Vincere le proprie paure e avverare i propri sogni

Le paure spesso ci bloccano e ci impediscono di avverare i nostri sogni. Ecco perché è importante sapere come affrontarle e sconfiggerle.
Vincere le proprie paure e avverare i propri sogni

Ultimo aggiornamento: 15 aprile, 2021

Imparare a vincere le proprie paure è essenziale per avverare i propri sogni e raggiungere luoghi mai immaginati. Quante volte abbiamo desiderato andare in un posto e conoscere una cultura diversa, accettare un nuovo lavoro, intraprendere una nuova relazione o esplorare cose nuove, ma non l’abbiamo fatto per paura di quello che sarebbe potuto accedere?

La paura è un’emozione che innesca sensazioni spiacevoli quando percepiamo una minaccia o pensiamo di essere di fronte a un pericolo. Si potrebbe dire che questa emozione ha accompagnato l’essere umano fin dall’antichità e gli ha permesso di sopravvivere. Tuttavia, molte delle nostre paure odierne non sono giustificate.

La paura, come dimostrano le ricerche al riguardo, è un’emozione che viene condivisa anche con il resto del regno animale, che assume un comportamento di fuga, attacco o evitamento quando riconosce un pericolo.

Attualmente molte persone percepiscono il pericolo in ogni angolo, ma il problema è che la paura può disattivare o ridurre la capacità di resistere in determinate circostanze e può anche paralizzare, come concludono esperti come Fina Antón, ricercatrice dell’Università di Murcia, Spagna.

Pertanto, vale la pena di chiedersi: cosa possiamo fare per vincere le paure, dato che si tratta di un’emozione universale? In questo articolo diamo alcuni consigli.

Tipi di paura

Possiamo avere paura di molte cose. La ricerca condotta da un gruppo di ricercatori dell’Università Autonoma del Messico spiega che le paure sono universali.

Sono presenti nei bambini, negli adolescenti e negli adulti, tutte in modi diversi. Tra le paure più comuni nei bambini vi sono:

  • Paura degli animali.
  • Buio.
  • Esseri immaginari.
  • Film horror.
  • Solitudine.
  • Figure autoritarie.
  • Compiti scolastici.
Bambino che ha paura.
Le paure compaiono durante l’infanzia e si estendono fino all’età adulta. Tuttavia, le ragioni cambiano con l’età.

In età adolescenziale, invece, le paure possono essere:

  • Buio.
  • Esseri immaginari.
  • Animali.
  • Pagliacci.
  • Morte della famiglia.
  • Mancato superamento degli esami.
  • Solitudine.
  • Paura delle carenze.
  • La presenza di estranei e altro

Le paure tipiche degli adulti sono:

  • Le malattie.
  • Futuro dei figli.
  • Morte dei parenti.
  • Disoccupazione.
  • Instabilità economica.
  • Incidenti.
  • Essere presi in giro.
  • Pericoli per la strada.
  • Abbandono da parte della famiglia, tra gli altri.

Consigli per vincere le proprie paure

Molti di noi hanno pensieri quali :

  • “Mi piacerebbe vedere questo posto fantastico, ma potrebbe succedermi qualcosa, è meglio andare in un posto più sicuro”.
  • “Vorrei comporre una canzone, ma la gente penserà che è orribile”.
  • “Vorrei dipingere, ma a nessuno piacerà quello che faccio”.

Queste paure sono spesso infondate e finiscono solo per limitarci e impedirci di raggiungere i nostri obiettivi. Come evitarlo?

Seguire questi punti per vincere le proprie paure

  • Esplorare i pensieri. Abbiate il coraggio di ritrovare voi stessi. Affrontate la paura, datele un nome e chiedetevi da cosa state cercando di proteggervi.
  • Immaginare cosa si cela dietro la porta della paura. Se quella paura non ci fosse, quali cose meravigliose accadrebbero o cosa potreste ottenere?
  • Smettere di pensare agli altri. Che ci crediate o no, forse a nessuno interessa quello che fate della vostra vita. Ricordate che la realtà è complessa e il mondo è vasto, quindi tutti sono impegnati e forse nessuno è concentrato su quello che state facendo per raggiungere i vostri obiettivi.
  • Prepararsi. Se ritenete che vi manchino gli strumenti per iniziare una nuova attività o lanciare un’idea, seguite dei corsi e iniziate a costruire il vostro profilo professionale.
Donna felice.
Per vincere le paure è importante uscire dalla zona di comfort e provare quello che tanto vogliamo.
  • Non provarci è un fallimento. Tenete presente che è il primo fallimento. Se non provate nemmeno ad avverare i vostri sogni, allora avrete già fallito. Al contrario, se prendete l’iniziativa, non vi rimarrà mai il dubbio “Cosa sarebbe successo se…”.
  • Identificare la minaccia. Cercate di capire se è reale o no. Forse ciò che temete non ha nemmeno un posto nel mondo, ma è solo un’idea che vi siete costruiti nella mente.
  • Analizzare cosa offre la zona di comfort. È l’area in cui vi sentite al sicuro, e forse è lì che risiedono le vostre paure. Cosa avete paura di perdere se provate quello che volete?
  • Adottare precise tecniche. Alcune tecniche possono aiutare a rilassarsi e a calmare l’ansia. Con una mente calma, potete pensare in modo più ordinato e razionale.

Per concludere

Fermate la fuga, perché non è quella la soluzione. Quando cerchiamo di scappare, iniziamo solo ad avanzare scuse, ma questo atteggiamento alzare muri che ci impediscono di vincere le paure e conquistare ciò che desideriamo.

Provate a seguire questi suggerimenti e vedrete che tutto migliorerà. Ricordate che le paure che provate potrebbero aprirvi le porte verso una grande opportunità. Affrontarle e sconfiggerle è la migliore via d’uscita a disposizione.

Potreste rivolgervi a uno psicologo e creare un piano d’azione per iniziare a vincere le vostre paure. Non esitate a cercare aiuto.

Potrebbe interessarti ...
Il silenzio come terapia: quali sono i benefici?
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Il silenzio come terapia: quali sono i benefici?

Il silenzio come terapia offre numerosi benefici fisici e mentali, dunque è davvero curativo. Scoprite tutti i dettagli in questo articolo.



  • Bedoya Dorado, C., & García Solarte, M. (2016). Efectos del miedo en los trabajadores y la organización. Estudios Gerenciales. https://doi.org/10.1016/j.estger.2015.10.002
  • Lopez Bravo, M. D. (2012). Repaso a nuestros miedos. Crítica.
  • Los miedos en la pre-adolescencia y adolescencia y su relación con la autoestima: Un análisis por edad y sexo. (2014). Revista de Psicología Clínica Con Niños y Adolescentes.
  • Marina, J. A. (2012). Los miedos infantiles. Pediatria Integral.
  • Monràs, P. (2012). El miedo. Revista de Enfermería (Barcelona, Spain).
  • Valdano, J. (1986). El miedo escénico. Revista de Occidente.
  • Hurtado, F. A. (2015). Antropología del miedo. methaodos. revista de ciencias sociales, 3(2), 262-275.
  • Valdez Medina, J. L., Torres Aristeo, O., Arratia López Fuen, N. I. G., & López Romero, I. (2010). Los tipos de miedo prevalentes por generación y por sexo. Revista Electrónica de Psicología Iztacala, 13(4).