Abitudini che fanno ingrassare

· 4 aprile 2016
Per non ingrassare durante i pasti, è necessario avere un menù pianificato che contenga tutto il cibo necessario senza eccessi. In questo modo, non sarete tentati ad assumere cibi poco indicati alla vostra dieta

Da tanto tempo seguite una dieta dimagrante e praticate sport, ma non riuscite a raggiungere il peso desiderato. Variate la vostra alimentazione eliminando molti alimenti considerati “negativi”, andate in palestra e seguite alla lettera le indicazioni del medico e del vostro allenatore. Dunque, qual è il problema?

Forse avete alcune abitudini che vi fanno ingrassare senza saperlo. In questo articolo ve le elenchiamo, affinché possiate evitarle.

Cattive abitudini che non vi aiutano a dimagrire

Mettiamo da parte per un attimo la dieta e l’esercizio fisico: supponiamo che seguite entrambe queste abitudini, così da non prendere questo argomento. Nonostante ciò, ci sono altre abitudini che non vi aiutano a raggiungere l’obiettivo che vi eravate prefissati.

Prestate attenzione alle possibili cause:

Leggete anche: La scagliola per ridurre il colesterolo e perdere peso

Non sapere quante calorie che si assumono

Di certo non si può passare tutto il giorno leggendo le etichette e facendo conti con la calcolatrice, ma il fatto di non sapere nemmeno approssimativamente quante calorie vengono ingerite ad ogni pasto può essere molto pericoloso.

La buona notizia è che oggigiorno esistono applicazioni per il cellulare che vi aiutano moltissimo. Dovete soltanto calcolare il piatto e la razione, e il gioco è fatto. A fine giornata, vi dirà quante calorie avete assunto.

Potete anche vedere la somma intermedia per sapere in che momento avete superato i limiti.

Mangiare da soli e distratti

donna che mangia davanti alla tv

Guardare la televisione mentre si mangia non è una buona abitudine, perché il cervello non ha la capacità di avvertire quando lo stomaco è pieno. La stessa cosa accade se si legge il giornale o un libro. 

Nei limiti del possibile, dovreste allontanarvi da queste distrazioni quando mangiate.

Alcuni studi indicano che mangiare in famiglia o con gli amici induce ad assumere una minore quantità di cibo. Questo avviene, perché in questi momenti si stabilisce uno scambio di emozioni che rende più coscienti di ciò che si mangia.

Nonostante sia vero che in alcune occasioni speciali ci troviamo di fronte a quantità enormi di cibo e si eccede, di sicuro mangiare in casa con la famiglia è vantaggioso per la salute.

Mangiare cibi a basso contenuto di calorie

Quando andate al supermercato, a volte scegliete tutti i prodotti che nell’etichetta indichino “0%“, “light” o “senza grassi“: forse è proprio questo che vi impedisce di dimagrire.

Secondo uno studio dell’ Università di Cornell, le persone che consumano prodotti “dietetici” ingeriscono circa il 30% in più di grassi rispetto a coloro che consumano prodotti normali o regolari.

Nella maggior parte di questi alimenti, il grasso viene rimpiazzato dallo zucchero o da additivi chimici. Così è meglio consumare piccole quantità di un alimento “comune” che grandi quantità di uno “dietetico”.

Mangiare in piatti grandi

piatto grande di cibo

Si sa che un piatto di pasta è previsto nella dieta, ma se non ci indicano la quantità adatta, si può eccedere.

Questo è logico perché, se in casa avete piatti molto grandi, mangerete molto di più rispetto a quanto mangereste se i vostri piatti fossero più piccoli.

È stato dimostrato, inoltre, che una persona è solita mangiare tutto quello che ha nel piatto, perché siamo fatti così o per buona educazione. Dunque, se il piatto è grande, mangerete di più. La stessa cosa vale per le quantità delle porzioni al ristorante o nei fast food.

Per esempio, negli Stati Uniti la normale e comune combinazione di hamburger e patatine fritte equivale alla porzione più grande a disposizione in Francia e per questo è facile intuire chi è che soffre di più di obesità.

Dormire poco (o male)

L’insonnia o lo stress sono i peggiori nemici delle diete. Meno dormite e più mangerete, non solo perché rimanete più tempo svegli (e potete “assalire” il frigorifero più volte), ma anche perché il corpo ha bisogno di riposo per ristabilirsi e recuperare le energie consumate durante il giorno.

Un’altra cosa interessante: il metabolismo energetico e la produzione di alcuni ormoni relazionati al sonno e alla veglia possono essere responsabili della sensazione di fame che avete.

Circondarvi di gente obesa

donna obesa

Così come possiamo trarre beneficio da una cena in famiglia, possiamo trarre conseguenze positive o negative anche dalle relazioni personali.

Per esempio, se il vostro partner, il vostro miglior amico o i vostri colleghi sono in sovrappeso, è più probabile che anche voi lo diventiate.

E non perché vi trasferiscano i chili, ma le abitudini. Per esempio, avrete più possibilità di ingrassare se:

  • Ogni volta che vi vedete con i vostri colleghi, andate a mangiare in un ristorante con il buffet.
  • Il sabato sera, con il vostro partner, iniziate a ordinare cibo o dolci mentre vedete un film.
  • Nelle vostre famiglie vi abituano a cucinare molto tutti i giorni.

Non fare colazione

Saltare la colazione non è per niente una buona abitudine.

In primo luogo, perché il corpo richiede energia appena sveglio per poter portare a termine tutte le sue attività (come una macchina che ha bisogno del carburante); in secondo luogo, perché saltando questo pasto, si incentiva lo stomaco a chiedere cibo in continuazione.

Provate a fare un’abbondante colazione prima di uscire di casa e vi renderete conto che a mezzogiorno non avrete appetito.

Non è raccomandabile nemmeno mangiare solo un frutto o un succo velocemente prima di andare a lavoro. Una buona colazione deve comprendere:

  • Una tazza di qualsiasi infuso (tè, caffè)
  • Una porzione di carboidrati (biscotti, pane tostato)
  • Latticini, cereali e frutta.

Se pensate di non riuscire a mangiare tutti questi alimenti, potete integrarli poco a poco.

Leggete anche: Saltare la colazione fa ingrassare?

Non pianificare i pasti

donna che fa la spesa

Se andate dal nutrizionista che vi ha preparato un menù settimanale, siete sulla giusta strada. Tuttavia, indubbiamente, molte volte si segue una dieta fai da te (o si vuole mangiare in modo più sano) senza organizzare i pasti.

È proprio in questo momento che iniziano gli squilibri. Se un giorno non avete gli ingredienti previsti dalla vostra dieta, iniziate a mangiare qualsiasi cosa oppure, se non avete voglia di cucinare, ordinate del cibo a domicilio. In questo modo, non riuscirete mai a dimagrire.

Preparate i pasti per più giorni e congelateli. Non cucinate quando è ora di mangiare e tenete sempre a disposizione ingredienti naturali.

A sua volta, è importante variare il menù, affinché non vi stanchi e il corpo non si abitui sempre agli stessi alimenti. Se mangiate un piccolo piatto diverso al giorno, l’organismo dovrà lavorare di più per assimilare tutti i suoi componenti.

Infine, quando andate a fare la spesa, portate sempre la lista e seguitela alla lettera. Non lasciatevi tentare da ciò che vi fa ingrassare.

Guarda anche