8 sintomi per la diagnosi del tumore della cervice uterina

· 16 aprile 2017
È fondamentale saper identificare i possibili sintomi del tumore della cervice uterina per poter ottenere, così, una diagnosi precoce e combattere la malattia nelle sue prime fasi. 

Il tumore della cervice uterina è il secondo tipo di tumore più comune tra la popolazione femminile.

Nonostante le cifre spaventose, è uno di quelli che possono essere prevenuti e trattati con successo se diagnosticati in tempo.

Di solito si sviluppa nelle cellule della superficie del collo uterino e, dato che si sviluppa abbastanza lentamente, può essere diagnosticato in tempo tramite una citologia vaginale. In genere si manifesta come una condizione precancerosa, conosciuta come displasia, che impiega diverso tempo prima di tramutarsi in tumore.

La causa principale è l’infezione del papilloma virus umano (HPV), che può essere trasmesso attraverso i rapporti sessuali non protetti.

Sebbene alcune infezioni scompaiano da sole, in questo caso specifico provocano una crescita anormale nelle cellule della cervice.

Anche se inizialmente non si manifestano sintomi importanti, esistono comunque alcuni segnali di avvertimento che possono essere utili per la sua diagnosi.

Scopriteli!

1. Perdita inspiegabile di peso

L’inspiegabile perdita di peso, senza fare esercizio o seguire alcuna dieta, è un sintomo che non deve essere ignorato in nessuna circostanza, anche se può sembrare un sogno che si realizza.

Tale sintomo, causato da molteplici fattori, compare in pazienti con tumore della cervice a causa di mancanza di appetito e deficit nutrizionali.

La crescita anormale delle cellule provoca conseguenze negative per la salute digestiva e, per questo motivo, il corpo non utilizza i principi nutritivi in maniera ottimale.

Volete saperne di più? Leggete: I migliori infusi in caso di cattiva digestione

2. Infiammazione e ritenzione idrica

Le alterazioni nelle cellule del collo dell’utero possono manifestarsi attraverso uno squilibrio nei processi infiammatori del corpo che, a loro volta, tendono a provocare ritenzione idrica nei tessuti.

I pazienti presentano infiammazione nella parte bassa dell’addome e, dato che ciò danneggia i vasi sanguigni, questa condizione diventa evidente anche nelle gambe e nella parte inferiore del corpo.

3. Cistite

Le donne con continui episodi di cistite devono prendere in considerazione l’ipotesi che l’infezione possa avere a che fare con questo tumore.

Sebbene siano pochi i casi, questo sintomo potrebbe anche essere il risultato dell’infiammazione presente nel collo dell’utero e nella vescica come conseguenza di questa malattia. 

Il tumore tende a comprimere tali organi, pertanto ostruisce il passaggio dell’urina e genera una forte sensazione di dolore nel tratto urinario.

4. Verruche genitali

Le verruche genitali sono prova di infezioni causate dal papilloma virus umano (HPV), principale responsabile dello sviluppo del tumore della cervice uterina.

Queste piccole alterazioni cutanee non solo sono antiestetiche, tendono anche a diffondersi con molta facilità.

5. Flusso anormale

Le alterazioni del flusso vaginale di solito sono il risultato di infezioni da lieviti o batteri causate dagli squilibri del pH.

Tuttavia, quando il flusso presenta odore e consistenza anomali, è possibile che sia collegato al tumore del collo dell’utero.

Ciò si deve ai cambiamenti delle attività delle cellule presenti nelle pareti del collo uterino che producono secrezioni anomale.

6. Dolore durante i rapporti sessuali

Anche se ci sono molti fattori che possono provocare dolore durante i rapporti sessuali, la crescita di tumori nel collo dell’utero è una possibilità che non deve essere scartata.

Ciò può essere dovuto all’infiammazione delle pareti della cervice che, a sua volta, danneggia la lubrificazione naturale della zona intima.

7. Tensione lombare

Come capita con qualsiasi altro tipo di tumore, quello del collo uterino genera un forte scompenso nei processi infiammatori dei tessuti del corpo.

Di conseguenza, i muscoli si comprimono e si manifesta una forte sensazione di dolore, di solito nella zona lombare e negli arti.

La circolazione del sangue, inoltre, è compromessa, quindi i tessuti e i muscoli non ricevono ossigeno e principi nutritivi in modo adeguato.

Visitate questo articolo: 4 segnali che indicano una cattiva circolazione sanguigna

8. Anemia

Quando la malattia avanza, il corpo smette di usare i principi nutritivi come dovrebbe e il paziente avverte meno appetito.

Questa situazione non solo incrementa la sensazione di fatica durante la giornata, ma conduce anche a forti episodi di anemia che, tra le altre cose, danneggiano la salute cognitiva.

Questo sintomo è comune anche quando il tumore provoca sanguinamenti irregolari o periodi mestruali particolarmente abbondanti.

È molto importante dare la giusta importanza a tali segnali e sottoporsi a periodiche citologie vaginali.

I continui controlli medici, soprattutto nel caso di precedenti in famiglia, sono determinanti per un trattamento di successo.

Guarda anche