7 consigli per disinfettare la vostra stanza

· 30 novembre 2015
Oltre al letto, è importante anche mantenere pulito il resto della stanza affinché la polvere non ci dia fastidio

Anche se non lo notiamo ad occhio nudo, giorno dopo giorno si accumulano acari, polvere e altri allergeni che possono provocare disturbi nel corpo, riducendo la capacità di conciliare il sonno o di dormire senza interruzioni.

Quando tutto ciò invade la nostra stanza, non deve sembrare strano se iniziamo a soffrire di raffreddore, gola secca o di irritazioni agli occhi che per ovvie ragioni ci impediscono di goderci il nostro meritato riposo.

Se a ciò aggiungiamo il calore e l’umidità che sprigioniamo a letto mentre dormiamo, possiamo ben comprendere come tutti i giorni creiamo l’ambiente perfetto per la proliferazione di molti microorganismi.

Per questa ragione, è molto importante pulire e disinfettare tutta la stanza per renderla più sana e appropriata al nostro riposo. Prendete nota dei seguenti consigli.

1. Pulire il letto con frequenza

pulire-il-letto

La maggior parte delle persone ha la buona abitudine di cambiare regolarmente le lenzuola del proprio letto, ma ognuno di noi dovrebbe sapere che ciò non è sufficiente a disinfettarlo.

È importantissimo lavare anche le coperte, il copripiumino e il coprimaterasso, dove si accumulano particelle di sporco e acari.

Leggete anche: Come evitare problemi con gli acari

2. Pulire tutti i giorni

Anche per questione di tempo, in molti non possono pulire ogni angolo della propria stanza tutti i giorni, ma l’ideale sarebbe dedicare almeno qualche minuto per fare una pulizia veloce della camera da letto.

Scuotere le coperte, pulire il pavimento e le finestre, passare l’aspirapolvere sul tappeto può ridurre gli acari che si accumulano di giorno in giorno in questa area della casa. 

3. Disinfettare il materasso

pulire-la-stanza

Una delle parti più contaminate della stanza è proprio il materasso. Anche questo prezioso oggetto in cui facciamo riposare il nostro corpo ogni notte tende ad accumulare una gran quantità di polvere.  

Per disinfettarlo e assicurarci di combattere acari e batteri, basta preparare un semplice prodotto a base di bicarbonato e oli essenziali.

Ingredienti

  • ½ tazza di bicarbonato di sodio (125 gr)
  • 10 gocce di olio essenziale di eucalipto, menta o albero del tè.

Come si usa?

  • Preparate un mix con il bicarbonato e uno degli oli essenziali e poi cospargetelo sul materasso.
  • Lasciate riposare per un’ora e aspirate il prodotto prima di ricollocare il coprimaterasso.

4. Lavare le tende con frequenza

Le tende possono aggiungere un tocco di eleganza alla stanza e sono anche utili per coprire le finestre quando si vuole più intimità o meno luce.

L’inconveniente è che assorbono molta polvere e vengono lavate con poca frequenza. 

È importantissimo invece prestare più attenzione a questo dettaglio e lavare le tende almeno 2 volte al mese. In questo senso, è meglio scegliere tende elaborate con tessuti setosi perché sono più facili da lavare.

Se nella stanza sono presenti persiane o serrande, anche queste dovranno essere pulite con frequenza utilizzando prodotti disinfettanti.

5. Pulire i cuscini

pulire-i-cuscini

Anche per il cuscino bisogna fare lo stesso discorso fatto per il materasso. È lì che riposa la nostra testa e questo lo trasforma in un elemento che assorbe il sudore, le cellule morte e altri tipi di allergeni che possono proliferare con facilità.

Si consiglia di lavare i cuscini almeno 2 volte all’anno e di cambiare le federe ogni 15 giorni. Leggendo con attenzione le etichette, possiamo sapere se richiedono un lavaggio particolare o se si possono mettere in lavatrice.

6. Purificare l’aria con alcune piante

Le piante per interni generano una sensazione di armonia e benessere in casa, ma sono anche ottimi purificatori naturali dell’aria.

Quelle che crescono poco, sono perfette da collocare nei vari spazi della stanza. Ideali sono ad esempio le piante di aloe vera, i cactus e i pothos

Visitate questo articolo: 10 piante che attraggono energia positiva

7. Non fare entrare gli animali

cane-a-letto

Il pelo degli animali sprigiona può scatenare allergie in molte persone. Esso, inoltre, normalmente fa aumentare la presenza di acari e altri parassiti in modo abbastanza evidente.

Non si dovrebbe permettere agli animali di entrare in camera e, per quanto possibile, si dovrebbero pulire regolarmente le zone in cui l’animale riposa.

Semplice no? Non bisogna investire grandi somme di denaro in prodotti per la pulizia e non dovrete nemmeno pulire da cima a fondo la casa tutti i giorni.

Basterà seguire queste semplici regole con frequenza per rendere la vostra stanza perfetta per garantirvi un buon riposo.

Guarda anche