Pulire la cappa della cucina facilmente: ecco come fare

Con questi consigli pulire la cappa della cucina non è mai stato così facile.
Pulire la cappa della cucina facilmente: ecco come fare

Ultimo aggiornamento: 27 marzo, 2022

Hai preparato un menu da grande chef, deliziando la famiglia che si è leccata perfino le dita. Ma dopo questo momento creativo, chi ha avuto la peggio? Dove è andato a finire l’unto e il fumo? Il grosso è finito nella cappa della cucina, di cui mai nessuno si vorrebbe occupare. 

Questa è la sua funzione, dopotutto. Se dai un’occhiata sotto la cappa, quello che potresti vedere non ti piacerà, soprattutto se lasci passare molto tempo tra una pulizia e l’altra.

Inoltre, quello strato appiccicoso e grasso finisce per intasare il filtro e la funzione principale della cappa si perde.

Niente paura: con questi passaggi e suggerimenti, pulire la cappa della cucina non è un lavoro difficile. Tieni presente che devi pulirla spesso per prolungarne la vita utile.

Pulire la cappa della cucina senza sforzo

Innanzitutto, devi rimuovere il filtro. È un tessuto a maglia fine che si trova nella parte inferiore del dispositivo.

Vediamo, per prima cosa, come rimuovere il grasso dai filtri. Quindi come pulire la superficie della cappa.

Ecco gli strumenti e i prodotti di cui avrai bisogno:

1. Pulire i filtri

Per lasciare i filtri come nuovi, fai così:

  1. Mescola acqua calda, sapone, un po’ di aceto e due cucchiai di bicarbonato di sodio.
  2. Quindi metti il filtro in ammollo. Ogni tanto giralo, in modo che il grasso si sciolga anche dall’altra parte.
  3. Una volta che la temperatura dell’acqua si sarà intiepidita, procedi a strofinare con una spazzola fino a rimuovere tutto il grasso.
  4. Sciacqua abbondantemente con acqua, asciuga con il panno in microfibra e lascialo all’aperto per completare l’asciugatura.
Bicarbonato di sodio per pulire la cappa della cucina.
Il bicarbonato di sodio è un alleato ideale per rimuovere il grasso dagli oggetti della cucina.

2. Pulire la cappa

Occupiamoci, adesso, della pulizia della parte superiore della cappa. Il metodo che spiegheremo di seguito è efficace sia per le cappe in acciaio inox che in vetro.

  1. Prepara una miscela con acqua tiepida, sapone e un po’ di bicarbonato di sodio.
  2. Con l’aiuto della spugna strofina la superficie della cappa.
  3. Procedi alla rimozione dei resti con acqua tiepida e il panno in microfibra.
  4. Quindi, con un panno pulito, risciacqua con aceto. Questo renderà la campana lucida.
  5. Lascia asciugare all’aria e inizia a montare la cappa.

Ogni quanto va pulita la cappa della cucina?

Sarebbe ideale passare sulla superficie della cappa un panno con dell’aceto ogni volta che si cucina. In questo modo si evita che il grasso si accumuli e che diventi più difficile rimuoverlo dopo un po’ di tempo.

La pulizia profonda si può fare, invece, una volta al mese o al massimo due mesi. Questo garantisce la durata dei filtri.

Donna pulisce la cappa aspirante.
Non fare passare troppo tempo tra una pulizia e l’altra, perché l’unto sarà più difficile da rimuovere.

Aceto: un prodotto efficace

Hai mai sentito il consiglio di pulire sul pulito? Può suonare strano, anche un po’ incoerente. Ma se ti fermi a pensare, concorderai che è la chiave per tenere a bada il grasso.

Un metodo efficace, che farà apparire lucida anche la cucina, è usare l’aceto. Questo non funziona solo per il piano cucina, ma anche per la cappa.

D’altra parte, un alleato che dà buoni risultati quando si tratta di rimuovere lo sporco è il succo di limone. Prendi metà limone, strofinalo sulla superficie della cucina e vedrai come si stacca il grasso!

This might interest you...
Pulire il barbecue in cinque passaggi
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Pulire il barbecue in cinque passaggi

Seguendo questi cinque passaggi, pulire il barbecue sarà più veloce e vi permetterà di mantenere tutto in perfette condizioni.