corpo leggermente umido. Dopo la doccia, non dimenticate di applicare una crema o lozione per il corpo per mantenere la pelle sana e idratata in ogni momento.

Naturalmente, è necessario tenere conto del fatto che ci sono aree che devono essere asciugate completamente. Queste sono:

  • Le ascelle
  • I piedi, specialmente tra le dita
  • L’inguine

Non strofinate la pelle per rimuovere l’umidità; saranno sufficienti semplicemente movimenti leggeri.

Errori sotto la doccia: ulteriori consigli

Se è importante conoscere gli errori che facciamo durante la doccia, non è meno importante conoscere le procedure che devono essere seguite affinché questa sia fatta nel miglior modo possibile.

In questo senso vi è una parte del corpo che spesso trascuriamo: le orecchie.

Pulire le orecchie

Orecchie

Sia gli adulti che i bambini non possono trascurare la pulizia delle orecchie e dell’orecchio esterno.

Effettuate una corretta pulizia con acqua e sapone ed evitate che l’acqua penetri all’interno dell’orecchio.

Nel caso dei neonati, la pulizia deve essere limitata all’area esterna. A tale proposito, avrete bisogno di poca acqua saponata o di passare delicatamente un panno umido sul padiglione auricolare.

Guarda anche