5 rischi della dipendenza emotiva nella coppia

· 15 marzo 2015

Vi è mai capitato di provare una dipendenza emotiva smisurata? Qualcuno è stato molto dipendente da voi e vi ha lasciato a malapena il vostro spazio personale o viceversa? Si tratta di un fenomeno molto comune che vale la pena di prendere in considerazione, per la vostra salute emotiva e per il vostro equilibrio.

I rischi della dipendenza emotiva

Amare una persona richiede reciprocità, preoccupazione e compromesso. Sappiamo che è inevitabile dipendere dalla persona che si ama, è comprensibile e logico. Quando qualcuno fa parte della nostra vita in modo così intimo e speciale, è comune preoccuparsi di tutto quello che fa, che esprime e che pensa.

Nonostante questo, è necessario mantenere un equilibrio per il bene della nostra salute emotiva e della nostra integrità. C’è chi dà tutto all’altro fino al punto di rimanere vuoto, di trasformarsi in una specie di piccolo satellite che ruota attorno a un pianeta senza mai cambiare orbita, e senza mai ricevere un riconoscimento. Bisogna fare attenzione. Vi offriamo cinque esempi del perché non bisognerebbe ignorare la dipendenza emotiva.

1. Anteporre i desideri dell’altra persona ai propri

Attenzione nel farlo. È molto comune intraprendere una tipica relazione tossica senza nemmeno rendersene conto, una relazione in cui si mettono i desideri e i capricci dell’altra persona al primo posto, anche al di sopra dei propri. Il problema è che lo si fa di propria spontanea volontà e con amore, perché è quello che si sente di fare, e perché in un certo modo si sta solo cercando la felicità della persona che si ama.

Tuttavia, arriva un giorno in cui compare la frustrazione perché ci si rende conto che non si viene considerati, che non ci viene riconosciuto nulla e che quello che è successo fino a quel momento è che la persona si è approfittata delle nostre emozioni manipolandoci come marionette.

2. La felicità dipende solo dalla persona che si ama

Il proprio partner è il sole e la luna, è il centro di quell’universo in cui noi passiamo quasi in secondo piano. Questa persona arriva ad essere più importante della famiglia, del lavoro o delle aspirazioni. Si mette da parte l’autostima per concentrarsi solo sulla persona amata. È giusto? Assolutamente no. È comprensibile? Certo, perché è proprio qui che si nasconde il rischio della dipendenza emotiva, di dimenticarsi di sé stessi per concentrarsi sull’altra persona. Arriverà un giorno in cui ci si renderà conto che si è ecceduto, che ci si sentirà vuoti e con l’autostima danneggiata.

dipendenza nella coppia

3. Si fa fatica a dire no

Dire no significa negare. E negare è qualcosa di inconcepibile quando si è innamorati. Come si può negare qualcosa alla persona che si ama? Come scegliere diversamente da quello che dice il proprio partner? Si ha paura a contrariare, disturbare o inquietare la persona amata, e per questo molta gente mette da parte l’assertività necessaria, ossia il difendere ed esprimere quello che si sente, che si crede o di cui si ha bisogno.

4. Se il partner non ci ama, non siamo nulla

Vi può sembrare esagerato, ma ci sono molte persone che arrivano a questo estremo. Se non ricevono dimostrazioni d’affetto quotidianamente, se non si sentono amate o, ancor di più, se non hanno un partner, si vedono come le persone più sfortunate al mondo. È un profilo di personalità che non concepisce il fatto di vivere senza un compagno, per esempio. Queste persone hanno bisogno di essere amate per sentirsi bene con sé stesse e per valorizzarsi. Se non si sentono confermate da una persona al proprio lato, soffrono di una grande infelicità.

5. Il rischio di iniziare a tenere tutto sotto controllo

La dipendenza emotiva è un’ossessione, e le ossessioni richiedono controllo, alimentano la sfiducia e la gelosia. Di sicuro vi è capitato qualche volta. Partner che tendono a controllare perché sono estremamente dipendenti da noi, da quello che facciamo, da quello che non facciamo, dal dimostrare di amarli, dal dare loro motivo per non fidarsi e così via. È poco salutare e ci porta a periodi di grande stress e sofferenza emotiva. Bisogna procedere con cautela in questo tipo di relazioni tossiche in cui la dipendenza emotiva può attentare direttamente alla nostra salute, libertà e autostima.

Bisogna amare con intensità, non c’è dubbio, ma sempre con equilibrio e maturità, ricordando che anche voi siete importanti.

Guarda anche