Abitudini che fanno ingrassare: conoscerle per evitarle!

11 Settembre 2020
Per non eccedere con il cibo durante i pasti, è necessario pianificare il menù affinché preveda le quantità di cibo necessarie. In questo modo si eviterà la tentazione di mangiare in modo non appropriato.

Siete a dieta e praticate attività fisica già da un po’ di tempo, ma non riuscite a raggiungere il peso desiderato? È probabile che stiate adottando delle abitudini che vi fanno ingrassare e non ve ne rendete nemmeno conto.

Avete variato la dieta, cambiato allenamento in palestra, eliminato molti cibi “poco sani” e seguito alla lettera le indicazioni del medico e dell’istruttore? Ma allora qual è il problema?.

Sicuramente seguite ancora delle abitudini che fanno ingrassare, senza saperlo. In questo articolo vi diciamo quali sono, cosi potrete evitarle!

Cattive abitudini che fanno ingrassare

Supponiamo che, volendo perdere peso, seguiate già una dieta e pratichiate esercizio fisico, eppure non riuscite a dimagrire. Sicuramente state adottando abitudini quotidiane che vi impediscono di raggiungere tale obiettivo.

Fate attenzione alle possibili cause:

Leggete anche: La scagliola per ridurre il colesterolo e perdere peso

Non conoscere il proprio consumo calorico

Ovviamente non possiamo passare  tutto il tempo a leggere le etichette o a fare i conti con la calcolatrice, ma il fatto di non sapere nemmeno approssimativamente quante calorie ingeriamo a ogni pasto, può essere pericoloso.

Per fortuna al giorno d’oggi esistono applicazioni per lo smartphone che si rivelano utilissime. Basta inserire la pietanza e la porzione, e il gioco è fatto. A fine giornata, sapremo quante calorie abbiamo consumato.

Possiamo anche vedere il numero di calorie per ogni pasto, così da sapere in quale momento della giornata abbiamo superato i limiti.

Mangiare da soli e in modo distratto

abitudini che fanno ingrassare mangiare davanti TV

Guardare la televisione mentre si mangia rientra indubbiamente tra le abitudini che fanno ingrassare; in quanto, il cervello non riesce più ad avvisare quando lo stomaco è pieno. Accade la stessa cosa anche quando si legge il giornale o un libro. 

Nei limiti del possibile, bisogna evitare ogni tipo di distrazione quando si mangia.

Alcuni studi indicano che mangiare in famiglia o con gli amici induce ad consumare minori quantità di cibo. Ciò è dovuto al fatto che in questi tipo di situazione si stabilisce uno scambio emotivo e si è più consapevoli di ciò che si mangia.

Nonostante sia vero che nelle occasioni speciali siano presenti grandi quantità di cibo e si tenda a eccedere; di certo mangiare a casa con la famiglia risulta benefico per la salute.

Consumare cibi a basso contenuto di calorie

Quando andate al supermercato e scegliete qui prodotti con l’etichetta “0%“, “light” o “senza grassi“: è probabile che sia proprio questo a impedirvi di dimagrire.

Secondo uno studio dell’Università di Cornell, le persone che consumano prodotti “dietetici” ingeriscono circa il 30% in più di grassi rispetto a chi consuma prodotti tradizionali o normali.

In gran parte di questi alimenti, i grassi vengono sostituiti con lo zucchero o con additivi chimici. Pertanto è meglio consumare piccole quantità di un prodotto “tradizionale” che grandi quantità di un prodotto “dietetico”.

Mangiare in piatti di grandi dimensioni

non mangiare in piatti grandi

Si sa che un piatto di pasta è sempre previsto in una dieta, ma se non sappiamo quanta ne dovremmo mangiare, rischiamo di eccedere.

Questo è logico perché, se in casa abbiamo piatti molto grandi, finiamo per mangiare molto di più di quanto faremmo se lo facessimo in piatti più piccoli.

È stato dimostrato, inoltre, che le persone tendono mangiare tutto ciò che hanno sul piatto, sia perché siamo fatti così che per buona educazione. Dunque, se il piatto è grande, mangeremo di più. Vale lo stesso per le porzioni del ristorante o del fast food.

Per esempio, negli Stati Uniti il menu hamburger e patatine di taglia piccola equivale alla porzione più grande disponibile in Francia; quindi è facile intuire chi sia più soggetto a obesità.

Cattive abitudini che fanno ingrassare: dormire poco (o male)

L’insonnia o lo stress sono i peggiori nemici delle diete e rientrano nel novero delle abitudini che fanno ingrassare di più.

Meno si dorme e più si mangia, non solo perché si resta più tempo svegli (“assalendo” il frigorifero più e più volte), ma anche perché il corpo ha bisogno di riposo per ristabilirsi e recuperare le energie consumate durante il giorno.

Un’altra informazione interessante: il metabolismo energetico e la produzione di alcuni ormoni legati al sonno e alla veglia possono essere i responsabili della sensazione di fame.

Essere circondati da persone obese

donna obesa

Così come possiamo trarre beneficio da una cena in famiglia, possiamo trarre conseguenze positive o negative anche dalle relazioni personali.

Per esempio, se il vostro partner, il vostro miglior amico o i vostri colleghi sono in sovrappeso, è più probabile che  lo diventiate anche voi.

E non perché vi passino i chili, ma le abitudini. Per esempio, avrete più possibilità d’ingrassare se:

  • Ogni volta che vi vedete con gli amici, andate a mangiare in un ristorante con il buffet.
  • Il sabato sera, con il partner, ordinate cibo o dolci da mangiare mentre guardate un film.
  • Per educazione familiare, siete abituati a cucinare tanto, tutti i giorni.

Saltare la colazione

È risaputo: saltare la colazione rientra nelle abitudini che fanno ingrassare.

In primo luogo, perché, appena sveglio, il corpo richiede energia per compiere tutte le sue attività (come una macchina che ha bisogno del carburante); in secondo luogo, perché saltando questo pasto, lo stomaco tende a chiedere cibo in continuazione.

Provate a fare un’abbondante colazione prima di uscire di casa e vi renderete conto che a mezzogiorno non avrete appetito.

Non è raccomandabile nemmeno mangiare solo un frutto o un succo velocemente prima di andare a lavoro. Una buona colazione deve comprendere:

  • Una tazza di qualsiasi infuso (tè, caffè)
  • Una porzione di carboidrati (biscotti, pane tostato)
  • Latticini, cereali e frutta.

Leggete anche: Saltare la colazione fa ingrassare?

Cattive abitudini che fanno ingrassare: non pianificare i pasti

donna che fa la spesa

Se vi siete rivolti a un nutrizionista e avete già un menù settimanale impostato, siete sulla giusta strada. Tuttavia, è inutile negare che spesso si seguono diete fai da te (magari perché si vuole mangiare in modo più sano) dimenticandosi di pianificare i pasti.

Preparate i pasti per più giorni e congelateli. Non cucinate quando è ora di mangiare e tenete sempre a disposizione ingredienti naturali.

D’altro canto, è importante variare il menù, affinché non diventi noioso e il corpo si abitui agli stessi alimenti. Se mangiate un piatto diverso al giorno, l’organismo dovrà lavorare di più per assimilare i suoi componenti.

Infine, per evitare di ricadere nelle cattive abitudini che fanno ingrassare, quando andate a fare la spesa portate sempre con voi una lista e seguitela alla lettera. Non lasciatevi tentare!

Seguite questi consigli e adottate uno stile di vita basato su abitudini sane; che vogliate perdere peso o meno.

  • Hollands GJ, Shemilt I, Marteau TM, et al. Portion, package or tableware size for changing selection and consumption of food, alcohol and tobacco. Cochrane Database Syst Rev. 2015;2015(9):CD011045. Published 2015 Sep 14. doi:10.1002/14651858.CD011045.pub2
  • Di Milia, L., Vandelanotte, C., & Duncan, M. J. (2013). The association between short sleep and obesity after controlling for demographic, lifestyle, work and health related factors. Sleep Medicine. https://doi.org/10.1016/j.sleep.2012.12.007
  • Hairston KG, Bryer-Ash M, Norris JM, Haffner S, Bowden DW, Wagenknecht LE. Sleep duration and five-year abdominal fat accumulation in a minority cohort: the IRAS family study. Sleep. 2010;33(3):289–295. doi:10.1093/sleep/33.3.289