La scagliola per ridurre il colesterolo e perdere peso

13 marzo 2016
Grazie agli enzimi presenti nei suoi composti, la scagliola è un ingrediente dai molteplici benefici perché aiuta a ridurre i grassi dannosi in eccesso, come il colesterolo. Inoltre, la scagliola favorisce l'eliminazione di liquidi

La scagliola è una pianta conosciuta in tutti il mondo, soprattutto perché è il mangime abituale degli uccelli domestici.

Quello che molti non sanno è che la scagliola è indicata anche per le persone e, di fatto, presenta valori nutrizionali che la rendono un alimento benefico per la salute.

Dato che il consumo di scagliola ha un effetto positivo sull’organismo, molti esperti nutrizionisti e dietologi la consigliano come integratore alimentare in tutti i tipi di diete.

Dal punto di vista nutrizionale, la scagliola contiene composti che possono favorire l’eliminazione del grasso corporeo, del colesterolo e anche del diabete.

Dato che molte persone ancora ignorano i benefici di questa pianta, a seguire vi parleremo delle sue proprietà e delle modalità di consumazione.

Valori nutrizionali della scagliola

Anche se si tratta di piccolissimi semi, la scagliola ha valori nutrizionali molto importanti. 100 grammi di scagliola possono apportare:

  • 212 chilocalorie
  • 55 gr di carboidrati
  • 14 gr di proteine
  • 50 mg di calcio
  • 300 mg di fosforo
  • 2 gr di grassi

Benefici della scagliola per la salute

Arterie

Grazie alle proprietà nutritive della scagliola, un suo consumo regolare può contribuire a migliorare la salute sotto diversi aspetti.

Contiene un enzima chiamato lipasi che stimola la pulizia delle vene, rimuovendo i grassi dannosi in eccesso, compreso il colesterolo e i trigliceridi.

Questa proprietà ha conseguenze positive nei pazienti che hanno problemi di sovrappeso o di obesità, perché possono bruciare i grassi accumulatisi in diverse aree del corpo.

La scagliola, inoltre, aiuta anche ad attenuare problemi associati all’accumulo di grasso, come la cellulite o l’addome gonfio.

Ma non è finita qui. La scagliola contiene una grande quantità di antiossidanti che hanno un’azione positiva sulla pelle e sul corpo in quanto combattono l’azione dei radicali liberi.

La scagliola ha un effetto diuretico molto potente che può servire a trattare disturbi comuni come la ritenzione idrica.

Infine, gli enzimi della scagliola hanno un effetto antinfiammatorio che ne potenziano l’azione protettrice sul fegato e sul pancreas. In questo senso, l’effetto stimolante serve a controllare i livelli di zucchero nel sangue e il diabete.

Vi consigliamo di leggere anche: Acqua di avena per combattere il sovrappeso, il colesterolo e il diabete

Qual è il modo migliore di consumare la scagliola?

Scagliola

Molte persone aggiungono i semi di scagliola alle insalate, ai frullati o alle minestre. Tuttavia, la maggior parte delle persone preferisce preparare il latte di scagliola o l’acqua vegetale.

Ingredienti

  • 5 cucchiai di scagliola (50 gr)
  • 1 bicchiere di acqua (dove mettere in ammollo i semi) (200 ml)
  • 1 litro di acqua (per il frullato)

Preparazione

  • Lasciate i cinque cucchiai di semi di scagliola in ammollo in un bicchiere di acqua e lasciate riposare tutta la notte.
  • Il mattino seguente, buttate l’acqua e mettete i semi nel frullatore insieme ad un litro di acqua. In alternativa, potete sostituire l’acqua con latte di soia o un’altra bevanda simile.
  • Frullate bene il tutto per qualche minuto, fino a quando l’acqua non avrà raggiunto un colore bianco.
  • Filtrate la bevanda con un colino in modo da eliminare le bucce dei semi.
  • Conservate il vostro latte di scagliola in un luogo fresco o in frigorifero.

Come assumere il latte di scagliola per regolare il colesterolo?

Se l’obiettivo principale per cui includete il latte di scagliola nella dieta è proprio quello di regolare i livelli di colesterolo, allora bevetene un bicchiere a digiuno e un altro prima di andare a dormire.

Tenete presente che il latte di scagliola ha un effetto diuretico, quindi di sicuro dovrete andare spesso al bagno.

Continuate il trattamento per tre settimane consecutive o più tempo, se lo ritenete necessario. Poi bevetelo normalmente, fino a tre volte alla settimana.

Volete saperne di più? Leggete anche: Alimenti che fanno aumentare il colesterolo buono

Come assumere il latte di scagliola per perdere peso?

Dimagrire

Prima di tutto, è importante chiarire che il latte di scagliola non è una bevanda “miracolosa” né un potente brucia-grassi.

Nelle diete favorisce la perdita di peso, sempre che sia accompagnata da un’alimentazione sana e da una regolare attività fisica.

Se è questo il vostro obiettivo principale, allora iniziate a bere un bicchiere di latte di scagliola a digiuno e poi un bicchiere prima di ogni pasto principale.

Grazie all’apporto di fibra, ha anche un effetto saziante che impedisce di ingerire calorie in eccesso.

Ora che sapete che la scagliola non è solo il mangime degli uccellini, potete provare ad includerla nella vostra dieta e rendervi conto che può avere molti benefici sulla vostra salute e sul vostro corpo. Provatela!

Guarda anche