Alimenti per prevenire l’anemia

· 28 Febbraio 2019
La mancanza di ferro può rappresentare un serio problema per la salute a tutte le età. Ecco perché è bene conoscere quali sono i cibi per prevenire l'anemia

L’anemia è un nemico silenzioso, dal momento che i suoi sintomi sono difficili da rilevare. Se vi sentite stanchi, deboli, esaurite in poco tempo le energie e vivete in un continuo stato di sonnolenza, potreste soffrire di questo disturbo. Prevenire l’anemia e combatterla non è difficile, se siete in grado di intervenire in tempo.

È una malattia del sangue molto comune che non crea rischi per la salute, quando viene trattata in tempo. Nel caso in cui non si riesca a prevenire l’anemia in tempo, le conseguenze possono anche essere gravi.

Anche in tali circostanze, comunque, sarà possibile arginare le possibili complicazioni, aumentando le quantità di ferro, privilegiando una serie di alimenti che vi presenteremo in questo articolo.

Come capire se soffrite di anemia?

Si può prevenire l'anemia con alcuni almenti
L’anemia più comune è quella sideropenica, con bassi livelli di ferro nel sangue.

L’anemia si sviluppa quando il numero di globuli rossi nel sangue è basso o quando sono privi di emoglobina, una proteina ricca di ferro.

Come forse sapete, i globuli rossi sono responsabili del trasporto di ossigeno a tutti gli organi del corpo. Da qui l’importanza di combattere l’anemia sin dal primo momento.

Oltre alla fatica e alla mancanza di energie, ci sono altri sintomi che vi aiuteranno a verificare questa possibile situazione. La mancanza di ossigeno produrrà queste conseguenze principali:

  • Mal di testa e dolore al petto.
  • Vertigini, mancanza di equilibrio.
  • Difficoltà respiratorie.
  • Freddo alle estremità.
  • Pelle pallida.
  • Fatica.
  • Memoria debole.

Questi sintomi di solito passano inosservati. Ma ricordate che è sempre importante prestare attenzione ai segnali che il vostro corpo manifesta, al fine di prevenire l’anemia e curarla in tempo.

Meno ferro, più anemia

L’anemia da carenza di ferro (o “sideropenica”) è quella più comune. Il corpo umano ha bisogno di questo nutriente per produrre globuli rossi ed emoglobina. Quest’ultima contiene l’ossigeno.

Questo è il motivo per cui è importante che la dieta includa alimenti ricchi di ferro, così come acido folico, vitamina B12 e proteine. Questi nutrienti possono anche essere ottenuti da integratori alimentari.

Leggete anche: Aumentare i livelli di ferro nel sangue

Ragioni che possono portare ad avere bassi livelli di ferro

  • Cattiva alimentazione. Dovete seguire una dieta sana ed equilibrata che assicuri il corretto fabbisogno di ferro nell’organismo.
  • Sanguinamento o perdita di sangue. È più comune nelle donne, per via delle mestruazioni o emorragie durante il parto. Possono però presentarsi lesioni e perdite anche nel tratto digestivo.
  • Problemi nell’assorbimento di ferro. Di solito, ha cause di tipo genetico.

Alimenti ricchi di ferro che dovete conoscere

  • Carni rosse, pollame, pesce e frutti di mare
  • Lenticchie
  • Tofu
  • Fagioli
  • Piselli
  • Verdure a foglia verde
  • Frutta secca
  • Cereali.

8 ricette casalinghe contro l’anemia

Ci sono rimedi da preparare a casa che sono infallibili per prevenire l’anemia e combatterla:

  • Lenticchie e cipolla. Una combinazione ideale, perché entrambi sono cibi ricchi di ferro. Inoltre, la cipolla contiene vitamina C, necessaria per assorbire il ferro di origine vegetale.
  • Zuppa di aglio. Questo bulbo può essere comprato in qualsiasi negozio o supermercato ed è un’ottima fonte di ferro. Per prepararlo, rosolate l’aglio con la cipolla e la paprica, aggiungete acqua e portare ad ebollizione a fuoco medio. Bevete il brodo due volte al giorno.
  • Zucca. Contiene alti valori di ferro, oltre a vitamina C, potassio, magnesio e molte fibre.
  • Succo vegetale con spinaci, carote, crescione, rapa e ravanelli. Bevetelo due volte al giorno e vi assicuriamo che la quantità di globuli rossi aumenterà.
  • Uovo, limone e melassa. In un frullatore versate il tuorlo di un uovo, il succo di un limone e un cucchiaio di melassa di canna. Bevetelo una volta al giorno, tre volte alla settimana.
  • Sedano. Tagliate il gambo in due pezzi, aggiungendo una tazza di latte caldo. Lasciate riposare la preparazione per 5 o 10 minuti e bevetelo una volta al giorno.
  • Frullato di pera e albicocca. Lavate la pera e togliete i semi. Mettete i pezzi di pera e i pezzi di albicocca o pesca in un frullatore e poi aggiungete il latte. Mescolate bene e bevete questo frullato una volta al giorno, per 10 giorni.
  • Mela con melissa. In un litro di acqua bollente, aggiungete una o due mele tagliate a fettine e una manciata di foglie di melissa. Lasciate riposare la preparazione per 10 minuti e aggiungete poi il succo di un limone. Addolcite con cannella e miele. Bevetelo una volta al giorno, per un mese.

Scoprite: Gli alimenti che più innalzano i livelli di ferro nel sangue

Come prevenire l’anemia

Provetta di sangue anemico
Consumare cibi ricchi di ferro è fondamentale per prevenire e trattare l’anemia

Tenete presente che dovrete integrare, nella dieta, altri alimenti ricchi di vitamina C per facilitare l’assorbimento del ferro, come ad esempio: cavolini di Bruxelles, broccoli, cavolfiore, mirtilli, frutti rossi (fragole), melone e succo di ananas. L’obiettivo è prevenire l’anemia usando solamente dei prodotti naturali.

Avere una buona qualità della vita dipende solo da voi e, se soffrite di anemia, dovreste affrontarla in tempo per evitare che finisca con l’influenzare la vostra routine giornaliera. Come avete visto, bastano pochi ingredienti per preparare dei cibi adatti a riequilibrare questo spiacevole disturbo.

In ogni caso, se avete qualsiasi dubbio, non esitate a consultare il vostro medico. Saprà come orientarvi nel modo migliore.

  • MedlinePlus. (n.d.). Hemoglobina: MedlinePlus enciclopedia médica. Retrieved January 14, 2019, from https://medlineplus.gov/spanish/ency/article/003645.htm
  • Cardero Reyes, Y., Sarmiento González, R., & Selva Capdesuñer, A. (2009). Importancia del consumo de hierro y vitamina C para la prevención de anemia ferropénica.
  • Blesa Baviera, L. C. (2016). Anemia ferropénica. Pediatria Integral. https://doi.org/10.1157/13090266
  • Vilaplana, M. (2015). El metabolismo del hierro y la anemia ferropénica. In OFFARM. https://doi.org/10.1002/mana.200410480