Sintomi della menopausa: le erbe medicinali più efficaci

18 febbraio 2016
Grazie alle erbe medicinali, possiamo ridurre ed attenuare i sintomi della menopausa e i diversi disturbi collegati come, ad esempio, la perdita di densità ossea.

La menopausa è quella fase nella vita delle donne caratterizzata dall’assenza definitiva del ciclo mestruale e da una serie di cambiamenti ormonali che inducono trasformazioni fisiche e psicologiche.

Di solito si cominciano ad avvertire alcuni sintomi che conducono alla sospensione definitiva dell’ovulazione: irregolarità del ciclo, aumento della stanchezza e cambiamenti insoliti a livello emotivo.

Una volta raggiunta questa nuova fase, tutte le donne cominciano a sperimentare una serie di cambiamenti, non proprio piacevoli, che richiedono la giusta attenzione.

Le famigerate vampate di calore, la secchezza vaginale e l’aumentato rischio di alcune malattie sono alcune delle conseguenze che costringono la donna ad un cambiamento importante nello stile di vita.

La buona notizia è che esistono diversi rimedi naturali in grado di controllare molto bene questi sintomi, fonte di tanta ansia e preoccupazione.

Volete sapere quali sono? Ecco le erbe medicinali che aiutano di più ad affrontare i sintomi della menopausa.

Maca

Maca-500x334

La maca è una pianta peruviana, ultimamente diventata molto popolare in tutto il mondo grazie alle sue qualità nutrizionali.

L’elevato contenuto di calcio la rende una buona alleata delle donne in menopausa: oltre a controllare alcuni dei sintomi, impedisce anche la perdita di densità ossea.

Come si assume?

Per due mesi bisogna assumere, tutti i giorni, un cucchiaino di maca (3 gr).

Vi consigliamo di leggere anche:10 consigli per mantenere le ossa forti e sane

Cardamomo

Questa pianta contiene alcune sostanze come lo stigmasterolo e il nerolo, i cui effetti estrogenici aiutano ad alleviare i sintomi della menopausa come le vampate di calore, le vertigini e la nausea.

Come si assume?

Si bevono due tazze al giorno di infuso preparato con due cucchiai (20 gr) di semi di cardamomo in mezzo litro di acqua.

Erba medica

Erba medica-500x334

L’erba medica è nota per la sua capacità di regolare la pressione sanguigna, tenere sotto controllo il colesterolo e pulire il tratto urinario.

Contiene anche vitamina K, che ha l’effetto di prevenire e ridurre i cambiamenti che si verificano nelle donne tra i 45 e i 55 anni d’età.

Come si assume?

  • Si può assumere sotto forma di tè freddo o caldo, dolcificato con un po’ di miele.
  • Si bevono una o due tazze al giorno, tutti i giorni.

Valeriana

La valeriana è una delle piante più sedative; aiuta ad alleviare il mal di testa, lo stress e il nervosismo, molto comuni nelle donne in menopausa.

Come si assume?

Si prendono due tazze al giorno di infuso di valeriana, continuando per tutto il tempo ritenuto necessario.

Ginseng

Ginseng-500x334

Il ginseng non ha effetto sulle vampate di calore, ma può aiutare a controllare gli sbalzi d’umore, i disturbi del sonno e altre sofferenze di tipo psicologico che si verificano di frequente in questa fase.

Come si assume?

Si possono prendere fino a due tazze di tisana, ogni volta che si presentano questi sintomi.

Trifoglio

È una delle erbe più utili nel contrastare i deficit ormonali che si verificano in menopausa. Attenua le vampate di calore e aiuta l’organismo a non ammalarsi.

Come si assume?

Si beve una tazza di infuso preparato con le foglie di trifoglio essiccate, due volte al giorno.

Amamelide

È tra le piante più indicate per chi soffre di frequenti vampate di calore notturne.

Come si assume?

Si beve una tazza di infuso, tutte le sere prima di dormire.

Liquirizia

Liquirizia-500x375

La principale proprietà di questa pianta, nel trattamento dei sintomi della menopausa, è quella di regolare il livello di estrogeni che cominciano a diminuire quando si interrompe l’ovulazione.

La liquirizia riduce le vampate di calore e il rischio di contrarre malattie associate allo squilibrio ormonale.

Come si assume?

Si può bere una tazza di infuso di liquirizia alla comparsa dei sintomi.

Attenzione, però, prima di acquistarla, chiedete informazioni precise circa le modalità di utilizzo; in alte dosi può, infatti, essere tossica.

Salvia

Questa pianta è molto efficace nel tenere sotto controllo i cambiamenti che si verificano durante la menopausa, ma anche in altre fasi della vita delle donne.

Tra gli effetti più utili ricordiamo la sua capacità di combattere le sudorazioni notturne che impediscono un sonno tranquillo. Aiuta anche tenere sotto controllo l’ansia e altri disturbi emotivi.

Leggete anche: Infuso di salvia per un ventre piatto

Come si assume?

Si può bere una tazza al giorno di infuso di salvia.

La menopausa può essere un periodo difficile da affrontare, ma ci sono a disposizione molte alternative per tenerne a bada i sintomi e migliorare la qualità della vita.

Bere regolarmente questi infusi di erbe e adottare una dieta sana è il modo migliore per venirne a capo.

Guarda anche