7 regole per comunicare con una persona manipolatrice

· 11 giugno 2016
Dobbiamo imparare a proteggerci dagli attacchi delle persone manipolatrici e non lasciarci sopraffare dai loro comportamenti. Se fosse necessario, è importante mettere una certa distanza per salvaguardare la nostra salute mentale.

Tutti noi esseri umani siamo unici e abbiamo qualità che definiscono la nostra personalità. Tuttavia, quando si tratta di rapporti personali, è importante imparare ad individuare le persone che ci fanno del male e ci limitano con il loro modo di essere.

Una persona manipolatrice vuole controllare la nostra vita e fa di tutto per farci sentire inferiori.

La cosa peggiore è che ne siamo consapevoli, ma non siamo in grado di allontanarle prima che la situazione peggiori.

In alcuni casi, situazioni del genere possono durare anni, la persona manipolata diventa vittima della sua stessa vita senza sentirsi libera di prendere le proprie decisioni.

Sappiamo che molti si sentono dei burattini nelle mani altrui, dunque vogliamo condividere 7 semplici regole di comunicazione che si rifanno alle strategie elaborate dall’esperto Preston Ni.

Come comunicare con una persona manipolatrice

1. Non dimenticate che avete dei diritti non trasferibili

Gridare persona manipolatrice

Una persona manipolatrice professionista ha l’abilità di calpestare i diritti altrui per trarne beneficio.

Tuttavia, se vi fate rispettare e stabilite dei limiti, sarà difficile che queste persone riescano a prendere il controllo delle vostre vite.

Ricordate che avete diritto a:

  • Essere rispettati dagli altri.
  • Esprimere i vostri sentimenti, idee e desideri.
  • Stabilire le vostre priorità.
  • Dire “No” senza sentirvi in colpa.
  • Ricevere ciò per cui avete pagato o lottato.
  • Esporre i vostri punti di vista, anche se diversi da quelli degli altri.
  • Proteggervi dalle minacce fisiche, morali ed emotive.
  • Costruire la vostra vita in base al vostro concetto di felicità.

2. Cercate di allontanarvi dal manipolatore

Dato che vogliono assumere il controllo delle situazioni, i manipolatori cambieranno costantemente i loro atteggiamenti verso gli altri.

Innanzitutto, forse sono molto educati ed allegri, ma poi mostrano reazioni aggressive e scortesi.

In determinati momenti cercheranno di mostrarsi vittime della situazione, ma poi dimostrano di essere maleducati ed irruenti.

Se cominciate a notare questo tipo di atteggiamento nelle persone che vi circondano, la cosa migliore che potete fare è allontanarvi più che potete.

È molto probabile che questo atteggiamento trovi le sue radici nell’infanzia e, quindi, per quanto uno ci provi, è impossibile correggerlo.

3. Identificate il problema

Problema persona manipolatrice

Una delle più grandi abilità di un manipolatore è quella di individuare i punti deboli delle vittime per poterne approfittare.

Non è insolito provare una sensazione di incapacità o senso di colpa per il fatto di non obbedire alle richieste di queste persone.

È fondamentale individuare queste caratteristiche e tenere sempre presente che il problema non è vostro.

Perdere le redini della situazione vi farà sentire come se non foste abbastanza capaci e aveste bisogno dell’altra persona per prendere le vostre decisioni.

Analizzate la relazione con il possibile manipolatore ed identificate il problema rispondendo alle seguenti domande:

  • Questa persona mi sta rispettando?
  • Quanto sono fondate le sue richieste o le sue aspettative?
  • Si tratta di un rapporto equilibrato o è solo uno dei due ad ottenere dei benefici?
  • Questo rapporto sta influenzando la mia autostima?

4. Mettete alla prova il manipolatore

Se affrontate il manipolatore con alcune domande, potrete scoprire i suoi punti deboli e capire se ha un minimo di autocritica o di vergogna.

  • Ti sembra giusto quello che mi stai chiedendo?
  • Ti sembra giusto nei miei confronti?
  • Vuoi la mia opinione al riguardo?
  • Me lo stai chiedendo o lo stai affermando?
  • Cosa ricevo io in cambio?
  • Credi davvero che io creda alle tue parole?

5. Basta sentirvi sotto pressione

donna che dubita persona manipolatrice

Non lasciate che nessuna situazione vi metta sotto pressione nel prendere decisioni che, invece, richiedono del tempo per essere ponderate.

Un’altra delle strategie preferite del manipolatore è obbligare la sua vittima a rispondere o agire immediatamente alle sue richieste.

Smettete di sentirvi sotto pressione e mantenete il controllo dicendo solo “ci penserò” e non un “no” definitivo.

6. Imparate a dire “no”

Uno dei segreti più importanti della comunicazione, in qualsiasi tipo di rapporto, è imparare a dire “no”.

Una negazione chiara è una delle forme più efficaci per mantenere il controllo e un buon rapporto con l’interlocutore.

Tenete presente che è vostro diritto stabilire le vostre priorità e dire “no” quando non desiderate qualcosa.

7. Difendetevi dalle prese in giro e dalle offese

Amiche-che-discutono persona manipolatrice

Una persona manipolatrice cerca sempre il modo di sentirsi superiore per generare un sentimento di soggezione, timore o sofferenza.

Le offese o le prese in giro sono alcune delle risorse che hanno per attaccare quando sentono che stanno perdendo il controllo.

La cosa curiosa è che nella maggior parte dei casi queste persone manipolatrici mostrano il loro lato più vile quando le vittime dimostrano di avere carattere e si difendono.

In nessuna circostanza i comportamenti di questo tipo trovano una giustificazione. Di conseguenza, sentitevi sicuri di mettere un freno a questi rapporti senza alcun rimorso.

Guarda anche