4 oli per riparare i capelli danneggiati

6 novembre 2014
Il potere rigenerante dell'olio d'oliva ci aiuta a far crescere i capelli sani e forti. Inoltre, gli idrata in profondità e ne riduce l'increspamento.

Non è un segreto: tutte le donne, e anche molti uomini, si preoccupano della salute e della caduta dei capelli, causato dall’inquinamento, dagli agenti chimici, dalla piastra, dal phon, dalle tinte, dalle acconciature, ecc. Questi fattori portano i capelli a perdere lucentezza, vitalità e bellezza, tanto da diventare non solo un problema estetico, ma anche di salute. Per trovare una soluzione, abbiamo deciso di condividere con voi alcuni consigli che permettano ai vostri capelli di recuperare la loro vitalità.

Oli per riparare i capelli danneggiati

Tra i principali oli per la cura dei capelli, potete trovare:

  • l’olio di argan
  • l’olio di cocco
  • l’olio d’oliva
  • l’olio di mandorle

Questi oli sono i migliori alleati per ridare lucentezza e vitalità ai capelli, oltre ad aiutarli a riparare le doppie punte. Scopriteli nel dettaglio a continuazione!

Olio di argan

È uno degli oli con più proprietà e benefici tra quelli conosciuti, tanto che viene soprannominato “l’oro liquido del Marocco”. Possiede livelli altissimi di vitamina E e di acidi grassi, come l’Omega 3, 6 e 9, molto utile per prendersi cura della bellezza dei capelli.

Modo d’uso

  • Versatene qualche goccia sul palmo della mano e applicatelo generosamente sulle punte rovinate: vi aiuterà a richiudere le doppie punte e a dare loro flessibilità e forza.
  • Applicatelo direttamente sulla radice e lasciatelo agire per 25 minuti. Poi sciacquate come d’abitudine: vi aiuterà a riparare e ringiovanire i capelli.

Olio di cocco

Coconut oil for alternative therapy

Per dare lucentezza e salute ai capelli bastano alcune gocce di olio di cocco, visto che aiutano a evitare la secchezza e a combattere la comparsa della forfora. Tuttavia, la varietà migliore è quella dell’olio di cocco vergine scientificamente testato, visto che riesce a nutrire e rinforzare dalle radici fino alle punte.

Modo d’uso

Versate qualche cucchiaiata di olio in un recipiente e poi aggiungete abbondante acqua calda. Applicate uniformemente sul cuoio capelluto e lasciate agire per 20 minuti, indossando una cuffia da doccia. Sciacquate come d’abitudine, utilizzando shampoo e balsamo.

Olio d’oliva

È uno degli oli più utilizzati come cosmetico naturale, grazie al suo alto contenuto di vitamina E, che permette ai capelli di crescere forti e sani. Ha anche proprietà rigeneranti che aiutano la crescita dei capelli e li rendono più belli: riduce i capelli crespi e aiuta a potenziare e tonificare i capelli disidratati.

Modo d’uso

  • Massaggiare i capelli con dell’olio di oliva extravergine dalla radice fino alle punte; poi avvolgerli in un asciugamano caldo per 5 minuti. Lavare normalmente e ripetere il procedimento ogni 15 giorni. È l’ideale per i capelli tinti e che sono esposti continuamente alla piastra e al phon.
  • Utilizzate quattro cucchiai di olio d’oliva mischiati con un uovo sbattuto. Applicate su tutti i capelli e lasciate agire per quindici minuti, poi lavate con acqua tiepida. Realizzate il trattamento una volta alla settimana per ottenere una completa rivitalizzazione.
  • Maschera capillare rigenerante. Mischiate tre cucchiai di olio d’oliva con del miele. Lasciate fermentare per 24 ore, applicate sui capelli umidi e puliti e lasciate agire per 15 minuti. Lavate di nuovo con acqua in abbondanza.

Olio di mandorle

olio-di-mandorle

Quest’olio cura i capelli danneggiati e diminuisce il loro volume. Per questo l’ideale è cercare maschere, shampoo e trattamenti che lo contengano, visto che non è raccomandabile applicarlo direttamente sul cuoio capelluto, già che potrebbe lasciarlo sporco.

Modo d’uso

Usate un olio di mandorle dolce, ma solo sulle punte, realizzando un massaggio che lo faccia penetrare in profondità. Inumidite un asciugamano con dell’acqua il più calda possibile e mettetelo sulla testa per 5 minuti. Poi lavate i cappelli due volte, o fino a eliminare qualsiasi traccia di olio.

Guarda anche