Come usare l’acqua ossigenata nei trattamenti di bellezza

· 30 luglio 2017
Prima di ricorrere ad un trattamento di bellezza con acqua ossigenata, sarà meglio verificare che non causi nessun tipo di reazione allergica. Testatelo su una piccola zona del corpo prima dell'uso.

L’acqua ossigenata, o perossido di idrogeno, uno degli elementi sempre presenti nel nostro armadietto del pronto soccorso, ha in realtà decine di applicazioni.

Non serve solo a disinfettare le ferite. Può, infatti, essere di grande utilità nei nostri trattamenti di bellezza. Continuate a leggere per saperne di più.

Il potere dell’acqua ossigenata

L’acqua ossigenata è presente in quasi tutte le case e viene utilizzata come disinfettante ed antisettico. Se volete sfruttarne tutte le proprietà, prendete nota dei seguenti usi in cosmetica:

1. Per schiarire le macchie della pelle

Con il passare del tempo sulla pelle, soprattutto del viso, possono comparire piccole macchie, per l’esposizione al sole, al freddo o la mancanza di esfoliazione.

In questi casi, noteremo alcune zone più scure, difficili da nascondere. La buona notizia è che con l’acqua ossigenata è possibile schiarirle. Tuttavia, deve essere utilizzata con moderazione e in piccole dosi.

Come si fa?

  • Dopo aver eseguito un trattamento esfoliante del viso (potete prepararlo in casa oppure acquistarlo), immergete un batuffolo di cotone nell’acqua ossigenata.
  • Passatelo sulle macchie, lasciate agire per alcuni minuti e risciacquate.
  • Realizzate questo trattamento una o due volte alla settimana e sempre la sera.

Non perdete: Sapone al prezzemolo per attenuare le macchie del viso

2. Per combattere i brufoli

L’acne non è solo un problema che riguarda gli adolescenti, può comparire anche in altre fasi della vita (ad esempio durante il ciclo, in periodi di forte stress o a causa di una dieta troppo ricca di grassi).

I brufoli sono il risultato dell’ostruzione dei pori; l’acqua ossigenata, essendo un ottimo disinfettante, è in grado di eliminare i batteri che si sviluppano sulla cute.

Come si fa?

  • È sufficiente passare un po’ di acqua ossigenata sui punti critici, dopo la doccia e prima di andare a dormire.
  • Ripetete il trattamento tutte le sere e non dimenticate di risciacquare bene il viso al vostro risveglio.

3. Sbiancare i denti

Sognate un sorriso bianco e luminoso come nelle pubblicità dei dentifrici? Siete stanchi di vedere i vostri denti ingialliti dal fumo, dal caffè o dal passare degli anni?

L’acqua ossigenata in questi casi è di grande utilità. Potete migliorare l’efficacia di questo trattamento assumendo regolarmente alcuni alimenti crudi, come la carota, la mela e il sedano.

Come si fa?

  • Semplice: la sera imbevete un batuffolo di cotone nell’acqua ossigenata e dopo aver usato lo spazzolino, passatelo su tutti i denti. 
  • Se volete rendere l’operazione più rapida, potete fare uno sciacquo per una decina di secondi con una parte di acqua ossigenata e tre parti di acqua tiepida.
  • Limitate questo trattamento ad una volta alla settimana, altrimenti rischiate di danneggiare lo smalto dei denti.

4. Eliminare le macchie dalle unghie

Se portiamo sempre lo smalto senza lasciar “respirare” mai le unghie, è possibile che diventino fragili e che tendano a spaccarsi; in alcuni casi, compaiono anche antiestetiche macchioline bianche o giallognole.

Come si fa?

  • Per restituire alle unghie il loro colore naturale, potete immergere la punta delle dita in un recipiente con acqua e alcune gocce di acqua ossigenata per 5 minuti.
  • Risciacquate ed asciugate. Cercate di non mettere lo smalto per almeno due giorni.
  • Ripetete questo trattamento tutte le volte che rimuovete lo smalto.

Leggete anche: 6 rimedi naturali per combattere le unghie incarnite

5. Schiarire i capelli

Se non volete o potete spendere soldi dalla parrucchiera, potete procurarvi lo stesso dei bei riflessi chiari sui capelli. Un’idea perfetta per l’estate.

La maggior parte delle tinte contiene acqua ossigenata, anche se ad un diverso volume di quella che si usa per disinfettare le ferite che può comunque servire per schiarire di un tono.

 Come si fa?
  • Mettete in una bottiglia con nebulizzatore una parte di acqua e una parte di acqua ossigenata, ovvero i due ingredienti devono essere in parti uguali.
  • Lavate i capelli come di consueto, tamponate l’eccesso di acqua con un asciugamano. Sui capelli ancora umidi nebulizzate a piccole quantità la soluzione, mentre vi pettinate.
  • Non risciacquate. Ripetete il trattamento da due a tre volte alla settimana.
  • Vedrete il risultato nel giro di un mese: discreto e più naturale rispetto ai riflessi o ai colpi di sole.

6. Eliminare i cattivi odori

Se soffrite di sudorazione eccessiva, soprattutto d’estate, l’acqua ossigenata può essere una buona alleata.

Grazie alla sua azione antibatterica, elimina i microrganismi responsabili del cattivo odore sotto le ascelle o nei piedi.

Scoprite i Consigli per eliminare il cattivo odore delle ascelle

Come si fa?

  • Per utilizzare l’acqua ossigenata come deodorante, potete inumidire un fazzolettino di carta e passarlo sotto le ascelle.
  • Potete anche inumidire leggermente con acqua ossigenata le scarpe o le calze prima di indossarle.

7. Schiarire i peli

Oltre a rendere più luminosi i capelli chiari, l’acqua ossigenata può servire a decolorare i peli sul viso e sul corpo. Ad esempio se non vi piace vedere i peli scuri sulle braccia, ma non  volete toglierli, potete provare a schiarirli.

Come si fa?

  • Tamponate i peli con acqua ossigenata una volta alla settimana, dopo la doccia. Lasciate agire qualche minuto, quindi risciacquate con acqua tiepida.
  • Per accelerare il processo, vi consigliamo di esporvi un po’ al sole, anche semplicemente quello che passa attraverso le finestre di casa.
Guarda anche