Tagliare i capelli in base alle fasi lunari

· 5 settembre 2016

Quante volte ci sarà capitato di sentir dire da qualcuno che si sarebbe tagliato i capelli in un giorno ben determinato perché coincideva con il quarto crescente della luna o, al contrario, che avrebbe rimandato il suo appuntamento con il parrucchiere perché non coincideva con la luna piena?

Questo si deve al fatto che le fasi lunari, (non solo secondo una credenza popolare, ma anche secondo ricerche scientifiche) hanno un grande influsso sulla crescita dei capelli, così come delle piante, delle maree e molto altro.

Mito o verità

Non vi è dubbio che attorno alla luna e alle sue fasi vi siano molte storie. Le credenze popolari indicano che per ogni fase lunare ci sono attività che è opportuno compiere e altre, invece, che sarebbe meglio evitare. La verità è che senza luna, molte delle cose che vediamo ogni giorno, non esisterebbero. Com’è possibile?

È semplice: la luna è il satellite naturale del nostro pianeta e il magnetismo che esercita sulla Terra influisce non solo sugli stati d’animo, ma anche sulla gravità delle malattie, sulla crescita di unghie e capelli, sul comportamento degli animali e molto altro ancora…

La luna e le sue fasi regolano e controllano molti aspetti della nostra vita quotidiana e anche se, riguardo a certi aspetti, questo influsso non può essere avvallato da studi scientifici, è pur vero che esiste un calendario per la semina e per la cura dell’orto in cui viene specificato in quale giorno è opportuno piantare ogni specie di pianta a seconda delle varie fasi lunari e dell’uso che si farà di ciò che si semina (se ne verranno consumate le foglie, i bulbi o i frutti).

donna-coltiva fasi lunari

Sappiamo con certezza che la luna, in un anno, compie tredici giri completi intorno alla terra, dando luogo ad altrettanti mesi lunari, dette anche lunazioni. Ognuna di esse dura circa ventinove giorni ed è divisa in quattro fasi, le quali influiscono sulla vitalità, sull’energia, sulla capacità di concentrazione, sulla sensibilità, sullo stato d’animo, sull’umore, sui dolori, ecc…

Ogni fase, infatti, agisce sulla terra con diverse vibrazioni. Il fenomeno in cui questo influsso è più visibile è senza dubbio il ciclo delle maree, dal momento che il satellite del nostro pianeta attrae verso di sé  l’acqua a seconda della fase in cui si trova. Quando la luna è in fase calante o crescente, le maree sono di minor ampiezza e vengono chiamate morte o di quadratura; durante la fase di luna piena o luna nuova, invece, assistiamo a maree di maggior portata, chiamate maree vive o sizigiale. Le maree più intense hanno luogo durante la fase di luna nuova, poiché il satellite si trova in allineamento con il sole e i loro effetti si sommano, così come, di conseguenza, anche il loro influsso sulle acque.

Il rapporto che esiste tra salute e bellezza e le fasi lunari è sempre stato -e continua ad essere- oggetto di molti studi. L’evidenza dei fatti, ad esempio, dimostra che se ci depiliamo nella fase di luna calante, la ricrescita dei peli sarà molto più lenta e debole. Nella fase di luna crescente, al contrario, ci sono più possibilità di soffrire di emorragie, ragion per cui il ciclo mestruale risulta più intenso e doloroso del solito e non è consigliabile sottoporsi, durante questa fase, a nessun intervento chirurgico né a estrazioni dentarie: è meglio aspettare la fase di luna calante.

igiene-dentale fasi lunari

Tagliarsi i capelli in base alle fasi lunari

  • Luna nuova (o fase di novilunio): in questa fase la luna non è visibile poiché si trova tra il sole e la terra. Sarebbe possibile osservare la luna soltanto durante un’eclissi totale di sole. Questa fase è considerata dannosa per la fibra del capello e, dunque, si sconsiglia di realizzare qualsiasi tipo di taglio, poiché indebolirebbe le fibre capillari e ne causerebbe una maggior caduta.
  • Primo quarto: la luna sorge all’orizzonte, da est, a mezzogiorno, raggiunge lo zenit alle sei del pomeriggio e tramonta a mezzanotte. La parte illuminata ha la forma di un semicerchio. Se vogliamo che i nostri capelli crescano più in fretta e più forti, allora dovremo tagliarli in questa fase. È un ottimo momento anche per tagliare le punte secche o le doppie punte per migliorare la struttura generale del capello. Si consiglia di tagliare i capelli tra mezzogiorno e le sei di pomeriggio quando si assiste ad un aumento progressivo dell’attrazione lunare.
luna piena- fasi lunari

  • Luna piena (o fase di plenilunio): in questa fase la totalità della superficie lunare è illuminata ed il cerchio completo è ben visibile. La luna sorge alle sei di pomeriggio, raggiunge lo zenit a mezzanotte e tramonta alle sei del mattino successivo. Segna la metà esatta del mese lunare o lunazione che dura 14 giorni, 18 ore, 21 minuti e 36 secondi. Se i nostri capelli sono molto rovinati, secchi, spenti e opachi, questo è il momento migliore per fare un taglio radicale: approfittando della fase di plenilunio, infatti, la nostra chioma crescerà più abbondante, sana, lucente e forte. Il taglio andrebbe fatto tra le sei del mattino e mezzogiorno, preferibilmente un giorno prima della luna piena o il giorno stesso in cui ha inizio questa fase.
  • Ultimo quarto: così come nel caso del primo quarto, è illuminata e visibile solo metà della luna, con la differenza che questa volta il semicerchio illuminato è l’opposto del primo quarto. La luna sorge a mezzanotte, raggiunge lo zenit alle sei del mattino e tramonta a mezzogiorno. È questo il periodo in cui è possibile osservare il satellite anche durante il giorno. Se la nostra è una capigliatura molto folta e troppo voluminosa, l’ultimo quarto rappresenta il momento ideale per tagliarci i capelli. In questo modo, la nostra chioma crescerà più lentamente e riusciremo a mantenere il nostro look più a lungo. Il taglio andrebbe eseguito tra le sei del mattino e mezzogiorno, quando diminuisce l’attrazione lunare.
luna calante fasi lunari

Per conoscere con certezza quali sono le fasi lunari di ogni mese, è opportuno guardare un calendario lunare.

Immagini per gentile concessione di NASA Goddard Space Flicht, Janet Ramsden.

Guarda anche