14 consigli per dormire meglio

Vi mettete a letto, spegnete la luce e cercate di addormentavi chiudendo gli occhi e coprendovi bene, ma sembra che il sonno non giunga? Passano le ore ed i nervi aumentano. Non volete guardare l’orologio perché sapete che manca poco al suono della sveglia. Se questa situazione è frequente nella vostra vita, allora non dubitate a leggere questo articolo. Scoprite i consigli e diversi trucchi per prendere più facilmente sonno e dormire meglio. 

Consigli per addormentarsi più in fretta.

Un terzo della nostra vita la passiamo dormendo. Può sembrare molto, ma in realtà è necessario per recuperare le energie (ricaricare le batterie). Se non dormiamo abbastanza, non siamo in grado di lavorare, studiare, essere di buon umore, essere in forma, etc. Se avete problemi a conciliare il sonno, di sicuro saprete che non è il massimo andare in ufficio con occhiaie che arrivano fino al collo. La produttività resterà in secondo piano, così come il vostro giudizio, la vostra memoria e la vostra concentrazione. Questo, inoltre, ha come conseguenza la possibile comparsa di malattie come il diabete, l’obesità e cattivo umore cronico.

Se non siete riusciti a dormire una sola notte, è possibile che siate di mal umore, ma il problema riguarda le persone che non riescono mai a riposare bene. Per evitarlo, cercate di seguire alcuni consigli.


Dormire

Stabilite una routine per dormire

In questo modo il corpo saprà qual è il momento in cui bisogna dormire e quando deve essere sveglio. Riconoscerà quando è il momento di rilassarsi e di eliminare lo stress. Cercate di andare a letto e svegliarvi sempre alla stessa ora (o più o meno la stessa durante il fine settimana). In questo modo l’organismo manterrà un equilibrio.

Tenete un diario

Questo vi aiuterà a liberare gli ormoni dello stress ed eliminare lo stato di allerta o tristezza. Non è necessario che seguiate l’ordine dei vostri pensieri. Potete scrivere quello che vi fa soffrire o che vi preoccupa. In questo modo eviterete di rimanere tutta la notte svegli pensando ad un problema, ad esempio.

Assumente più magnesio

Gli studi dimostrano che il magnesio è necessario per dormire bene e tutta la notte “come un angioletto”. Cercate di assumere alimenti che lo contengano come i semi zucca, la lattuga e gli spinaci.

Bevete una camomilla

camomill

Si tratta di una bevanda calmante e rilassante che riduce l’ansia. Una tazza prima di andare a letto è sufficiente per dormire meglio fino al giorno seguente. Un pugno di camomilla per ¼ litro d’acqua è la misura esatta.

Praticate più attività fisica

Se realizzate sport o qualche attività fisica, il corpo e la mente saranno più stanchi. Non ci saranno scuse per non addormentarvi. Vi sono anche altri vantaggi: perdere peso, ridurre lo stress, liberare tensioni, tonificare i muscoli, migliorare la capacità polmonare e cardiaca, ridurre il colesterolo, etc.

Smettete di lavorare quando tramonta il sole

Per quanto possibile, cercate di non lavorare dopo il tramonto. In questo modo il corpo saprà che è sera ed è arrivato il momento di riposare e dormire, non di continuare ad essere attivo. Approfittate di queste ore per fare sport, per leggere, per giocare con i bambini, etc.

Fate un riposino

Al contrario di quello che pensa molta gente, riposare durante il giorno (dopo il pranzo) fino a 30 minuti assicura un riposo migliore durante la notte. Non dormite più di mezz’ora, perché dopo questo periodo di tempo, correrete il rischio di cadere nelle fasi più profonde del sonno, avere mal di testa una volta svegli e voler solo tornare a dormire. Il pomeriggio diventerà molto lungo.

Dormite sette ore di seguito ogni notte

La quantità di ore necessarie affinché una persona recuperi le forze vanno dalle 6 alle 8, ma tutto dipende dalle proprie attività e necessità. Se non dormite a sufficienza, il corpo aumenterà la produzione di cortisolo, per cui sarete più stressati. Soffrirete anche di resistenza all’insulina e avrete più possibilità di soffrire di diabete.

Dormire-bene-500x325

La camera da letto solo per dormire

Riservate la camera da letto solo a due attività: dormire e avere rapporti sessuali. Tutto il resto, svolgetelo negli ambienti corrispondenti. Mangiate in sala da pranzo o in cucina, guardate la televisione in salotto, lavorate nello studio, etc.

Create un ambiente rilassante

Rendete la vostra camera da letto un ambiente sano. Questo vuol dire un buon materasso, tende scure in modo che non filtri la luce del sole, una vernice delicata sulle pareti, un buon riscaldamento o aria condizionata, riducete i rumori, condividete il letto solo con chi non ha spesso incubi (oppure comprate un letto più grande), indossate indumenti comodi.

Preferite una stanza fredda ad una calda

Se siete troppo coperti oppure il riscaldamento è al massimo, non solo sarà più difficile alzarsi dal letto la mattina, ma le temperature elevate, inoltre, inducono al sonno intermittente. Il corpo traspirerà più del normale ed inizierà a disidratarsi.

Dormire2

Compensate il sonno perso

Se avete fatto tardi il sabato oppure siete rimasti svegli fino alle due del mattino a studiare, il giorno seguente recuperate le ore di sonno perso. Il conteggio, in questo modo, sarà in positivo e non in negativo.

Evitate alcuni alimenti prima di andare a letto

Tutto quello che contenga sostanze eccitanti, come la caffeina, le bevande a base di cola ed i grassi, non è indicato prima di andare a letto. In realtà, non si consiglia di bere caffè dopo le 18:00.

Non andate a letto con fame

Allo stesso modo non dovete essere troppo sazi; entrambe le condizioni saranno controproducenti. La cosa migliore è cenare la quantità necessaria per non avere ancora fame e non svegliarsi con l’ansia di mangiare la prima cosa che vi capita.