7 cattive abitudini quando si vuole dimagrire

29 novembre 2014

Perdere peso è una sfida che ci obbliga a cambiare le nostre abitudini e che implica una rigida disciplina e molta forza di volontà. Anche se una dieta bilanciata e la scelta di determinati alimenti ci aiutano a dimagrire, è molto importante tenere in considerazione altri aspetti che influiscono molto in questo processo e che devono affiancarsi alla dieta se vogliamo ottenere i risultati sperati.

Se siete tra coloro che passano un sacco di tempo in palestra e seguono una dieta salutare ma non riescono a raggiungere il peso che vorrebbero, probabilmente state commettendo qualche errore e per questo la bilancia non vi dice ciò che desiderereste. A seguire vi presentiamo le 7 peggiori abitudini che potete assumere mentre state cercando di dimagrire: se vi identificate in alcune di loro, è possibile che sia quello il vostro punto debole e che dobbiate iniziare a correggerlo.

1. Bere poca acqua

L’acqua gioca un ruolo molto importante nel nostro organismo, visto che oltre a mantenerci idratati favorisce alcune funzioni come la regolazione del metabolismo, l’eliminazione delle tossine e delle sostanze di scarto di cui il corpo non ha bisogno. Quando non includiamo la quantità di acqua necessaria nella nostra dieta, il corpo sarà meno efficiente nel bruciare le calorie e non favorirà l’eliminazione del grasso per perdere peso. Vi raccomandiamo di includere nella dieta almeno 2 litri d’acqua al giorno.

bere-acqua-di-mattina

2. Non fare colazione

È vero che molte diete raccomandano di consumare alcuni alimenti a digiuno per attivare il metabolismo e favorire il processo di perdita di peso. Tuttavia, alcuni commettono l’errore di saltare la colazione solo perché la mattina hanno consumato un alimento che li aiuta a dimagrire. È invece molto importante fare una buona colazione, visto che questo pasto attiva il metabolismo, dà energie e vi aiuta a iniziare la giornata nel migliore dei modi.

3. Ridurre il numero dei pasti

Riducendo il numero dei pasti nella giornata si commette un grave errore, soprattutto se volete dimagrire. Fare solo due o tre pasti al giorno rallenta il metabolismo e di conseguenze non avrà dei buoni risultati. L’ideale è dividere il cibo in piccole porzioni da consumare in un numero di pasti da 4 a 6, nell’arco della giornata. Ovviamente l’alimentazione deve essere salutare, e bisogna evitare gli zuccheri, l’eccesso di sale e gli alimenti ricchi di grassi saturi.

4. Limitare l’attività fisica

È chiaro che per ottenere dei buoni risultati quando si vuole perdere peso è molto importante abbinare alla dieta dell’attività fisica adeguata che favorisca il metabolismo e l’eliminazione delle sostanze di scarto. Tuttavia, c’è chi pur facendo molto esercizio non riesce a dimagrire, o almeno non come vorrebbe. L’errore spesso risiede nel limitare il tipo di attività fisica, per esempio facendo soltanto attività aerobica (camminare, correre, andare in bicicletta, ecc.). Per ottenere dei buoni risultati è importante combinare gli esercizi aerobici con quelli per potenziare la muscolatura.

attività fisica

5. Mangiare in fretta

Quando non vi prendete il tempo necessario per masticare bene gli alimenti, sentite una sensazione di sazietà minore e quindi vorrete mangiare sempre di più. Questa cattiva abitudine non consente al vostro organismo di digerire bene il cibo e quindi rende più difficile riuscire a dimagrire. Allo stesso modo, è poco raccomandabile mangiare di fronte alla televisione, usare altri dispositivi elettronici come computer o cellulari, mangiare in posizioni scorrette o distrarsi in qualsiasi altro modo.

6. Non riposare bene

Chi non riesce a riposare al meglio tende a soffrire di ansia e di conseguenza a ingrassare più facilmente. Durante le notti insonni la produzione degli ormoni che regolano l’appetito si altera, e per questo poi vorrete mangiare di più. È importante dormire almeno 8 ore a notte, di seguito e senza interruzioni.

dormire

7. Stress

Le situazioni stressanti sono le vostre peggiori nemiche quando volete perdere peso. Questo tipo di situazioni generano ansia e di conseguenza vorrete mangiare più del normale e vi sarà quasi impossibile seguire una dieta salutare. Diversi studi hanno rivelato che i livelli alti di stress aumentano la produzione di cortisolo, il che fa sì che il corpo immagazzini grassi invece di eliminarli. È importante imparare a controllare sia lo stress che l’ansia che lo potrebbero produrre. Se per qualche motivo non potete evitare di attraversare un periodo stressante, l’opzione migliore è calmare l’ansia con un alimento salutare come un frutto o uno yogurt oppure bere una bottiglietta d’acqua.

Guarda anche