Ripieno di tonno per gustose ricette

· 9 Marzo 2019
Il ripieno di tonno è presente in moltissimi piatti deliziosi e nutrienti. Ricette ideali per le diete che puntano a mantenere o a perdere peso in eccesso.

Di solito ricorriamo al ripieno di tonno quando vogliamo preparare un pasto veloce, sano e nutriente. Anche se spesso usiamo il tonno in scatola per semplificare il nostro lavoro, si può usare anche quello fresco.

Nel secondo caso, dobbiamo tenere a mente che, sebbene il tempo di preparazione non sarà molto lungo, non sarà mai veloce come aprire una scatoletta.

La carne di tonno è molto apprezzata perché ha un sapore e una consistenza delicati, che si combinano facilmente con vari ingredienti. Tuttavia, la consistenza varierà a seconda del tipo di preparazione.

La cosa migliore per preparare il ripieno di tonno è optare per il pesce fresco, invece che per il prodotto conservato, poiché il contributo nutrizionale è diverso (soprattutto per quanto riguarda la qualità delle proteine).

Cosa sappiamo del tonno?

Il tonno è un pesce predatore di acqua salata le cui caratteristiche fisiche gli conferiscono una grande velocità. È un animale che nuota su lunghe distanze e, grazie alla rapidità dei suoi movimenti, sviluppa una muscolatura e un grasso molto particolari. Ciò rende la sua carne molto ricercata come ingrediente base per preparare una grande varietà di piatti.

A differenza della maggior parte degli altri pesci, il tonno è un pesce a sangue caldo che può sopportare anche temperature molto fredde, fino a 8 °C. Per questo motivo, vive sia in acque temperate che tropicali.

Cosa ci offre la carne di tonno dal punto di vista nutrizionale? Ovviamente, non fornisce solo proteine, ​​ma anche altri nutrienti come sodio, calcio, potassio, zinco, fosforo, ferro, acido folico, omega-3, vitamine (A, B, D ed E) e grassi sani.

Bisogna sottolineare che queste caratteristiche organolettiche derivano dalla dieta dell’animale nella sua vita marina. Infatti il tonno si ciba di crostacei e altri pesci più piccoli.

Scoprite i 5 sintomi da carenza di omega 3 e 6

2 ricette con ripieno di tonno

Panino ripieno di tonno
Il tonno in scatola è ampiamente consumato, poiché conserva le caratteristiche organolettiche della carne ed è veloce da mangiare.

Il ripieno di tonno consiste in un composto di tonno in scatola o naturale al quale vengono aggiunti diversi ingredienti.

Qui di seguito vi presentiamo due ricette con ripieno di tonno. Scoprite come prepararle in modo semplice per gustare un piatto delizioso.

1. Il pisillo, una ricetta venezuelana

Pisillo venezuelano ripieno di tonno

Ingredienti (per 2 persone)

  • Acqua (q.b.)
  • ½ cipolla
  • 2 spicchi d’aglio
  • Un pizzico di paprika
  • 1 trancio di tonno fresco (250 g)
  • ½ pepe tagliato a quadretti
  • 1 cucchiaio di salsa di soia (15 ml)
  • 1 cucchiaio di olio vegetale (15 g)
  • Condimenti: sale, timo, rosmarino, alloro.

Preparazione

  • Scaldare l’acqua in una pentola. Quando raggiunge il punto di ebollizione, aggiungere il trancio di tonno e lasciar cuocere dai 3 ai 5 minuti.
  • Quando il pesce è cotto, spegnere il fuoco e separare la carne dal brodo. Versare il brodo in un contenitore e mettere da parte. Lasciar raffreddare a temperatura ambiente.
  • Schiacciare la carne e togliere ogni possibile resto di pelle e, naturalmente, le spine. Mettere da parte.
  • Sbucciare e tagliare la cipolla a cubetti. A parte, sbucciare e tritare l’aglio.
  • In una padella, scaldare un cucchiaio di olio vegetale (di semi di girasole o olio d’oliva, come preferite) e aggiungere aglio e cipolla. Soffriggere fino a quando tutti gli ingredienti non saranno dorati.
  • Aggiungere il tonno sbriciolato nella padella e condire con sale, paprika e salsa di soia. Mescolare con un cucchiaio per amalgamare bene il sapore. Successivamente, aggiungere il rosmarino, una foglia di alloro e il timo.
  • Lasciare cuocere in padella per qualche minuto e, ogni tanto, aggiungere un po’ di brodo. Terminato il brodo, spegnere il fuoco.
  • Possiamo servire questo preparato a base di tonno con del riso bianco, banane fritte, manioca, fagottini di pasta ripiena o semplicemente pane.

Leggete anche: Come capire se il pesce è fresco?

Pomodori ripieni al tonno

Ingredienti (per 2 persone)

  • 1 spicchio di aglio fresco
  • 2 scatolette di tonno (150 g)
  • 1 lattina di mais dolce (37,5 g)
  • 2 uova sode
  • ¼ di tazza di maionese (50 g)
  • 6 pomodori per insalata
  • 2 barattoli di olive nere affettate (100 g)
  • Condimenti: sale e pepe nero.

Preparazione

  • Sgusciate le uova sode e sminuzzatele. Quindi, mescolatele con la maionese.
  • Scolate il tonno in scatola, il mais e le olive e uniteli al composto di uova e maionese.
  • Sbucciate e tagliate lo spicchio d’aglio a pezzetti. Aggiungete l’aglio al ripieno di tonno e mescolate con un cucchiaio per amalgamare gli ingredienti. Condite.
  • Lavate i pomodori e tagliate una estremità (a meno di un quarto del frutto). Attraverso questa apertura, introducete il coltello, con attenzione, e rimuovete l’interno: polpa e semi. In questo modo avremo una specie di guscio vuoto.
  • Con un cucchiaino, introducete il ripieno attraverso l’apertura. Coprite con il ‘cappello’ di pomodoro e… ecco fatto!

I ripieni di tonno possono variare notevolmente, quindi non dovremmo preoccuparci troppo di cadere nella monotonia.

Come sempre, gli eccessi sono dannosiPertanto, è meglio consumare tonno solo 2 o 3 volte a settimana e, preferibilmente, fresco. Il tonno in scatola deve essere lasciato per occasioni straordinarie.