Rinforzare la memoria con 7 semplici esercizi

25 ottobre 2017
Per migliorare la memoria, provate a memorizzare dati come numeri di telefono, date di nascita o eventi storici.

Rinforzare la memoria è una sana abitudine che può migliorare la nostra vita. La memoria, infatti, è una delle facoltà mentali che ci permettono di apprendere cose nuove, di avere relazioni sociali soddisfacenti e di svolgere al meglio un gran numero di attività quotidiane.

Si tratta di una funzione del cervello molto complessa: grazie ad essa, possiamo immagazzinare e ricordare informazioni a breve, medio e lungo termine; una memoria elastica, quindi, ci facilita moltissimi compiti.

Con il passare degli anni la capacità di memorizzare i dati subisce un lieve calo fisiologico e in alcuni casi si può deteriorare in modo serio, a causa dei cambiamenti a cui può andare incontro il cervello.

In questo caso si comincia ad avere difficoltà a ricordare e, con il tempo, a dimenticare nomi, avvenimenti o dati importanti nella vita quotidiana. Nei casi più gravi di deterioramento si arriva a parlare di Alzheimer.

Per tale motivo, occorre fare più attenzione a questa delicata funzione adottando uno stile di vita sano e cercando di esercitarla il più possibile.

Scoprite 7 semplici attività che vi possono aiutare a rinforzare la memoria e a mantenerla più elastica.

Attività per rinforzare la memoria

1. Imparare cose nuove

Donna che scrive sdraiata sul letto

L’apprendimento è un processo che possiamo far durare tutta la vita ed è uno dei migliori esercizi per mantenere salda la memoria.

Imparare qualcosa di nuovo permette al cervello di uscire dalla sua “zona di confort”, oltre ad attivare funzioni mentali che si spengono in assenza di sfide da superare.

Per prevenire il deterioramento di questa capacità, dunque, cercate di sfidarvi a:

  • Imparare una nuova lingua.
  • Studiare per intraprendere una nuova carriera professionale.
  • Imparare a suonare uno strumento musicale.
  • Studiare una materia di vostro interesse.

2. Memorizzare dati semplici

Non è necessario ricordare a memoria informazioni complesse per attivare la mente.

Memorizzare cose semplici permette già al cervello di rafforzare la capacità di assimilare e immagazzinare dati.

Cercate di memorizzare ogni giorno qualcosa di nuovo:

  • Un numero di telefono.
  • Una data di compleanno.
  • La lista della spesa.
  • Un indirizzo.

Sforzatevi di ricordare cosa avete mangiato nei giorni precedenti oppure come avete trascorso il weekend qualche settimana fa.

3. Creare mappe mentali

Donna che ricorda dati

Le mappe mentali sono semplici attività che sfidano il cervello e aiutano a rinforzare la memoria. Sono consigliate anche per sviluppare l’intelligenza di tipo spaziale.

  • L’esercizio consiste nel disegnare a mente una mappa, ad esempio dopo aver visitato un posto nuovo.
  • Per costruire la mappa, tracciate l’intero percorso, cercando di aggiungere il maggior numero di dettagli.

4. Memorizzare parole e nomi utilizzando acronimi o acrostici

Semplici passatempi come quello di creare acronimi o acrostici sono in grado di attivare diverse aree del cervello e di rinforzare la memoria.

Sforzatevi di creare un acrostico con parole che descrivano la persona o l’oggetto da ricordare.

5. Usare il tatto

Moneta da due euro

Le informazioni visive hanno un ruolo molto importante nella capacità del cervello di distinguere gli oggetti.

Usare il tatto permette, però, di identificare differenze più sottili tra gli elementi e, quindi, attiva e rinforza più aree del cervello.

Per questo motivo, i non vedenti possono riconoscere le lettere in braille, dal momento che il cervello sviluppa più vie per ottenere le informazioni.

Un esercizio semplice consiste nel mettere monete di diverso tipo in tasca o nella borsa per poi provare a riconoscerle toccandole con le dita.

6. Lavorare con la mano non dominante

Avete mai avuto la necessità di svolgere le vostre normali attività con la mano non dominante? Vi è risultato difficile?

Anche se non è semplice utilizzare “l’altra mano”, è un ottimo esercizio per mantenere attiva la memoria.

Utilizzare il lato opposto del cervello, infatti, espander la parte della corteccia cerebrale incaricata di elaborare le informazioni collegate al tatto. 

Sfidatevi in compiti quali:

  • Scrivere con la mano non dominante.
  • Spazzolarvi i denti.
  • Usare il cellulare.
  • Usare il cucchiaio.

Leggete anche: Corteccia visiva primaria: area del cervello che matura fino a 36 anni

7. Ascoltare la musica

Ragazza che ascolta la musica con le cuffie

Un’attività semplice e piacevole come ascoltare la musica ci permette di allenare la memoria e di mantenere una buona salute mentale.

La musica, in particolare quella classica, migliora le facoltà cerebrali, indipendentemente dall’età che abbiamo. Stimola le cellule del cervello che permettono di mantenere buone capacità di concentrazione, di memoria e di sviluppo uditivo.

La vostra memoria vi desta preoccupazione? Avete qualche difficoltà a ricordare fatti e nomi? Provate questi esercizi, ma siate costanti se volete ricavarne grandi benefici.

Guarda anche