8 cause della carenza di magnesio e come risolverla

· 29 gennaio 2017
Il magnesio è un minerale fondamentale per il nostro organismo. Perciò, dobbiamo assicurarci di aumentare il consumo degli alimenti che lo contengono ed evitare le abitudini che ne determinano una carenza

Il magnesio è un minerale essenziale per la nostra salute, infatti regola il sistema nervoso, il rilassamento e la contrazione dei muscoli e più di 300 reazioni chimiche dell’organismo.

Alcuni esperti suggeriscono che la maggior parte delle malattie ha a che vedere con la carenza di questo nutriente.

Il fatto è che, oltre ad essere una sostanza necessaria per l’equilibrio elettrico dell’organismo, il magnesio è molto difficile da assorbire, dato che i reni ne eliminano una parte significativa.

I problemi di memoria, le difficoltà di apprendimento e i costanti crampi muscolari sono solo alcuni dei segnali di una carenza o mancanza di questo minerale.

Anche se all’inizio può sembrare normale, l’ideale è cercare di identificare la causa della carenza di magnesio e iniziare un trattamento adeguato.

In questo articolo vi spiegheremo 8 motivi per cui si abbassano i livelli di magnesio e vi indicheremo gli alimenti che lo contengono in maggiore quantità.

1. Consumo di alimenti poveri di magnesio

dieta-povera-di-magnesio

Una delle cause più comuni della carenza di magnesio è il basso consumo di alimenti che lo contengono naturalmente.

Le diete non equilibrate e basate su alimenti poco sani rendono difficile l’assorbimento di adeguati livelli di magnesio.

Leggete anche: 7 rimedi naturali per trattare l’acidità di stomaco e il reflusso

2. Problemi intestinali

I disturbi che compromettono la salute dell’intestino e di tutto l’apparato digerente sono un’ulteriore causa della carenza di magnesio.

Dato che il corpo fa fatica a portare a termine i processi digestivi e il corretto assorbimento dei nutrienti, i livelli di magnesio diminuiscono.

3. Consumo di alcol e lassativi

alcol

Le tossine che si accumulano a causa dell’eccessivo consumo di alcol e le alterazioni causate dall’uso di lassativi ostacolano la buona filtrazione del magnesio.

L’alcol altera la funzione dei reni ed è anche responsabile della diminuzione di questo minerale nei tessuti corporei.

4. Insufficienza renale

La carenza di magnesio è uno dei segnali di insufficienza renale. Tuttavia, poche volte questa causa viene individuata tempestivamente, infatti i medici solitamente non valutano i livelli di questo minerale durante la visita.

Tuttavia, una diagnosi che evidenzia problemi a livello del sistema renale indica che bisogna aumentare il consumo di magnesio.

5. Alcuni farmaci

farmaci

Farmaci come il cisplatino e certi antibiotici alterano il funzionamento dei reni e inibiscono l’assimilazione del magnesio.

Questa condizione è più frequente nei pazienti a cui è stato prescritto un trattamento prolungato a base di questi farmaci.

6. Disturbi endocrini

Le malattie endocrine, come la disfunzione della ghiandola tiroidea, le paratiroidi e il diabete, ostacolano l’assorbimento del magnesio.

Il corpo reagisce eliminando questo minerale in maggior quantità, il che ne comporta ovviamente una diminuzione.

7. Eccessivo sforzo fisico

È chiaro che il magnesio è uno dei minerali essenziali per un buon rendimento fisico e mentale.

Tuttavia, in caso di uno sforzo sportivo o lavorativo eccessivo, è normale che i livelli di questa sostanza diminuiscano.

8. Abuso di diuretici

Una parte importante di magnesio viene espulsa attraverso l’urina. Perciò, quando si consumano diuretici in eccesso, solitamente si registra una carenza significativa di questo minerale.

Non ha importanza se sono diuretici convenzionali o naturali: un consumo eccessivo può rivelarsi pericoloso per la salute.

Vi invitiamo a leggere anche: Trattenere la voglia di urinare: quali sono le conseguenze?

Come risolvere la carenza di magnesio?

magnesio2

La quantità giornaliera di magnesio raccomandata è di 350 mg per gli uomini e di 330 mg per le donne.

Si possono assumere integratori, ricorrere a bagni di sale o lozioni specifiche. Tuttavia, il modo migliore per aumentare la quantità di magnesio è attraverso gli alimenti che lo contengono naturalmente.

Quelli che vi indichiamo sono solo alcuni degli alimenti più consigliati. Ogni quantità fa riferimento a un consumo di 100 g di prodotto:

  • Cacao o cioccolato fondente: 420 mg
  • Noci del Brasile: 410 mg
  • Farina di soia: 230 mg
  • Mandorle: 230 mg
  • Arachidi: 180 mg
  • Noci: 180 mg
  • Nocciole: 180 mg
  • Fagioli: 60 mg
  • Pistacchi: 160 mg
  • Zenzero: 130 mg
  • Legumi: 120 mg
  • Cereali integrali: 120 mg
  • Semi di girasole: 420 mg
  • Alghe essiccate: 770 mg
  • Crusca di frumento: 611 mg
  • Caviale: 300 mg
  • Sale comune: 290 mg
  • Origano essiccato: 270 mg

Tenete presente che i livelli menzionati sono approssimativi e possono variare in base alla qualità dell’alimento in questione.

Inoltre, fate attenzione perché la percentuale di magnesio riportata fa riferimento a 100 grammi di prodotto e non tutti gli alimenti citati possono essere ingeriti in questa quantità.

Cercate di seguire una dieta equilibrata ed includete vari alimenti che apportino una quantità significativa di magnesio.

Guarda anche