Cosa succede agli adulti che non sono stati amati da bambini?

· 13 giugno 2018
Non dare amore a un bambino durante la sua infanzia può far sì che da adulto questi sia incapace di esprimere le emozioni nonché di provare empatia.

L’amore è l’energia vitale che muove il mondo e tutti noi nasciamo per dare e per ricevere amore. Ma cosa può succedere a un adulto che non ha ricevuto abbastanza affetto durante l’infanzia? A quanto sembra, questa carenza può dare origine a molti problemi comportamentali.

Alla nascita dovremmo trovare ad accoglierci la protezione e la sicurezza che solo l’amore materno può darci. Purtroppo, non è sempre così e questo genera gravi conseguenze che si manifestano anni dopo, sia nell’atteggiamento, sia nei rapporti interpersonali.

Le conseguenze della carenza d’affetto durante l’infanzia

La mancanza di amore durante l’infanzia può generare conseguenze inimmaginabili nell’età adulta. Qui di seguito ne abbiamo evidenziate alcune.

1. Indifferenza alla sofferenza altrui e apatia

Ragazza che piange

L’indifferenza dinnanzi alla sofferenza altrui è una delle conseguenze della carenza d’affetto materno durante l’infanzia.

Solitamente, gli adulti che non hanno ricevuto amore durante i primi anni di vita, si mostrano spesso indifferenti e trovano difficoltoso empatizzare con i sentimenti degli altri.

Le persone che non sono state amate da bambini si riconoscono per il loro comportamento apatico, che può arrivare a influire non solo sulle relazioni con i propri cari.

Molti dei loro problemi interpersonali sono senza dubbio il risultato di un profondo disinteresse e di apatia verso gli altri.

Quegli adulti che durante l’infanzia non hanno ricevuto affetto o quelli che, per un qualche motivo, sono stati privati dell’amore materno, vanno a formare una generazione o un gruppo di adulti indifferenti al dolore altrui.

Inoltre, per loro è difficile esprimere i propri sentimenti, per cui scelgono di reprimerli.

Se volete saperne di più: Lasciarsi alle spalle un’infanzia difficile

2. Problemi nel relazionarsi con gli altri e nell’esprimere le proprie emozioni

Bambino che piange e madre che lo consola

La carenza d’affetto da bambini è l’inizio di una catena di generazioni future con problemi.

  • Se una persona che non ha conosciuto l’amore materno o paterno, da adulto avrà figli, proprio questi ultimi vedranno in qualche modo il riflesso della mancanza d’affetto subita dal proprio genitore.
  • Ricevere amore durante l’infanzia è il motore che fa sì che gli esseri umani siano fedeli e autentici.

La capacità di essere altruisti -che tutti dovremmo sviluppare crescendo- è il risultato della qualità di affetto che abbiamo ricevuto nella prima fase della nostra vita.

L’amore materno si basa sull’istinto più primordiale dell’essere umano che, oltretutto, rappresenta l’universalità ed è garanzia di pace e amore fraterno nelle relazioni con il prossimo.

La carenza d’affetto da parte della madre nell’infanzia, fa sì che le persone sviluppino una certa difficoltà nel mostrare empatia.

Non possiamo ignorare che qualunque bisogno d’affetto non soddisfatta durante la nostra infanzia, si rifletterà poi nell’età adulta nel nostro modo di comportarci. Per questo motivo così di frequente troviamo persone che provano forte rancore o risentimento, quelle incapaci di commuoversi e immedesimarsi nella sofferenza altrui.

In generale, gli adulti che non hanno ricevuto abbastanza amore nell’infanzia, continuano a sperare in modo inconscio che le proprie necessità verranno a un certo punto soddisfatte. Questa situazione genera conseguenze comportamentali, nonché incapacità di amare e di esprimere affetto.

L’importanza di dare amore ai bambini

Ragazza che piange

Dimostrare affetto ai bambini è, per riassumere, importante per varie ragioni. Il processo di umanizzazione delle persone si forma proprio attraverso l’amore ricevuto durante l’infanzia.

Una persona che nell’età infantile non ne riceve a sufficienza, viene cresciuta con un vuoto affettivo. Questo si rifletterà in futuro in un comportamento aggressivo, dato che la prima fase della sua vita è stata segnata da carenza di affetto.

Questo vuoto può passare dall’influenzare un solo bambino al generare conseguenze universali, frutto delle fasi iniziali del problema. Lo sviluppo di generazioni con questi vuoti effettivi è un arma letale per il futuro stesso dell’umanità.

Il problema è che, per quanto questa mancanza d’amore durante l’infanzia apporti conseguenze disastrose per l’adulto, sono ancora molti i casi di bambini che continuano a crescere in questi vuoti d’affetto.

L’amore donato nei primi anni d’infanzia, sin dal momento della propria nascita, ha un potere inimmaginabile sullo sviluppo dell’altruismo, dell’amore e dell’empatia, da adulti.

Se vogliamo evitare che  i nostri bambini soffrano di tutte queste carenze e che ne restino per sempre segnati, bisogna dar loro l’affetto che meritano e di cui hanno bisogno.

Guarda anche