Tingere i vestiti a casa: nuova vita ai nostri capi!

Tingere i vestiti non serve solo a ravvivare i colori, aiuta anche a rinforzare i tessuti ed eliminare i pelucchi. Ecco come ottenere i migliori risultati.
Tingere i vestiti a casa: nuova vita ai nostri capi!

Ultimo aggiornamento: 15 settembre, 2021

Un indumento può avere una seconda possibilità, soprattutto se appartiene alla lista dei capi preferiti. Tingere i vestiti a casa dà la possibilità di recuperare i capi che pensavate di non poter più indossare.

Allo stesso modo, la colorazione può offrire specifici vantaggi, poiché oltre a salvare i vestiti e recuperare il colore, elimina i pelucchi e rafforza i tessuti. State pensando di tingere un capo? La prima cosa da sapere è che, anche se è semplice, occorre prestare attenzione.

Tingere i vestiti a casa: cosa c’è da sapere?

Tutto dipende se si usa una tintura naturale o una tintura di fabbrica. Queste ultime hanno un metodo di colorazione leggermente più facile delle prime, tuttavia, tenete presente che i coloranti naturali sono ecologici e in genere danno meno allergia.

I coloranti naturali sono ottimi su tessuti come il lino, la seta, il cotone e la lana, ma di solito non funzionano bene su rayon, lycra e fibre sintetiche. In effetti, i coloranti che si trovano sul mercato non sono così efficaci neanche su questi, anche se si ottiene un risultato migliore. Se vi state chiedendo come tingere i vestiti con una tintura naturale, seguite questi passaggi:

  • Versate in un pentolone un cucchiaio di sale scarso per ogni litro d’acqua, aggiungete il colorante e portate a ebollizione.
  • Appena la soluzione comincia a bollire, abbassate la fiamma e, quando l’acqua avrà assunto il colore desiderato, spegnete e aspettate che raffreddi.
  • Filtrate con un setaccio per rimuovere ogni residuo. Riportate la soluzione a ebollizione, quindi spegnete.
  • Immergete l’indumento, indossate i guanti e rimuovetelo un po’. Quindi lasciatelo per il tempo necessario nell’acqua con il colorante.
  • Strizzate e mettete il capo ad asciugare.

L’indumento può cedere il colore durante il lavaggio, quindi consigliamo di separarlo dagli altri capi. Se comprate un colorante al supermercato, seguite le istruzioni per l’uso.

Tintura di abiti e accessori.
Potete scegliere un colore che vi piace e abbinare capi di colore diverso.

Consigli per tingere i vestiti a casa

Ci sono alcuni accorgimenti da tenere a mente quando si tingono i vestiti, ma il segreto è sapersi organizzare.

1. Preparare il materiale occorrente

Prima di iniziare a tingere i vestiti è bene approntare alcuni materiali, come la bacinella in cui preparerete la miscela, giornali, guanti e una paletta. Assicuratevi che la bacinella sia abbastanza grande da immergere completamente l’indumento.

2. Lasciare in ammollo più a lungo per una ottenere una tonalità più forte

Tenete presente che più a lungo l’indumento resta nell’acqua, più il colore si accentua; detto questo, tutto quello che dovete fare è immergere l’indumento nel liquido per circa un’ora. Si può ottenere un colore più forte anche aggiungendo più colorante alla preparazione.

3. Fare attenzione al tipo di tessuto

Non tutti i tessuti danno lo stesso risultato quando vengono tinti. Bisogna considerare che le camicie di cotone, lana, seta o lino sono perfette per la tintura, poiché il colore finale resta omogeneo e si raggiunge la tonalità desiderata.

Tuttavia, gli indumenti in fibra sintetica o i tessuti che si usano per i costumi da bagno tendono a dare risultati peggiori. Questo tipo di capo, è forse meglio portarlo in tintoria.

4. Non versare la polvere direttamente sul tessuto

Si potrebbe pensare che versando la polvere direttamente sul vestito e poi aggiungendo l’acqua, la colorazione andrà altrettanto bene. Attenzione, non otterrete lo stesso risultato.

Potrebbero, infatti, restare macchie irregolari di colore. Quindi: preparate prima la miscela e poi immergete il tessuto. Ricordate, inoltre, che dopo la tintura, i primi lavaggi del capo devono essere eseguiti separatamente, poiché è possibile che ceda un po’ il colore.

Abiti da lavare separati per colore.
Separate i vestiti tinti da quelli bianchi durante il lavaggio, per evitare che cedano il colore e rovinino i capi.

Tingere i vestiti: una seconda possibilità per i vecchi capi

Rinnovare un indumento usato non significa solo rientrare in quella camicia o in quei pantaloni che amiamo, ma anche dare una mano all’ambiente. Un modo ecologico per farlo è usare coloranti naturali.

È facile tingere i vestiti, ma assicuratevi che il colore risulti uniforme. Per fare questo, usate una paletta e mescolate ogni tanto. Inoltre, ricordate che il colorante può macchiare i contenitori e la paletta.

Potrebbe interessarti ...
Rinnovare i vestiti vecchi in 4 mosse
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Rinnovare i vestiti vecchi in 4 mosse

Avete dei vestiti vecchi di cui vorreste sbarazzarvi? Prima di farlo, vi consigliamo di provare a dare nuova vita a questi capi. Seguite i nostri c...