5 alimenti curativi che possono salvarvi la vita

· 16 giugno 2014
I flavonoidi del cioccolato fondente migliorano il flusso sanguigno e impediscono la formazione dei coaguli del sangue, diminuendo il rischio d'infarto.

Sapete che esistono certi alimenti che, grazie alle loro proprietà medicinali, possono aiutarvi a migliorare la vostra vita? Si tratta di alimenti curativi che possiamo utilizzare quotidianamente e che hanno eccellenti benefici per la salute, anche se molto spesso non ne siamo al corrente.

1. Aglio: la migliore opzione

L’aglio è uno dei vegetali con il maggior numero di proprietà medicinali e curative, dimostrate da vari esperimenti.

Ha un effetto purificatore, disinfettante e germicida; inoltre, interviene in modo efficace nella cura di alterazioni del sangue. L’aglio può essere utilizzato esternamente o internamente sia da persone con problemi di salute che da persone sane, senza mai essere controproducente.

È comunemente utilizzato per:

  • Diabete
  • Diarree o coliche intestinali
  • Stimolare l’appetito e aiutare la digestione
  • Combattere le malattie del fegato
  • Combattere le malattie delle vie respiratorie
  • Malattie infettive (difterite, influenza, tifo, febbre tifoidea)
  • Eliminare i parassiti

Come assumerlo?

Il trattamento a base di aglio consiste nell’assumerlo a digiuno ogni giorno. Se volete dei risultati ancora migliori, prendetelo a digiuno la mattina, a mezzogiorno e la sera. Sarà molto efficace.

2. Avena

avena

L’avena è un carboidrato generalmente conosciuto come un cereale simile al grano. Per questo motivo molti credono che assumerla causi un aumento di peso, ma non è così. Al contrario, l’avena contribuisce in molti modi al buon funzionamento del nostro organismo.

Oltre a proporzionare delle fibre, aiuta il sistema digerente a processare meglio gli alimenti, riduce i livelli di colesterolo e stabilizza i livelli di zucchero nel sangue.

Come assumerla?

Potete consumare l’avena come desiderate (preferibilmente in fiocchi), decidendo se la preferite da sola, con del latte o con altri ingredienti. È bene prendere una tazza di avena ogni giorno.

3. Frutta secca

frutta secca

La frutta secca o disidratata è un integratore ideale dei nostri pasti e per le nostre attività quotidiane.

Vi sarà capitato durante il giorno di avere voglia di mangiare una caramella o un dolcetto per il semplice gusto di togliervi uno sfizio. Tuttavia, consumare dolci non proporziona elementi di qualità al vostro organismo, poiché questi non contengono né vitamine né minerali, ma apportano semplicemente calorie. Per questo motivo possono avere delle ripercussioni molto negative e persino causare il diabete.

Vi raccomandiamo, quindi, di sostituire le caramelle con della frutta secca che, oltre ad avere un ottimo gusto, è salutare, contiene poco zucchero, è ricca di minerali e fibre e rimette in ordine al nostro organismo, poiché contiene una buona quantità di potassio.

4. Cioccolato

cioccolato

Non c’è niente di meglio che gustarsi un pezzettino di cioccolato per spezzare la giornata ma, a quanto pare, il cioccolato non ci dà soltanto piacere. Secondo diversi studi, infatti, può proteggerci contro i coaguli del sangue e ridurre il rischio di contrarre delle malattie cardiache e, quindi, di soffrire di un attacco di cuore.

È preferibile consumare del cioccolato fondente e biologico, visto che si trova allo stato più puro e senza zuccheri aggiunti né latte.

5. Pomodoro

pomodoro

I pomodori hanno una caratteristica particolare: sono l’ideale per schiarire la pelle. Ma, oltre a questo, sono state scoperte molte altre proprietà date dal pomodoro, che annullano tutti i pregiudizi che un tempo c’erano sul suo consumo.

Il pomodoro agisce direttamente sul sangue grazie al suo alto contenuto di vitamina K, che aiuta a prevenire le emorragie. Inoltre, ha una funzione depuratrice del sangue e, grazie alla capacità di attivare i fermenti digestivi, assicura al nostro organismo un metabolismo migliore.

Il pomodoro agisce anche come lassativo ed è molto benefico per combattere l’obesità e i problemi al fegato.

Come assumerlo?

Consumate preferibilmente pomodori allo stato naturale (crudi), cercando di includerli nei vostri pasti.

Guarda anche