Pulire e disinfettare la casa: ecco come fare

11 Aprile 2020
La pulizia e la disinfezione degli ambienti domestici è importante per ridurre il rischio di contagio. Ecco come comportarci.

In questi giorni, sapere come pulire e disinfettare la casa nel giusto modo è molto importante. Ecco come comportarci in questo periodo di isolamento per ridurre il rischio di infezione da Coronavirus.

Come già sappiamo, il COVID-19 si trasmette da persona a persona in caso di contatto ravvicinato. La trasmissione avviene attraverso le goccioline della respirazione provenienti dalla bocca o dal naso di una persona infetta.

Al tempo stesso, le goccioline possono cadere su superfici e oggetti, con un certo rischio di infezione. In questi casi, se una persona sana entra in contatto con il virus e poi si tocca gli occhi, il naso o la bocca può ammalarsi. Un’adeguata pulizia degli ambienti, pertanto, è importante.

Come pulire e disinfettare la casa?

Pulire e disinfettare la casa ha come scopo limitare la sopravvivenza dei virus che potrebbero essere stati portati all’interno. IIS (Istituto Superiore di Sanità) e CDC (Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie statunitensi) ci offrono alcune linee guida che possono aiutare a prevenire la diffusione del COVID-19 ma anche altri tipi di infezione.

In generale una corretta pulizia degli ambienti domestici è sinonimo di benessere. Permette di rimuovere germi, sporco e ogni tipo di impurità che può facilitare la trasmissione delle malattie. Unita all’azione di prodotti per la disinfezione, aiuta a uccidere i germi presenti sulle superfici.

Potrebbe interessarvi anche: Prevenire il contagio da Coronavirus

Pulizia e disinfezione normale

Pulizia e disinfezione in casa, donna passa la spugna sul tavolo
Pulizia e disinfezione della casa devono iniziare dalle superfici con cui siamo più a contatto.

Nel corso della giornata entriamo continuamente a contatto con alcune superfici di casa: il tavolo, la maniglia della porta, gli interruttori della luce, il rubinetto, la manopola del fornello, ecc. È quindi importante che siano disinfettate. Una pulizia superficiale, in questo momento, non è sufficiente.

A questo proposito il CDC consiglia di usare prodotti per l’igiene e la disinfezione domestica approvati dall’EPA, l’Agenzia del governo federale degli Stati Uniti per la protezione dell’ambiente. La prima cosa da fare è dedicare alcuni minuti alla lettura delle informazioni riportate sulla confezione. Questo è importante per un uso appropriato del prodotto.

Persone in isolamento fiduciario e familiari

In caso di isolamento fiduciario e domiciliare (ad esempio per sospetta o confermata infezione da Covid-19) si raccomanda una pulizia più rigorosa.

Oltre a mantenere isolata la persona malata in una stanza specifica, occorre seguire le seguenti istruzioni:

  • Pulire e disinfettare le superfici in cui si entra in contatto in modo continuo o quotidiano, come quelle menzionate nel paragrafo precedente.
  • Lavare spesso il bagno e gli oggetti personali di tutti i membri della famiglia, in particolare quelli della persona malata: asciugamani, lenzuola, vestiti.
  • Se in casa è presente un solo bagno, si dovrà disinfettare dopo ogni utilizzo.

Leggete anche: Coronavirus e alimenti: si può trasmettere il virus?

Ulteriori consigli per pulire e disinfettare la casa

Pulizia del wc
Se in casa è presente un solo bagno, si dovrà disinfettare dopo ogni utilizzo.

Esistono altre misure preventive da mettere in pratica durante le operazioni di pulizia e disinfezione della casa. Devono essere applicate sia in caso di sospetta malattia sia nei casi confermati, non solo adesso che abbiamo paura del Coronavirus, ma in ogni situazione che rappresenti un rischio di infezione.

  • Usare guanti monouso per pulire e disinfettare le superfici. Al termine vanno gettati.
  • Una volta tolti i guanti, occorre lavarsi bene le mani, per almeno 20 secondi con acqua e sapone.
  • Per pulire alcuni tipi di superfici possiamo utilizzare un disinfettante domestico oppure una soluzione con ipoclorito di sodio allo 0,5% o alcol etilico al 75%, seguendo però le istruzioni per l’utilizzo e la ventilazione.
  • Tutte le superfici morbide o porose, come tappeti o moquette, devono essere pulite regolarmente con gli appositi detersivi. Oltre a ciò, è conveniente lavarli con acqua calda.
  • I guanti sono d’obbligo anche quando si maneggiano gli indumenti sporchi di una persona malata. Gli indumenti non devono essere agitati e, se possibile, occorre lavarli in lavatrice a 60-90 gradi con un normale detersivo.

Infine, è bene ricordare l’importanza di lavare bene le mani. Lavarle con acqua e sapone, più volte al giorno, è fondamentale per ridurre il rischio di infezione e diffusione del virus, a maggior ragione se in casa è presente una persona malata.

Il lavaggio delle mani deve avvenire anche dopo aver toccato gli animali domestici, prima di cucinare, prima di mangiare, dopo essere andati in bagno, dopo essersi soffiati il naso, aver tossito o starnutito.

  • Centers for Disease Control and Prevention. (2020). Environmental Cleaning and Disinfection Recommendations. Recovered from https://www.cdc.gov/coronavirus/2019-ncov/community/home/cleaning-disinfection.html
  • Centers for Disease Control and Prevention. (2020). Preventing the Spread of Coronavirus Disease 2019 in Homes and Residential Communities. Recovered from https://www.cdc.gov/coronavirus/2019-ncov/hcp/guidance-prevent-spread.html