Sintomi iniziali del diabete: quali sono?

31 marzo 2018
Se riconoscete alcuni di questi sintomi tipici del diabete, vi consigliamo di rivolgervi a un medico per ricevere un consulto appropriato e perché possa smentire o confermare questa ipotesi

Oggi parliamo dei sintomi iniziali del diabete, una patologia molto diffusa e pericolosa. Il diabete mellito è determinato da scompensi che alterano il modo in cui l’organismo utilizza il glucosio contenuto nel sangue. Qualunque sia la tipologia di diabete, esso comporta un accumulo eccessivo di zuccheri nell’organismo.

Il glucosio è una sostanza di vitale importanza per la salute, poiché è una delle principali fonti di energia per le cellule che formano i muscoli e i tessuti, nonché del cervello.

Quando l’organismo non riesce a processare il glucosio in modo adeguato, si presentano gravi conseguenze che possono interferire anche con il funzionamento degli organi.

Questa malattia cronica, si presenta in varie forme; tra queste, sotto forma di diabete di tipo 1 e di tipo 2. Altre tipologie di diabete sono reversibili, come nel caso del prediabete e del diabete gestazionale.

Un’opportuna diagnosi è la chiave per una terapia di successo, per tale motivo vogliamo ripassare con voi le principali cause e i sintomi iniziali del diabete.

Quali sono le cause del diabete?

Donna misura glicemia

Il diabete si manifesta quando l’organismo non produce abbastanza insulina o quando perde la sua capacità di utilizzarla in modo ottimale.

L’insulina è una sostanza che viene secreta dal pancreas, la cui funzione principale è ridurre la quantità di glucosio nel flusso sanguigno.

  • Ad oggi non è stata individuata una causa esatta che spieghi il perché della comparsa del diabete di tipo 1. Sembra, tuttavia, che sia da attribuire a un improvviso cattivo funzionamento del sistema immunitario, il quale porta all’autodistruzione delle cellule che producono insulina nel pancreas.
  • Il Prediabete e il diabete di tipo 2 si producono quando le cellule diventano resistenti all’insulina e quando il Pancreas non produce più abbastanza insulina da contrastare questo processo.
  • I cambiamenti ormonali durante la gravidanza producono una resistenza delle cellule all’insulina. Se il pancreas non produce l’insulina necessaria, il glucosio si accumula nel sangue causando diabete gestazionale.

Sintomi iniziali del diabete

Molti dei sintomi iniziali del diabete possono far pensare ad altre malattie. Per questo motivo, non appena li riconosciamo, è importante richiedere al medico esami specifici per verificare di cosa si tratti.

1.Sete eccessiva

Sete eccessiva

Quando il glucosio non viene impiegato adeguatamente dal corpo, si accumula nel sangue disidratando l’organismo. Questo altera la normale produzione di saliva e aumenta la sensazione di sete.

2. Minzione frequente

I soggetti affetti da diabete tendono a urinare di frequente a causa dello sforzo che fanno i reni per cercare di filtrare gli zuccheri presenti in eccesso nel sangue.

Questa sostanza, se trattenuta, riduce la capacità del corpo di liberare le tossine e compromette il funzionamento dell’apparato urinario.

3. Disturbi del sonno

Quando i livelli di zucchero non vengono opportunamente tenuti sotto controllo, la persona inizia a soffrire di continui disturbi del sonno.

Il diabete di tipo 2 è solitamente accompagnato da insonnia o sonno interrotto.

4. Cicatrizzazione lenta

Ferita aperta

Uno dei principali sintomi iniziali del diabete sono le lesioni (o ulcere) cutanee che impiegano parecchio tempo a cicatrizzarsi o che non si cicatrizzano affatto.

5. Infezioni delle vie urinarie

Se l’organismo riduce la sua capacità di smistare il glucosio nel sangue, il sistema immunitario si indebolisce. Questo, sommato alla condizione di insofferenza dei reni, aumenta la suscettibilità alle infezioni del tratto unitario.

6. Problemi agli arti inferiori

Le persone diabetiche devono fare molta attenzione allo stato di salute dei loro piedi. In questa parte del corpo si manifestano problemi di circolazione, ritenzione idrica e altri sintomi di vario tipo che peggiorano a poco a poco.

7. Vista sfocata

Donna con vista annebbiata

La disidratazione dovuta a livelli alti di zuccheri nel sangue può determinare difficoltà nella vista. Inoltre, molto spesso danneggia i vasi sanguigni e riduce la capacità di mettere a fuoco un oggetto.

8. Pelle secca

Tra i sintomi iniziali de diabete ricordiamo problemi di circolazione che influiscono sulla salute cutanea. Per questo motivo, spesso i pazienti soffrono di secchezza e perdita di elasticità.

In che modo viene diagnosticato il diabete?

Prelievo del sangue in casi di Diabete

In caso di sospetto diabete, è molto importante rivolgersi prima possibile al medico. A seguito di un’opportuna diagnosi, esiste la possibilità di iniziare una terapia per diminuire l’impatto negativo di questa malattia sull’organismo.

Il medico può prescrivere i seguenti esami per confermare la diagnosi:

  • Esame della glicoemoglobina (A1C). Si tratta di un’analisi che indica il livello medio di zucchero nel sangue durante gli ultimi due o tre mesi.
  • Esame dei livelli di zucchero nel sangue.
  • Test dello zucchero nel sangue a digiuno.
  • Test orale di tolleranza al glucosio.

Una volta confermata la diagnosi, il paziente deve impegnarsi a rivoluzionare il proprio stile di vita. Questo cambiamento, insieme alla terapia prescritta, permette di migliorare la propria qualità di vita.

 

Guarda anche